Luca Annunziata

L'email non dura che pochi minuti

Si aggiorna l'offerta di email che si autodistruggono. E arrivano pure le recensioni online del servizio. Ma serve davvero? E a chi?

Roma - Quanti non si sono pentiti almeno una volta di una lettera già spedita? Che fosse personale o di lavoro, prima o poi sarà capitato a chiunque di inciampare in un congiuntivo o di capitolare su una imprecisione tecnica. La recensione di Ars Technica sul servizio di BigString, ben noto ai lettori di Punto Informatico, offre l'occasione di fare il punto sull'offerta di "email a tempo" disponibili online.

BitString recentemente ha rivisitato la sua interfaccia web e avviato una serie di iniziative pubblicitarie per promuovere la propria offerta. L'account free, utilizzabile solo online, ora si presenta in una nuova veste più intuitiva (visibile nell'immagine in basso) e mette a disposizione fino a 2 gigabyte di spazio per l'archivio delle proprie email. Le missive possono essere normali, non stampabili né salvabili, modificabili in seguito o nella ormai nota versione a tempo.

Per garantire quest'ultima funzionalità, il testo inviato viene trasformato in una immagine: nient'altro che una GIF, visualizzabile una volta soltanto e per il tempo indicato dall'autore, oppure fino a raggiungere un numero specificato di download. La GIF viene ospitata sui server di BigString fino a quando è necessario, e poi semplicemente cancellata per impedire che possa essere scaricata nuovamente. E l'email si sarà autodistrutta.
Senza dubbio sono molti gli svantaggi di BigString: la mancanza di testo reale nelle email impedisce qualunque forma di ricerca nell'archivio, impedendo di catalogare la propria corrispondenza e affidando ad un server remoto il contenuto della stessa. Inoltre, molti recenti client di posta elettronica bloccano di default il download delle immagini presenti nelle email (vedi immagine qui sotto), per preservare l'utente dall'esposizione a contenuti indesiderati o pericolosi.

il blocco

Nella colonna dei vantaggi figura invece la possibilità di correggere in corsa le informazioni e i dati forniti, oppure nel caso di offerte con scadenza, di ritirarle entro un certo termine se l'interlocutore non risponde velocemente. ╚ anche ipotizzabile far sparire il contenuto di una missiva per garantire la propria privacy. Un servizio quindi probabilmente utile soprattutto in ambito professionale, dove errori o omissioni si pagano più severamente.

Le opzioni

Tra i vari servizi postali disponibili online figurano anche intere caselle email a tempo: questo tipo di offerta consente di ottenere rapidamente un indirizzo elettronico temporaneo, ideale per registrarsi al volo sull'ennesimo sito web senza ritrovarsi prima o poi con la posta infestata dalla spam. Tra le offerte più interessanti figura senz'altro 10 Minute Mail, che fornisce al volo un indirizzo valido appunto 10 minuti (rinnovabili). Alternativa in salsa AJAX è 2Prong, che crea istantaneamente un recipiente per ricevere la classica email di conferma per l'iscrizione per poi mostrarla in una finestra pop-up. Entrambi i servizi sono gratuiti, ma si affidano alla generosità degli utenti per continuare a garantire l'offerta.

Di seguito un divertente spot che mostra BigString e l'email con l'autodistruzione all'opera:



Luca Annunziata
11 Commenti alla Notizia L'email non dura che pochi minuti
Ordina