Anche Armani firmerà un cellulare?

Un altro stilista italiano affascina l'industria della telefonia mobile. E viceversa

Roma - Moda e telefonia camminano sempre più affiancate. Se LG veste Prada, la concorrenza non può stare a guardare. Soprattutto se si tratta di competitor domestici come l'altro produttore coreano, Samsung, che stando ad alcuni rumors in circolazione sarebbe pronto a far posare su un proprio telefonino un'altra esclusiva griffe: l'aquiletta di Armani.

Il Korea Herald ne è certo, tanto che riporta dichiarazioni ufficiali rilasciate dalla stessa Samsung circa il progetto di produrre un Armani-phone, benché - parola di un anonimo portavoce dell'azienda - non sia stato ancora sottoscritto un contratto. L'intento di Samsung, continua l'Herald, consiste nella creazione di una nuova gamma di prodotti denominata "IT luxury products" realizzata proprio con la collaborazione di Armani.

L'Armani-phone dovrebbe essere lanciato in Europa nel mese di ottobre, secondo quanto riferito dalla fonte della testata coreana, il che fa pensare ad un progetto ben più che avanzato e prossimo all'industrializzazione. Al momento tuttavia - oltre alle indiscrezioni qui riportate - non esisterebbero ulteriori dettagli. Ma è quasi certo che "telefonino firmato" sia destinato a non far rima con "a buon mercato".
1 Commenti alla Notizia Anche Armani firmerà un cellulare?
Ordina
  • Troverei inutile un cellulare firmato. Non telefona certo meglio di uno che non lo è, e come se non bastasse costa molto di più, in confronto.
    A volte i promotori del consumismo sfegatato sono proprio assurdi. Posso capire un oggetto "firmato" come una chitarra di marca, è provato che quella suona meglio di una scadente, passi il vestito, POTREBBE essere di materiale migliore, ma un telefonino firmato è proprio per chi ha troppi soldi e non sa dove buttarli... -.-'
    non+autenticato