Dario D'Elia

Microsoft veicolerà la pubblicità di Digg

Il big di Redmond soffia a Google la pubblicità grafica e contestuale sul popolare social site, una novità che solleva grande attenzione, forse pure troppa

Roma - Qualche giorno fa la diabolica Microsoft ha siglato un accordo pubblicitario esclusivo con l'angelica piattaforma Digg.com. L'annuncio è deflagrato, con cronache di circostanza un po' ovunque.

In pratica è accaduto che Microsoft abbia soffiato alla rivale Google la veicolazione di pubblicità sul celeberrimo sito di segnalazioni e discussioni.

L'accordo con Digg durerà tre anni e, stando alle indiscrezioni, dovrebbe concretizzarsi operativamente già nelle prossime settimane. I termini finanziari non sono stati resi noti, quel che si sa è che resta comunque in piedi la collaborazione di Digg con Federated Media, fin qui partner del sito, sebbene limitata "a sponsorizzazioni integrate e programmi personalizzati".
La vicenda comunque potrebbe essere causa di qualche piccola aritmia per Google: certo non accade spesso che Microsoft riesca ad imporsi su BigG non solo nell'advertising online ma anche in un ambito, quello di un social site, tradizionalmente poco propenso ad applaudire il big di Redmond.

Jay Adelson, CEO di Digg, ha ammesso di aver valutato attentamente anche le proposte di Google e Yahoo, ma alla fine di aver scelto Microsoft per il livello di personalizzazione raggiunto dalla sua piattaforma pubblicitaria. Di fatto, la dirigenza Digg vuole ottimizzare i propri spazi pubblicitari e di questo se ne occuperà l'applicativo di Redmond.

Per Microsoft, che in queste ore ha stretto anche un'intesa importante per la pubblicità online con Electronic Arts, l'accordo con Digg è emblematico e segue quello già stretto a suo tempo con Facebook. "Continuerete a vederci piuttosto aggressivi in questo campo", ha dichiarato Steve Berkowitz, capo dei servizi online di Microsoft. "Dobbiamo ancora imparare tanto su questo genere di utenti e sulla direzione che hanno intrapreso le aziende del settore".

Microsoft, come riporta Reuters, avrebbe anche ammesso l'intenzione di far lavorare sinergicamente Digg e Facebook, sfruttando nuove tecnologie e iniziative pubblicitarie. Google è avvertita.

Dario d'Elia
12 Commenti alla Notizia Microsoft veicolerà la pubblicità di Digg
Ordina
  • Mi hanno bannato da Adsense, ovviamente generavo troppo denaro per troppi mesi (1500 minimo) ovviamente senza taroccare i click ma semplicemente avendo molte visite e integrando bene i banner con i risultati di ricerca del mio sito. Contenuti legalissimi.... non risco a capire ma non ne vogliono sapere di riattivare!

    Conoscete qualche altro servizio che paghi in italia con contenuti contestuali in italiano?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marco Pigozzi
    > Mi hanno bannato da Adsense, ovviamente generavo
    > troppo denaro per troppi mesi (1500 minimo)
    > ovviamente senza taroccare i click ma
    > semplicemente avendo molte visite e integrando
    > bene i banner con i risultati di ricerca del mio
    > sito. Contenuti legalissimi.... non risco a
    > capire ma non ne vogliono sapere di
    > riattivare!

    supero quella soglia tutti i mesi e Google non credo si sognerebbe mai di tagliare un pubblisher che gli porta nella casse almeno il doppio di quello che prendo io

    secondo me non la racconti giusta...

    >
    > Conoscete qualche altro servizio che paghi in
    > italia con contenuti contestuali in
    > italiano?

    come Adsence? no, non esiste nessuno che dia retta anche ai piccoli pubblisher...
    non+autenticato
  • >
    > secondo me non la racconti giusta...

    Non ti ho chiesto inutili commenti, visto che parlare senza sapere lascia il tempo che trova...

    e tanto bravo che sei non sei riuscito ad aiutarmi e a darmi qualche consiglio valido...

    Comunque ho fatto il sito e avevo tradoubler e zanox, ho integrato con adsense, non ho mai fatto un click e quando sono ritornato sull'account dopo 1 mese c'era scritto bannato...
    Mi hanno detto che ci sono tantissimi click fraudolenti ma non e' il mio IP. Quindi probabilmente qualcuno si è divertito a sabotarmi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marco Pigozzi
    > >
    > > secondo me non la racconti giusta...
    >
    > Non ti ho chiesto inutili commenti, visto che
    > parlare senza sapere lascia il tempo che
    > trova...
    >
    > e tanto bravo che sei non sei riuscito ad
    > aiutarmi e a darmi qualche consiglio
    > valido...
    >
    > Comunque ho fatto il sito e avevo tradoubler e
    > zanox, ho integrato con adsense, non ho mai fatto
    > un click e quando sono ritornato sull'account
    > dopo 1 mese c'era scritto
    > bannato...
    > Mi hanno detto che ci sono tantissimi click
    > fraudolenti ma non e' il mio IP. Quindi
    > probabilmente qualcuno si è divertito a
    > sabotarmi.


    vedo che siamo passati dallle accuse infondate a Google tipo:

    "mi hanno bannato da Adsense, ovviamente generavo troppo denaro per troppi mesi"

    ad accuse generiche contro ignoti tipo:

    "mi hanno detto che ci sono tantissimi click fraudolenti [...] probabilmente qualcuno si è divertito a sabotarmi"

    un miglioramento...
    non+autenticato
  • >
    >
    > vedo che siamo passati dallle accuse infondate a
    > Google
    > tipo:
    >
    > "mi hanno bannato da Adsense, ovviamente generavo
    > troppo denaro per troppi
    > mesi"
    >
    Non sono l'unico in questa situazione, casualmente ho continuato la mia attivita' con un altro nome e fatturando 800 euro mi hanno detto che sono tutti regolari i click.
    Ad altri miei amici e colleghi che fatturavano cifre basse hanno pagato tranquillamente, il primo mese a cifre elevate (pagando pubblicita' per rendere piu' popolare il sito) hanno bannato senza motivo.


    > ad accuse generiche contro ignoti tipo:
    >
    > "mi hanno detto che ci sono tantissimi click
    > fraudolenti [...] probabilmente qualcuno si è
    > divertito a
    > sabotarmi"
    >
    > un miglioramento...

    Io ho sempre pensato che potrebbero esserci dei click fasulli, ma certo non fatti da me e in proporzioni limitate rispetto al totale dei click prodotti...quindi potrebbero togliere i click e smetterla di bannare perchè bannato da adsense si puo' anche chiudere il sito.

    Non ho cambiato minimamente opinione io credo che Google banni senza dare spiegazioni a chi vede in adsense una forma di "stipendio" e invece loro la vedono come un contributo spese, appena vai oltre i pochi spiccioli ti fregano loro!
    non+autenticato
  • > Non sono l'unico in questa situazione,
    > casualmente ho continuato la mia attivita' con un
    > altro nome e fatturando 800 euro mi hanno detto
    > che sono tutti regolari i
    > click.
    > Ad altri miei amici e colleghi che fatturavano
    > cifre basse hanno pagato tranquillamente, il
    > primo mese a cifre elevate (pagando pubblicita'
    > per rendere piu' popolare il sito) hanno bannato
    > senza
    > motivo.

    io invece conosco un sacco di operatori del mio settore che come me usano adsence e guadagno (non conosco gli importi precisi) non poco


    > Non ho cambiato minimamente opinione io credo che
    > Google banni senza dare spiegazioni a chi vede in
    > adsense una forma di "stipendio" e invece loro la
    > vedono come un contributo spese, appena vai oltre
    > i pochi spiccioli ti fregano
    > loro!

    ti ripeto che io guadagno ben più dei tuoi 1500 € al mese da oltre due anni con Adsence su un singolo sito (quindi la tua teoria cospiratoria va a farsi benedire) e non credo che Google abbia alcun interesse a bannarmi senza motivo dato che se "io" guadagno 1500 € in un mese "Goggle" ne prenderà almeno 3000 € visto che per ogni click "io" guadagno pochi cents mentre gli advertiser pagano 1€ o più

    quindi il mio sito generando qualche centinaio di migliaia di click al mese è una fonte di reddito prima per Google stessa e poi per me

    anzi la funzione di Adsence che permette ad un advertiser di scegliere di mettere pubblicità direttamente sul mio sito è una delle cose migliori che hanno introdotto e mi sta facendo guadagnare più della media usuale negli ultimi mesi

    ripeto secondo me non la racconti tutta... oppure nel tuo campo c'è una forte concorrenza che sfocia nell'illecito, nel qual caso ti proporrei una bella denuncia alla Polizia postale che imporrebbe a Google di passare gli IP con comportamenti fraudolenti a chi di dovere per rintracciare i colpevoli

    Non esiste che qualche concorrente possa danneggiare un'azienda in questo modo.
    non+autenticato
  • x finalcut
    discussione interessante... Anche se non capisco come mai tu che invece vanti di consocere benissimo questo servizo da come scrivi sembri non conoscere nemmeno come si chiama!

    Esempio sono 200 volte che citi il nome scrivendo adsence invece di adsense... In 2 anni e passa non ti sei mai accorto che si scriva adsense?

    Fine premessa un pò polemica non voleva esserlo ma per chiarezza... Visto che in questi casi "la domanda sorge spontanea" visto che uno dovrebbe darti credito...

    Tu fai 100 mila click al mese con un sito unico? o_O

    Anche su questo punto si rimane scettici non è che pensi male però tu capisci bene che hai "sparato" alla grande con le cifre...

    Almeno per essere credibile una affermazione in questo caso potresti anche citare il sito o almeno la categoria... (se dici non si può allora sono balle perchè da sempre si sa che anche riguardo le statistiche si citano sempre le fonti... altrimenti diventano solo chiacchere...)

    Ho scritto solo per capire perchè magari mi sbaglio io e allora saresti di aiuto a moltissime altre persone...
    (mentre cosi mi sembra un voler attaccare solo chi ha domandato un'altra cosa e una difesa su adsense che sa più da impiegato in incognito incaricato di divedere il sistema adsense da chi qui riporta esperienze reali...)

    Se uno scrive che è stato bannato di certo è un dato di fatto... Anche perchè sarebbe illogico pensare che una persona che inoltre si firma dica sono stato bannato per mettere alla luce del sole che è disonesto...

    Quindi sarebbe cosa gradita presentarsi e dichiarare dati di fatto non opinioni personali...

    Grazie.
    non+autenticato
  • x Marco Pigozzi
    L'unica cosa,forse,corretta che ha detto finalcut,fino ad ora,è riguardo la polizia postale...

    Nel senso che io condivideo quello che hai scritto(se i fatti sono come li hai riportati...)perchè anche se fosse che risultano click fraudolenti una azienda non può permettersi di accusare una persona senza presentare delle prove...
    Inoltre mi suona come scusa anche a me perchè se cosi fosse avrebbero potuto fare loro una denucia alla polizia postale...

    Il motivo è semplice perchè in entrambi casi che sia il cliente o l'azienda eregogatrice a marciarci... di fatto si è compiuta una vera e propria frode o truffa...

    Visto che se c'è un contratto questo va rispettato e accusarti di click fradulenti mi sembra anche lesivo nell'immagine della azienda... (che inoltre ha un'impatto anche sui visitatori che di fatto abbituati a trovarsi un mare di pubblicità si trovano il sito senza "sponsor" e questo è sicuramente lesivo per l'immagine...)

    Quindi la polizia postale ad ogni modo,con regolare denuncia,si avrebbe chiarezza su come stanno le cose e nel caso che l'azienda ci marci allora sono cavoli amari...

    Non a caso google italia in particolare si è resa vittima di episodi sgradevoli... Come il vedersi censurati i video pubblicizzati e che mostravano filmati privati... (il caso dei ragazzi bulli ad esempio...)

    La società ci marcia fino a quando non viene denunciata bisogna muoversi in tal senso perchè scommettiamo che poi sapranno capire improvvisamente che i click fradulenti sono del cliente oppure ad opera di altri?

    Io credo di si perchè ci sono gli strumenti per farlo...

    Ogni azione poco chiara dovrebbe per norma essere denunciata...

    Purtroppo molto spesso questo non accade e su questo marciano aziende che poi ci prendono "il vizio" a comportarsi non correttamente...

    Il caso inoltre degli utenti bannati a quanto vedo riguarda google italia...

    Google è un grande network putroppo nel nostro paese si dimostra una prevalenza di persone non corrette e farne le spese sono chi invece magari si comporta onestamente...

    Quindi io non sarei cosi sicuro di quello che scrive finalcut almeno fino a quando so chi sta parlando e cita il suo sito sono solo chiacchere... (anche se mi paicerebbe sbagliarmi e vedere riportare dati di fatto a difesa di adsense perchè è un danno di immagine alla fine per tutti... Non è bello pensare che non sia possibile guadagnare quello che una persona merita per le sue capacità... Perchè di fatto è questo il quadro... Una situazione veramente avvilente...)

    Quindi spero anche di sbagliarmi e che sia come dice finalcut...

    Saluti
    non+autenticato
  • Yahoo ne ha uno identico ad adsense e visivamente non cambia molto.
    Non ho controllato se sia attivabile anche in Italia, ma credo di sì.
    non+autenticato
  • "In pratica è accaduto che Microsoft abbia soffiato alla rivale"

    Sta frase me fa ammazza sembra scritta da uno qualsiasi
  • Perché invece il testo barrato con un patetico ammiccamento al bene e al male.

    Il blog-giornalismo ormai impera. Che tristezza, anzi per usare i toni usuali di Punto Informatico che BigT(ristezza).
    non+autenticato