Microsoft testa il suo BitTorrent

Il gigante di Redmond ha rilasciato la preview tecnologica di un tool P2P studiato per il download, da parte degli utenti consumer, di grossi file. Molte le somiglianze con BitTorrent

Redmond (USA) - Microsoft ha rilasciato una versione preliminare di Secure Content Downloader (MSCD), un tool di file-sharing il cui principio di funzionamento è all'apparenza molto simile a quello di BitTorrent.

Attualmente utilizzabile per fare il download di Visual Studio 2008 Beta 2, MSCD viene descritto da BigM come un "peer-assisted download manager capace di scaricare in modo sicuro specifici file". Più nel dettaglio, MSCD si connette agli altri client attraverso connessione peer-to-peer formando quella che BigM chiama "cloud", ossia un "nugolo" di client.

"Le porzioni di file che state scaricando vengono trasmesse sia attraverso connessioni paritetiche tra client sia attraverso connessioni con il file server", spiega Microsoft sul proprio sito. "Nei confronti degli altri membri del cloud il vostro computer agisce contemporaneamente sia come client che come server".
A differenza di BitTorrent, una volta completato il download MSCD scollega l'utente dal cloud e, di conseguenza, interrompe ogni connessione da e verso la rete P2P: ciò significa che gli utenti condividono i propri file solo per il tempo necessario a scaricarli integralmente.

Microsoft avverte che il proprio tool P2P è pensato per gli utenti consumer, e potrebbe non funzionare dietro ad un firewall aziendale.

L'attuale Community Technology Preview di SCD scade il 23 agosto.
36 Commenti alla Notizia Microsoft testa il suo BitTorrent
Ordina
  • non è una critica, è un dato di fatto...
  • Quello che mi incuriosisce è questo:
    i provider taglieranno la banda ADSL quando fiutano un traffico P2P anche se è prodotto da un software microsoft?
    o distingueranno tra traffico "buono" e "cattivo"?
    non+autenticato
  • Beh questo forse spingerà i provider a pensare il traffico p2p come non solo traffico "maligno" e quindi a riaprire i rubinetti...

    per ora io mi collego tramite VPN (relakks) e i blocchi del provider mi fanno ridere e basta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Claudio
    > Quello che mi incuriosisce è questo:
    > i provider taglieranno la banda ADSL quando
    > fiutano un traffico P2P anche se è prodotto da un
    > software
    > microsoft?
    > o distingueranno tra traffico "buono" e "cattivo"?

    beh visto che mi sembra sia solo assistenza al fileserver MS potrebbero riconoscerlo da lì
    non+autenticato
  • - Scritto da: anima.lamù
    >
    > beh visto che mi sembra sia solo assistenza al
    > fileserver MS potrebbero riconoscerlo da
    > lì

    Mica troppo. Per il traffico dai server può anche funzionare, ma per le "connessioni paritetiche", se ragioniamo a livello 4, si tratta di un p2p fatto e finito. L'unica, per MS, sarebbe utilizzare un protocollo proprietario che li distingua da BitTorrent.
  • - Scritto da: webwizard
    > - Scritto da: anima.lamù
    > >
    > > beh visto che mi sembra sia solo assistenza al
    > > fileserver MS potrebbero riconoscerlo da
    > > lì
    >
    > Mica troppo. Per il traffico dai server può anche
    > funzionare, ma per le "connessioni paritetiche",
    > se ragioniamo a livello 4, si tratta di un p2p
    > fatto e finito. L'unica, per MS, sarebbe
    > utilizzare un protocollo proprietario che li
    > distingua da
    > BitTorrent.

    se ti dicessi cehil livello 4 non sà nememno cosa sia?

    son niubba, o melgio, non sono una professionista, non uso i pc pe rlavoro, solo giochi e qualceh distro linux.

    cmq che problema potrebbe avere la MS a scriversi il suo protocollo e farlo così riconoscere ai provider?

    stiamo parlando del nulla
    non+autenticato
  • - Scritto da: anima.lamù
    > - Scritto da: webwizard
    > > - Scritto da: anima.lamù
    > > >
    > > > beh visto che mi sembra sia solo assistenza al
    > > > fileserver MS potrebbero riconoscerlo da
    > > > lì
    > >
    > > Mica troppo. Per il traffico dai server può
    > anche
    > > funzionare, ma per le "connessioni paritetiche",
    > > se ragioniamo a livello 4, si tratta di un p2p
    > > fatto e finito. L'unica, per MS, sarebbe
    > > utilizzare un protocollo proprietario che li
    > > distingua da
    > > BitTorrent.
    >
    > se ti dicessi cehil livello 4 non sà nememno cosa
    > sia?
    >
    > son niubba, o melgio, non sono una
    > professionista, non uso i pc pe rlavoro, solo
    > giochi e qualceh distro
    > linux.
    >
    > cmq che problema potrebbe avere la MS a scriversi
    > il suo protocollo e farlo così riconoscere ai
    > provider?
    >
    > stiamo parlando del nulla

    no stiamo parlando della pila Iso/Osi e di come faranno a distinguere il traffico i provider, visto che è in tutto e per tutto una connessione p2p
  • - Scritto da: anima.lamù
    > - Scritto da: webwizard
    > > - Scritto da: anima.lamù
    > > >
    > > > beh visto che mi sembra sia solo assistenza al
    > > > fileserver MS potrebbero riconoscerlo da
    > > > lì

    Il file-server si ma le connessioni peer (paritetiche) tra utenti finali no.

    > > Mica troppo. Per il traffico dai server può
    > anche
    > > funzionare, ma per le "connessioni paritetiche",
    > > se ragioniamo a livello 4, si tratta di un p2p
    > > fatto e finito. L'unica, per MS, sarebbe
    > > utilizzare un protocollo proprietario che li
    > > distingua da
    > > BitTorrent.

    Il protocollo di MS sembra già esserlo diverso da quello di BitTorrent (ovviamente vado a naso).
    Tra l'altro il controllo sarebbe meglio farlo al Layer 7 (l'Application per intenderci), visto che è il Layer a cui opera BitTorrent:
    http://it.wikipedia.org/wiki/BitTorrent

    > se ti dicessi ceh il livello 4 non sà nememno cosa
    > sia?

    E' il Transport Layer.
    Per quanto riguarda la struttura a Layer ISO/OSI:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Open_Systems_Intercon...

    > son niubba, o melgio, non sono una
    > professionista, non uso i pc pe rlavoro, solo
    > giochi e qualceh distro
    > linux.
    >
    > cmq che problema potrebbe avere la MS a scriversi
    > il suo protocollo e farlo così riconoscere ai
    > provider?

    Nessuno (anzi come detto prima per me già lo è diverso da BitTorrent).
    Ormai molti ISP (se non tutti) utilizzano soluzioni CISCO per il traffic-shaping (es. in caso di necessità per limitare il traffico P2P e favore del VoIP) in grado di riconoscere senza problemi ciò che transita sulle loro reti (non solo il protocollo es. BitTorrent ma pare anche l'applicativo specifico che l'ha generato "Azureus", "KTorrent", "Shareaza", ecc.).
    Gli ISP sono abbottonatissimi sulla questione ma sembra che i controlli avvengano anche al Layer 7 e senza nemmeno creare rallentamenti sulla rete.

    > stiamo parlando del nulla

    Bhe dai non prendertela così a cuore...
    non+autenticato
  • giorni fa qualcuno qui ha fatto un paragone che secondo me è perfetto:

    con lo stesso principio anche le società autostrade dovrebbe ro chiudere l'accesso perchè in una qualsiasi auto potrebbe nascondere un malvivente

    reset!

    8 settembre 2007
    vaffanculo day
    la giornata dedicata ai nostri dipendenti ...
    non+autenticato
  • ki ha fatto questo paragone è un mitoOcchiolino)
    non+autenticato
  • Non riesco se fate apposta o davvero siete così polli da non saper leggere le notizie.
    Sono eoni che la microsoft ha un tool proprietario per far scaricare CTPs ed altro (e non è che stavano reinventando http o ftp), evidentemente si sono accorti che certi download portavano via troppa banda e hanno pensato bene di implementare un sistema bittorrent-like.
    Ma anche questa volta non sarà null'altro che un sistema per scaricare roba microsoft, cosa che tra l'altro è scritta in modo chiaro.
    "Microsoft Secure Content Downloader is a peer-assisted downloader for downloading select Microsoft CTP's".

    Non si sta certo parlando di un programma pensato per fare a gara con bittorrent (che poi è un protocollo quindi di per sé è normale che venga copiato o implementato) ma soltanto di un aggiornamento al tool di download attuale.
    Ma come al solito su PI si legge solo il titolo e si parte con le solite scontate accuse a microsoft...
    non+autenticato
  • Già, va di moda schierarsi contro Microsoft, e via che tutti la seguono per sentirsi fichi davanti allo specchio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: innominato

    > Ma anche questa volta non sarà null'altro che un
    > sistema per scaricare roba microsoft, cosa che
    > tra l'altro è scritta in modo
    > chiaro.

    Un clone bittorrent (Che quindi usa la mia banda) per scaricare solo cose Microsoft ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: taddeo
    > - Scritto da: innominato
    >
    > Un clone bittorrent (Che quindi usa la mia
    > banda) per scaricare solo cose Microsoft
    > ?

    e quale banda dovrebbe utilizzare... quella di lupin?

    e poi non mi pare poi che tu sia obbligato ad utilizzare quel software

    è incredibile il danno che sono riusciti a farvi certi santoni del freesoftware A bocca storta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rada

    > > - Scritto da: innominato
    > >
    > > Un clone bittorrent (Che quindi usa la
    > mia
    > > banda) per scaricare solo cose Microsoft
    > > ?
    >
    > e quale banda dovrebbe utilizzare... quella di
    > lupin?

    Quella di Microsoft, dato che offre un suo prodotto per il quale ho pagato ?
    Ma tu guarda se quando vado a comperare una vettura dal concessionario, devo pure accettare di andare a prendere suo figlio all'uscita della scuola, portare sua moglie dall'estetista e suo padre a ritirare i soldi della pensione ....

    > e poi non mi pare poi che tu sia obbligato ad
    > utilizzare quel
    > software

    Spero proprio che non mi venga cacciato in gola a forza come il WGA ...

    > è incredibile il danno che sono riusciti a farvi
    > certi santoni del freesoftware
    >A bocca storta

    E' incredibile il servilismo di voialtri verso la Microsoft ...
    non+autenticato
  • - Scritto da: taddeo
    > - Scritto da: innominato
    >
    > > Ma anche questa volta non sarà null'altro che un
    > > sistema per scaricare roba microsoft, cosa che
    > > tra l'altro è scritta in modo
    > > chiaro.
    >
    > Un clone bittorrent (Che quindi usa la mia
    > banda) per scaricare solo cose Microsoft
    > ?

    no un sistema simile a bittorrent che farà risparmiare alla MS qualche k di banda quando la gente si scarica le robe dai loro server.

    la tua banda non c'entra niente
    non+autenticato
  • - Scritto da: anima.lamù

    > la tua banda non c'entra niente

    Ah, meno maleCon la lingua fuori !
    non+autenticato
  • Piano prima di prendervela coi "santoni del freesoftware". Attaccare M$ per ogni cosa è sbagliato, ma di sicuro non vanno difesi (ricordare "L'OPERA UMANITARIA per ridurre il digital divide", ovvero come ti trasformo l'Africa in una discarica Hi-Tech)

    In ogni caso non c'è nulla di male in quello che stanno facendo. Ormai questo sistema lo utilizzano per tutti i canali di distribuzione, vedi Blizzard downloader...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Matteo
    > Piano prima di prendervela coi "santoni del
    > freesoftware". Attaccare M$ per ogni cosa è
    > sbagliato, ma di sicuro non vanno difesi
    > (ricordare "L'OPERA UMANITARIA per ridurre il
    > digital divide", ovvero come ti trasformo
    > l'Africa in una discarica
    > Hi-Tech)
    >
    > In ogni caso non c'è nulla di male in quello che
    > stanno facendo. Ormai questo sistema lo
    > utilizzano per tutti i canali di distribuzione,
    > vedi Blizzard
    > downloader...

    appunto.
    però non ho visto la notizia "Blizzard usa il P2P per gli aggiornamenti" in home page.

    a quando le notizie
    "Stamani Billy ha mangiato un panino al formaggio"
    "Billy usa carta igienica regina"
    "Gates si rade la barba: tutti i dettagli"

    e via cosi?
    Triste
  • Hai ragione, non è poi tanto negativa come al solito la notizia di MS implementa un sistema di trasferimento files scatter/gather (che esiste anche prima di bittorrent) dopo svariati anni che la stessa cosa si fa tranquillamente e senza peer-assisted enablement of sticazzi di paroloni per scaricarsi i ciddi' di linux.

    Benvenuti nel nuovo millennio, utont..., pardon, peer enabled microsoft junkies.
    non+autenticato
  • Forse non lo colgo, ma dov'è il guadagno di questo sistema rispetto a quelli esistenti (leggasi bittorent) a parte quello di ego personale?

    "Le porzioni di file che state scaricando vengono trasmesse sia attraverso connessioni paritetiche tra client sia attraverso connessioni con il file server"
    Con bittorent si fa già

    "Una volta completato il download MSCD scollega l'utente dal cloud e, di conseguenza, interrompe ogni connessione da e verso la rete P2P"
    ??? e perché?
  • Che Microsoft sia la più poderosa macchina fotocopiatrice della storia dell'informatica è cosa ben nota a tutti. Quindi di che stupirsi? Occhiolino

    Magari tra un po' diranno di aver inventato un nuovo modo di scaricare i file...

    TAD
  • Gia la cosa peggiore e che poi tale ruota te la rivendono a caro prezzo (non solo economico), quando già c'è l'hai dal paleolitico.

    Non è che in questo caso è un tantino immorale usare l'idea del p2p di bittorrent sviluppata dalla comunità open source?... Bisognerà ricordarsene quando si parla di brevetti...
  • piuttosto: "come usare la ruota per far girare più veloce il proprio carro".
    Mi spiegate cosa c'è di male nell'usare una tecnica già strausata (sono decine i protocolli di file transefer bittorrent-like)?
    Oppure i strenui avversatori del brevetto vogliono dire che pure la tecnologia p2p è brevettabile? che doppiopesisti da ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: bitor
    > piuttosto: "come usare la ruota per far girare
    > più veloce il proprio
    > carro".
    > Mi spiegate cosa c'è di male nell'usare una
    > tecnica già strausata (sono decine i protocolli
    > di file transefer
    > bittorrent-like)?
    > Oppure i strenui avversatori del brevetto
    > vogliono dire che pure la tecnologia p2p è
    > brevettabile? che doppiopesisti da
    > ridere

    Infatti non c'è nulla di male. BT è un protocollo ed in quando tale può essere utilizzato "a piacimento". Senza ombra di dubbio fa risparmiare banda ai server. Ormai lo usano moltissime case. Avete processato anche la Blizzard xkè lo utilizza per distribuire le patch di WoW?
    non+autenticato
  • >Mi spiegate cosa c'è di male nell'usare una tecnica
    >già strausata (sono decine i protocolli di file
    >transefer bittorrent-like)?

    Perché gia esiste, funziona benissimo, è diffusissimo e non è proprietario.

    Perchè la Microsoft non usa questi canali per diffondere i suoi software e preferisce di nuovo utilizzare un sistema proprietario (ispirato a quanto già esiste)?

    La questione dei brevetti è ovviamente una battuta provocatoria... (ma bisogna spiegare tutto=)?). Vuole solo far riflettere...
  • il problema più grosso è solo uno:

    - fra 3 anni lo brevetteranno così potranno dire che hanno inventato un protocollo p2p quando hanno palesemente copiato una tecnologia esistente








    - Scritto da: nifft
    > >Mi spiegate cosa c'è di male nell'usare una
    > tecnica
    > >già strausata (sono decine i protocolli di file
    > >transefer bittorrent-like)?
    >
    > Perché gia esiste, funziona benissimo, è
    > diffusissimo e non è
    > proprietario.
    >
    > Perchè la Microsoft non usa questi canali per
    > diffondere i suoi software e preferisce di nuovo
    > utilizzare un sistema proprietario (ispirato a
    > quanto già
    > esiste)?
    >
    > La questione dei brevetti è ovviamente una
    > battuta provocatoria... (ma bisogna spiegare
    > tutto=)?). Vuole solo far
    > riflettere...
    non+autenticato
  • beh del resto in giro si dice che sia Bill quello che ha inventato internet e le interfaccie grafiche......
    chi se nn lui puo aver inventato il p2p e fra un pò anche open source;)))))

    e pensare che mi ricordo ancora quando disse che 640K in un computer sono eccessivi e non servono e che internet era na moda passegeraOcchiolino))
    non+autenticato
  • Disse anche (tantissimo tempo fa) che i brevetti software erano deleteri per lo sviluppo dell'informatica... Questo quando la microsoft ancora non aveva svoltato con il ms-dos e raggiunto il monopolio...
  • > "Una volta completato il download MSCD scollega
    > l'utente dal cloud e, di conseguenza, interrompe
    > ogni connessione da e verso la rete
    > P2P"
    > ??? e perché?

    Perche' cosi' possono brevettarlo.
    non+autenticato
  • Sono sicuro che faranno anche una versione per Linux!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ernesto
    > Sono sicuro che faranno anche una versione per
    > Linux!

    perche'? ci sono gia client bittorrent per linux, non vedo motivi per fare il porting della reinvenzione della ruota
    non+autenticato
  • Questa mi mancava .... ahahahah!!!!
    1. Vista, provato per esigenze lavorative sa se sei collegato ad internet in un LAN interna.
    1a. Se scarichi contenuti protetti ovvio che non se ne stia con le mani in mano sa cosa hai scaricato e quindi ...
    2. Hanno crticato la gpl v3 e fanno un software per linux, ma daaaaiii
    3. Buonanotte
  • - Scritto da: Ernesto
    > Sono sicuro che faranno anche una versione per
    > Linux!

    essì, devono diffondere il loro formato proprietario! ci penserà qualcuno di novell a fare la classica applicazione in c# per mono che farà ciò.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ernesto
    > Sono sicuro che faranno anche una versione per
    > Linux!

    L2Read. Non stanno creando un client BT general purpose, ma solo un canale di distribuzione per le loro patch e prodotti in Beta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Matteo
    > - Scritto da: Ernesto
    > > Sono sicuro che faranno anche una versione per
    > > Linux!
    >
    > L2Read. Non stanno creando un client BT general
    > purpose, ma solo un canale di distribuzione per
    > le loro patch e prodotti in
    > Beta.

    Per il momento...
    non+autenticato