Viterbo, net point chiuso d'autoritÓ

Dotato di WiFi, operava senza le necessarie autorizzazioni

Viterbo - La burocrazia e le regole che governano l'accesso ad Internet o, meglio, la fornitura di accesso sono piombate sotto forma di agenti della Polizia Postale sul gestore di un singolare net point di Viterbo, accusato di aver messo in piedi un sistema WiFi di connessione senza le autorizzazioni richieste dalle normative.

L'hotspot ritenuto abusivo era stato attivato all'interno di un chiosco che il denunciato gestisce in una piazza di Viterbo.

Al contrario di quanto previsto dalle leggi antiterrorismo (Decreto Pisanu), inoltre, gli utenti che si collegavano all'hotspot pare non venissero identificati.
Stando alle cronache, la Polizia Postale non ha potuto far altro che denunciare il 39enne viterbese.

All'uomo, le cui dotazioni informatiche sono state sequestrate, è stata anche comminata una multa da 3mila euro.
17 Commenti alla Notizia Viterbo, net point chiuso d'autoritÓ
Ordina
  • Per comodità MOLTA gente, anche "professionisti" (le virgolette sono d'obbligo) eseguono installazioni di Access Point Liberi (Sprotetti ossia da ogni forma di autenticazione e crittografia WEP o WPA).

    Io che ad esempio nella vita di tutti i giorni faccio il terrorista (a pagamento) ossia mi occupo di Security e "bonifiche", se dovessi fare VERO casino (mettiamo rivendicare un attentato ad esempio) :

    1░ Mi collego ad un access point Aperto completamente
    2░ Utilizzo un software di Anonimizzazione (Tor ad esempio)
    3░ Come ho mandato la mail o postato la notizia, formatto il mio HD con metodo Gutmann.

    Perchè dico questo ? Perchè da qui a dire che quel tizio fosse un pericolo per il terrorismo ce ne passa (visto sopratutto le AMPIE alternative di Access Point Aperti)!!!!!

    Sarebbe come vietare ad ogni Boy Scout del mondo il coltellino multiuso per tagliare la mela e avvitare la tenda, per pericolo Terrorismo !

    Mettiamo i metal detector alle entrate dei negozi alimentari, visto che secondo i cari "LEGISLATORI" il pericolo è dietro l'angolo !!!!

    Ma sopratutto .... multiamo la vecchietta vicina di casa che ha un Access Point Wireless senza WEP abilitato !!!!

    Ah dimenticavo, piccola nota :

    Il "LEGISLATORE" è al corrente che l'autenticazione tramite WEP non fale un fico secco ?
    In fondo se ci sono in giro CyberTerroristi, avranno letto anche loro il "Manuale del Piccolo Hacker" e sapranno come usare airsnort/wepcrack.

    In fondo se non erro andò così anche per le Torri Gemelle "Crash Plain 4 Dummies", che bello imparare a dirottare un aereo e infilzarsi su due palazzoni in soli 21 giorniA bocca aperta

    Prendiamo questi signori che dettano linee guida sulla sicurezza nazionale del nostro paese e diciamogli chiaro e tondo che NON SANNO FARE IL LORO DOVERE !!!!!

    Tutto il resto è fuffa !
    non+autenticato
  • Ricordo che basta uno squillo di cellulare da qualsiasi parte del globo per far esplodere una bomba, o una serie di bombe. Si vede persino nei film!
    Basta con questi politici caricature!
    Il 70% degli Italiani e' da sostituire!!! Nuove strutture, nuovo governo, nuovi metodi di istruzione, nuova Televisione, TUTTO NUOVO!
  • Chiedo scusa, ma come funziona nel resto d'Europa? Qualcuno conosce le direttive della comunità europea? Del resto il decreto Pisanu è in scadenza... Vorrei sapere come dare accesso wifi in futuro dal Pub che gestisco...
    non+autenticato
  • Emigra in america, che qui se continuano co sto cinquantenario cattocomunismo faremo la fine dei russi sotto stalin. L'Italia è l'unico paese dove ancora chiamarsi comunista è un pregio. Me almeno dessero stipendio e casa a tutti allora... sono buoni solo a mangiarsi 20.000 euro al mese.
    non+autenticato
  • Ciao,
    quasi sicuramente la normativa rimarrà tale e quale, potrebbero modificare solamente i tempi di conservazione dei dati, che anzichè fino al 30 settembre potrebbe essere fissata per un periodo di tempo determinato. Comunque occorrerà sempre l'autorizzazione dalla questura, l'obbligo di tenere un registro di PS cartaceo o informatico, e quindi l'identificazione di tutti gli utenti che usufruiscono del servizio. Non dimenticatevi comunque le informative sulla privacy!!!
  • Di solito vado all'estero ed è normale trovare la connessione wi-fi in hotel. Recentemente sono stato in Umbria dove mi è stato impossibile connetermi perché l'hotel aveva solo la connessione a filo e io non avevo l'attrezzatura necessaria. Il direttore dell'hotel, da me interpellato, mi ha spiegato che per loro è troppo oneroso offrire il wi-fi a causa dell'obbligo di tenere registrate per molto tempo (non ricordo se 3 o 5 anni) tutti gli accessi fatti in rete wireless, cosa invece non richiesta in misura stringente per i collegamenti via filo. Io penso che certe leggi siano lunari, che non servano allo scopo (l'antiterrorismo) e invece fanno arretrare il nostro Paese nei servizi al turismo, magari per regalare qualche soldo in più alle lobby dei fornitori di connettività mobile. Neanche in Thailandia o negli Stati Uniti (che certo non strizzano l'occhio al terrorismo) ci sono simili ostacoli in biblioteche, bar e aeroporti. Mentre mi chiedo cosa se possa mai fare l'antiterrorismo della fotocopia della mia carta d'identità chiesta per una sessione di 15 minuti di connessione a Malpensa, (mi immagino furgonate di fotocopie in qualche magazzino conservate senza cura, magari accessibili a chi cerca false identità, a fare la muffa), non posso che commiserare la stupidità di chi fa certe leggi facendo perdere tempo alla Polizia Postale. Spero che il gestore non paghi la multa che sia difeso da qualcuno che dimostri quanto è ridicolo applicare regole lunari diffusamente disattese da milioni di connessioni wi-fi open, private e non, accessibili liberamente in tutta italia.
    non+autenticato
  • > aeroporti. Mentre mi chiedo cosa se possa mai
    > fare l'antiterrorismo della fotocopia della mia
    > carta d'identità chiesta per una sessione di 15
    > minuti di connessione a Malpensa, (mi immagino
    > furgonate di fotocopie in qualche magazzino
    > conservate senza cura, magari accessibili a chi
    > cerca false identità, a fare la muffa), non posso
    > che commiserare la stupidità di chi fa certe
    > leggi facendo perdere tempo alla Polizia Postale.

    è una palese violazione della riservatezza sulle informazioni personali sensibili. speriamo che sia difeso da uno bravo.
    non+autenticato
  • > è una palese violazione della riservatezza sulle
    > informazioni personali sensibili. speriamo che
    > sia difeso da uno
    > bravo.
    Stai dicendo che la legge viola la legge?
    E su che base?
    non+autenticato
  • Le fotocopie dei documenti devono essere custoditi in archivi blindati ad accesso riservato per un periodo che va dai 3 ai 5 anni.
    Ma secondo voi in Italia è così? Avete mai visto gli schedari ospedalieri?
    Sia le Iene che Striscia hanno fatto diversi servizi su ciò e tutti da far accaponare la pelle... E poi vediamo perseguiti cittadini che offrono servizi utilissimi, se non indispensabili.
    non+autenticato
  • credo che concorderai che accesso libero ed indiscriminato senza identificazione non sia "prudente", sicuramente la burocrazia deve essere semplificata per permettere l'applicazione delle nuove tecnologie ma non è neanche pensabile che chichessia possa girare in centro e collegarsi ad una rete e fare quello che vuole...

    Io però ritengo che oltre a controllare locali come quello, proprio per equità di applicazione della legge, le autorità dovrebbero farsi un giro per le città e vedere quante reti wifi aperte e disponibili ci sono in giro...
  • Siamo gli unici al mondo ad avere una legge del genere, nemmeno in america stessa hanno una legge antiterrorismo che pretende di avere log e identificazione di tutte le persone che usano un hot spot.
    Quest'estate sono stato in Polonia per un progetto culturale, pensavo di trovarla molto arretrata quando invece oltre a trovarla molto più civile ho scoperto che al centro storico di Wrocław (terza città più grande) c'è copertura wireless gratuita. Quando ho chiesto, stupito, a cosa servisse mi hanno risposto: "se un uomo d'affari ad esempio vuole controllare gli andamenti della borsa o anche semplicemente la mail mentre che è qui in visita al centro storico come fa?"

    Ovviamente tralascio le critiche riguardo alla formulazione della legge in sè... leggi del genere dovrebbero essere scritte con l'aiuto di persone competenti in materia.
    non+autenticato
  • hanno anche sequestrato e fatto chiudere tutte le aziende di telecomunicazione che usano i gsm box (visto che le telefonate una volta che passano li dentro diventano irrintracciabili)?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)