Meno virus sulla rete

Lo afferma MessageLabs, secondo cui il numero di software malevoli in circolazione è in fase di contrazione. Ma non diminuisce la diffusione dei worm

Roma - Il numero di virus in circolazione sulla rete rimane elevato ma sembra essere entrato in una fase di contrazione, almeno secondo quanto riporta l'osservatorio sui virus della britannica MessageLabs.

VirusEye, il sistema di intercettazione e valutazione dei virus dell'azienda, infatti, ha registrato ad agosto un calo ulteriore rispetto ai dati di luglio, già inferiori a quelli di giugno. In particolare ad agosto sono stati registrati 908mila "intercettazioni", 923mila a luglio e 1.224mila a giugno.

Secondo MessageLabs, comunque, non diminuisce il numero dei worm in circolazione, soprattutto a causa della forte diffusione di alcuni di questi software capaci di "sopravvivere" a lungo nonostante la crescita dell'uso di sistemi antivirus. Tra questi worm più aggressivi ad agosto la massima diffusione è stata raggiunta da Klez.H, una delle molte varianti del celebre Klez.