PSP parlerà grazie a BT

Alla Games Convention di Leipzig, Sony e BT hanno svelato alcuni dettagli di un nuovo pacchetto di comunicazione wireless per la PlayStation Portable

Roma - Dal 2008 la PSP parlerà. O meglio, parleranno gli utenti della console, che potrà essere utilizzata come un videotelefono portatile grazie a Go!Messenger, pacchetto sviluppato da BT e SCEE - Sony Computer Entertainment Europe, il cui lancio sul mercato è previsto nel gennaio 2008.

Go!Messenger - spiega BT - consentirà infatti agli utenti PSP di effettuare chiamate, videochiamate in alta risoluzione, e instant messaging. "Collegandosi da una qualunque connessione internet wireless da casa o fuori - spiega un comunicato diffuso dall'azienda - i giocatori PSP potranno tenersi in contatto in modo gratuito, utilizzando la più innovativa tecnologia VOIP".

Il software per la PSP, sviluppato nel centro di ricerca di BT, sarà disponibile in download da Internet per tutti gli utenti PSP, che offrirà una tastiera a video per la selezione dei numeri da comporre e la navigazione nel menu "telefonico" dell'apparecchio. "Sarà inoltre possibile - spiega la compagnia telefonica - chiamare e mandare messaggi gratuitamente attraverso una gamma di prodotti BT softphone e fare chiamate a pagamento a telefoni fissi e cellulari. Una cuffia consentirà ai giocatori di utilizzare chat e lasciare messaggi vocali, mentre la video camera Go!Cam consentirà di effettuare video chiamate e di lasciare video messaggi".
Il prodotto sarà inizialmente promosso in 5 paesi europei: Regno Unito, Francia, Germania, Spagna e Italia, ma non è tutto. BT ha in progetto di rendere disponibile il servizio all'ingrosso ai wireless internet provider regionali e ai produttori di apparati.