Alfonso Maruccia

I Mondiali 2007 di Lancio del cellulare

Si č svolta in Finlandia la manifestazione preferita dai frustrati della comunicazione mobile, che hanno potuto anche quest'anno sfogare i propri istinti in pubblico

Helsinki - Dopo l'edizione 2006, coincisa con la ben più popolare manifestazione calcistica universale di Berlino, ritornano in Finlandia i Campionati Mondiali di lancio del cellulare. Come al solito l'evento è stato preceduto dall'altro campionato dei lanciatori di telefonino, quello inglese, nel corso del quale Chris Hughff ha stabilito un nuovo record mondiale scagliando il proprio apparecchio a 95,08 metri di distanza.

Hughff ha surclassato il record precedente, stabilito in 94,97 metri dal finlandese Mikko Lampi nei Campionati Mondiali del 2005. L'edizione dei Campionati 2007 l'ha invece vinta Tommi Huotari, che ha lanciato il cellulare fino a 89,62 metri, non lontano dal suddetto record del mondo.

Un momento della manifestazioneHuotari, ingegnere trentottenne, ha una precedente esperienza come "lanciatore di patate", e a suo dire "le patate volano più lontano" dei cellulari. Ma i campionati del 2007 hanno visto anche la partecipazione di Taco Cohen, ragazzo di 19 anni che si è esibito nelle sue abilità di giocoliere piuttosto che di tiratore di cellulari, ottenendo plausi unanimi per le qualità estetiche della performance.
Come negli anni scorsi, la manifestazione ha attirato partecipanti provenienti da Canada, Austria e Stati Uniti. Christine Lund, organizzatrice dell'evento, ha sostenuto che la "gara" riflette il rapporto conflittuale tra il telefonino e suoi proprietari. "I telefonini sono diventati una parte fondamentale della vita moderna - ha dichiarato Lund - e a volte molti di noi vorrebbero rimuovere quella parte". O magari scagliarla il più lontano possibile.

Alfonso Maruccia
2 Commenti alla Notizia I Mondiali 2007 di Lancio del cellulare
Ordina