Dario Bonacina

E' un telefono? No, è una cimice

Costa meno di un impianto di sorveglianza e può dare risultati soddisfacenti: è un telefono che ascolta ciò che avviene in un ambiente e lo spiffera al suo proprietario

Roma - Il suo aspetto è quello di un comunissimo (e forse anche un po' vetusto) apparecchio telefonico. In realtà si tratta di una "cimice" travestita da telefono, adatta per essere integrata in un sistema di sorveglianza ambientale.

Il suo nome è TeleSpy Motion Detecting Phone ed è in vendita al prezzo di 84,99 dollari (65 euro circa) sul sito Smarthome (al momento, non risulta disponibile a magazzino).

L'insettoGrazie al sensore di movimento e al microfono nascosti dal guscio telefonico, consente di monitorare 24 ore al giorno eventuali intrusioni.
"Se qualcuno entra in casa tua - si legge nella presentazione dell'apparecchio - il telefono ti chiamerà a qualunque numero tu abbia specificato e ti consentirà di ascoltare l'ambiente sorvegliato per 30 secondi, un tempo sufficiente per capire se l'intruso è un amico o un nemico".

Nessuno, ovviamente, vieta ad un utente di utilizzare questo telefono per sapere che cosa la gente dice alle proprie spalle. Ma questo non è sorvegliare, è origliare, e fa venire i peli sui palmi delle mani.

Dario Bonacina
6 Commenti alla Notizia E' un telefono? No, è una cimice
Ordina