Luca Annunziata

Microsoft termina AutoPatcher

Una famosa alternativa alla piattaforma Update di BigM č costretta a chiudere i battenti. A Redmond non gradiscono concorrenti al proprio canale di distribuzione: č una questione di sicurezza, dicono

Roma - Con una diffida recapitata nella casella di Antonis Kaladis, Microsoft ha messo la parola fine alla storia lunga quattro anni di AutoPatcher, celebre applicativo che consentiva di scaricare una volta sola patch e aggiornamenti per i più recenti sistemi operativi di BigM, senza la necessità di transitare sempre per la a volte incerta piattaforma Microsoft Update."Per quanto restiamo in disaccordo, non c'è molto che possiamo fare" si legge in un comunicato firmato dallo stesso Kaladis "e nonostante la pagina di download non fosse altro che una collezione di mirror, l'abbiamo oscurata".

Una missiva simile è giunta anche alla casella di Neowin, che da tempo supportava e sponsorizzava lo sviluppo dell'applicazione: la conseguente decisione di rimuovere il file dai propri server ha scontentato moltissimi navigatori, ma come sottolineato dagli stessi visitatori: "Gli avvocati di Microsoft hanno miliardi a loro disposizione. Neowin ha gli introiti pubblicitari. Qualche dubbio su chi vincerebbe?".

Resta il dubbio, espresso da Steve Parker su Neowin, sul perché Microsoft abbia deciso di intimare la chiusura ad AutoPatcher dopo quattro anni di attività: l'unica spiegazione fornita riguarda la possibilità che versioni modificate dei propri aggiornamenti, contenenti codice pericoloso o malware, possano finire, attraverso il programma, sui PC dei suoi utilizzatori.
Qualcuno, invece, sospetta che dietro tutto questo ci sia solo la possibilità che offriva AutoPatcher di installare gli aggiornamenti senza passare per le maglie del controllo WGA (Windows Genuine Advantage), lo strumento creato da Microsoft per individuare e bloccare le copie pirata del propri OS.

Tra post celebrativi, proposte di alternative e trucchi per chi si volesse ancora dotare del programma, la blogosfera pullula di opinioni sulla vicenda. Su una cosa in molti concordano: la dipartita di AutoPatcher creerà non pochi problemi agli utenti privi di una connessione flat veloce. Perché non offrire un servizio simile sui server Microsoft?

Luca Annunziata
85 Commenti alla Notizia Microsoft termina AutoPatcher
Ordina
  • Dovrebbe esserci una svolta positiva in merito.
    Come segnalato sul forum, dovrebbe uscire a breve una versione aggiornata che va in contro alle richieste di MS.
    Per info http://www.eng2ita.net/forum/nuovo_AP.php
    Saluti
    non+autenticato
  • Uso Ubuntu, non pago la licenza ed è legalissimo, ho tutti gli aggiornamenti di sicurezza ed altro in tempo reale, fa tutto lui basta un click sulla voce aggiornamenti disponibili ... perché pagare una licenza che offre ben poco? (La mia è solo un'opinione se usate W continuate a farlo, non è un invito a cambiare ma a pensare). Buona giornata a tutti.
    non+autenticato
  • Concordo pienamente con Casi, utilizzo debian e devo dire che non c'è proprio paragone con win. Perchè pagare una licenza per un sistema operativo che non si può proprio paragonare con linux che per giunta è anche gratuito?! A voi la scelta...
    non+autenticato
  • edit.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 31 agosto 2007 18.52
    -----------------------------------------------------------
  • Tutti quelli che avevano Windows spiratolato usavano autopatcher per aggiornare il sistema evitando di avere quindi installazioni che morivano sotto i colpi dei trojan dopo 10 minuti di navigazione, era ovvio che microsoft prima o poi gli puntasse la pistola contro.

    In ogni modo godo di questo, meno pirateria! Che la gente cominci a sborsare soldi se vuole usare quelle schifezze di SO di microsoft, cosi' si incentiva la migrazione verso sistemi migliori.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Di_ME
    > Tutti quelli che avevano Windows spiratolato
    > usavano autopatcher per aggiornare il sistema
    > evitando di avere quindi installazioni che
    > morivano sotto i colpi dei trojan dopo 10 minuti
    > di navigazione, era ovvio che microsoft prima o
    > poi gli puntasse la pistola contro.

    > In ogni modo godo di questo, meno pirateria!

    ...Ed in base a questo discorso come spieghi che Autpacher richiedeva il controllo WGA per gli stessi aggiornamenti per cui li chiede microsoft ?

    > Che la gente cominci a sborsare soldi se vuole usare
    > quelle schifezze di SO di microsoft, cosi' si
    > incentiva la migrazione verso sistemi migliori.
    non+autenticato
  • Non li chiedeva, potevi installare qualsiasi update escludendo WGA.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Di_ME
    > Non li chiedeva, potevi installare qualsiasi
    > update escludendo WGA.

    Mi dicono il contrario...
    krane
    22544
  • peccato che lo abbia usato piu' volte per aggiornare PC di persone che non disponevano di connessione ADSL, tu avevi la lista di tutte le patch e potevi decidere quali mettere e quali no, quindi potevi escludere WGA senza problemi. Gia' allora pensavo che sarebbe finita' cosi', peccato solo perche' era comodo in certe situazioni poter aggiornare una macchina stando offline o nell'impossibilita' di avere una connessione internet veloce.
    non+autenticato
  • Per gli aggiornamenti che RICHIEDEVONO il controllo WGA, dovevi installarlo per forza, non aggirava un tubo
    Sgabbio
    26178
  • si 2 update su 200 ... peccato che se installi un winzoz fresco e ti attacchi al wup ti scarica msi installer wga e altre 2 cose... e se non passi il controllo WGA non puoi piu' scaricare null'altro delle altre 200 patch che con autopatcher potevi installare tranquillamente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Di_ME
    > Tutti quelli che avevano Windows spiratolato
    > usavano autopatcher per aggiornare il sistema
    > evitando di avere quindi installazioni che
    > morivano sotto i colpi dei trojan dopo 10 minuti
    > di navigazione, era ovvio che microsoft prima o
    > poi gli puntasse la pistola contro.
    >
    >

    buahahaha piratato o genuine...i trojan non te li evita nessuno.

    ma LOL



    > In ogni modo godo di questo, meno pirateria! Che
    > la gente cominci a sborsare soldi se vuole usare
    > quelle schifezze di SO di microsoft, cosi' si
    > incentiva la migrazione verso sistemi
    > migliori.

    un altro che non ha capito una cippa di Autopatcher

    va a ciapa i ratt
    non+autenticato
  • Ovviamente a MS rode il sederino che qualcuno abbia dato la capacità a tutti gli utenti di DECIDERE con facilità cosa vogliono installare o meno.
    Davvero una brutta notizia. Autopatcher mi era veramente utile, anche al lavoro (200 PC in rete....)
    Meno male che stiamo passando a Unix e Linux almeno per i server (a parte i gestori di dominio). Spero prima o poi si riuscirà a passare tutta la rete, workstations comprese, a linux e scaricare MS...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)