Internet elettrica? Abbandonano i tedeschi

Il gigante dell'energia RWE decide di lasciar perdere Powerline e i modem della Ascom, che sperimenta anche in Italia con ENEL. Secondo i responsabili RWE la rete elettrica è instabile e non convince

Internet elettrica? Abbandonano i tedeschiRoma - La diffusione di Internet su rete elettrica potrebbe subire un severo rallentamento dopoché dalle sperimentazioni che si stanno conducendo in molti paesi, Italia compresa, è uscito uno dei player di maggiore spessore: il colosso dell'energia tedesco RWE.

Quando RWE ha fatto il suo ingresso nella sperimentazione della rete elettrica non ha usato mezze misure. Ha costituito un'azienda chiamata come la tecnologia utilizzata, Powerline, e ha stretto un accordo apparentemente solidissimo con la svizzera Ascom, l'azienda che produce i "modem elettrici" e che ha accordi con decine di clienti, tra cui l'italiana ENEL.

Anche per questo, per quanto RWE aveva puntato sulla promessa di una connettività a banda larga economica perché capace di sfruttare la rete elettrica, l'uscita dai giochi del colosso tedesco getta una fitta oscurità sul futuro della rete elettrica.
Ascom da parte sua si sta dando da fare per cercare di minimizzare la decisione della RWE, sostenendo che in fondo altro non era che uno dei propri 60 clienti e che proprio in questi giorni è stato firmato un contratto con la russa Energomegasbit O.O.O. per la fornitura di 20mila modem a Zhelesnogorsk, una città che si trova a qualche centinaio di chilometri da Mosca.

Ma su Ascom pesa naturalmente la "scomunica" della RWE che mentre si appresta a dismettere Powerline ha anche dichiarato che i modem utilizzati per la internet elettrica non garantiscono la sufficiente stabilità, un dato che Ascom controbatte con forza, definendo i propri device "tecnicamente stabili".

Difficile dire come si evolverà la vicenda di un tipo di connettività che è vista da tempo con grandi speranze da tanti per la diffusione sul territorio che già hanno le infrastrutture elettriche. Al momento non è facile neppure prevedere le decisioni dell'ENEL, impegnata nelle proprie sperimentazioni per portare 800 kilobit al secondo sui cavi elettrici di case e aziende...
TAG: italia
53 Commenti alla Notizia Internet elettrica? Abbandonano i tedeschi
Ordina
  • Devo alimentare un carico monofase di circa 3kW di pot. elettrici monofasi e posso solo usare una sorgente di alimentazione trifase.

    Come posso fare ?

    Grazie a chi mi risponderà o anche solo ci farà una pensata.
    Matteo.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Devo alimentare un carico monofase di circa
    > 3kW di pot. elettrici monofasi e posso solo
    > usare una sorgente di alimentazione trifase.
    >
    > Come posso fare ?
    >
    > Grazie a chi mi risponderà o anche
    > solo ci farà una pensata.
    > Matteo.

    Se hai anche il neutro e se puoi accettare lo sbilanciamento basta che prendi una fase e il neutro.
    non+autenticato
  • Ma per il momento è fuorilegge !
    Secondo me stanno studiando il miglior metodo per spremerci di più...come sempre
    :(
    non+autenticato
  • l'ultima volta che mi sono fatto d'etere è stato uno sballo colossaleA bocca aperta
    non+autenticato
  • Non date retta ad un pirla. Fatevi di lavoro di impegno e di cose che vi rendono soddisfatti, con qualsiasi droga vi procurate un futuro di merda.

    Le battute sono battute, peccato che alcuni prendano sul serio anche una cazzata di questo genere e stiano già cercando la bottiglietta d'etere.

    Combattete la droga e chi spaccia qualsisi sostanza.
    non+autenticato
  • qualsiasi sostanza? allora a morte i farmacisti!Sorride
    non+autenticato
  • Ho avuto la fortuna di testare la tecnologia Powerline. Ebbene, la sola critica che si può muovere al sistema proposto da ASCOM è che il tutto risulta essere troppo economico e potenzialmente concorrenziale alle major delle tlc alle prese con la fibra ottica. Pensate al fatto che tutti, attraverso la rete elettrica, hanno accesso a qualcosa di sovrapponibile ad una ADSL economica semplicemente installando un modem con scheda ethernet e configurando correttamente il PC. Non servono attivazioni, doppini, fibre, nulla... ho utilizzato per due anni questa connessione a velocità indicate da Explorer di 100 - 125 KB/sec senza mai avere un problema.
    Credo proprio che il solo problema sia il fatto che una connessione a 50 euro l'anno come i tedeschi pensavano di proporre decreterebbe la fine di tutti gli abbonamenti "free" su linea telefonica. Con conseguente tracollo degli introiti per le compagnie tipo Wind, Tiscali, Telecom ecc. che incassano i soldi della TUT sulle connessioni.
    non+autenticato
  • manuali e/o documentazione ?
    ciao grazie
    non+autenticato
  • Per ora non c'è molto.

    http://www.enel.it/it/enel_it/tl_plc.asp

    L'installazione che ho testato io comprendeva modem plc collegato via Powerline ad una dorsale a 2Mbit.
    non+autenticato
  • forse si riferivano alla "stabilita' del mercato tlc" - se prende piede una tecnologia cosi' credo proprio che dovranno chiudere bottega un po' tutti - e' un po' come l'auto a idrogeno: esiste da un tot ma nessuno dei "big" la vuole...
    non+autenticato


  • > come l'auto a idrogeno: esiste da un tot ma
    > nessuno dei "big" la vuole...

    Conosco solo 2 modi per produrre Idrogeno:
    - elettrolisi dell'acqua (richiede molta Energia elettrica)
    - estrazione da idrocarburi (Metano o derivati del Petrolio)

    E non credere che quelli dell'OPEC non dormano sonni tranquilli, solo il 10% di un litro di petrolio diventa benzina, un'altro 10% diventa gasolio o affini, il resto non finisce certo in discarica.
    E poi ci sono gli aerei, le moto, le navi etc.
    Le Idee sono buone, quando sono praticabili.
    Ciao, Oscar.


    non+autenticato
  • Con 50 euro l'anno non ci paghi manco la corrente del primo router. Se davvero hanno parlato di quel prezzo significa che sapevano dall'inizio che sarebbe stata una cazzata.

    - Scritto da: Roberto
    > Ho avuto la fortuna di testare la tecnologia
    > Powerline. Ebbene, la sola critica che si
    > può muovere al sistema proposto da ASCOM è
    > che il tutto risulta essere troppo economico
    > e potenzialmente concorrenziale alle major
    > delle tlc alle prese con la fibra ottica.
    > Pensate al fatto che tutti, attraverso la
    > rete elettrica, hanno accesso a qualcosa di
    > sovrapponibile ad una ADSL economica
    > semplicemente installando un modem con
    > scheda ethernet e configurando correttamente
    > il PC. Non servono attivazioni, doppini,
    > fibre, nulla... ho utilizzato per due anni
    > questa connessione a velocità indicate da
    > Explorer di 100 - 125 KB/sec senza mai avere
    > un problema.
    > Credo proprio che il solo problema sia il
    > fatto che una connessione a 50 euro l'anno
    > come i tedeschi pensavano di proporre
    > decreterebbe la fine di tutti gli
    > abbonamenti "free" su linea telefonica. Con
    > conseguente tracollo degli introiti per le
    > compagnie tipo Wind, Tiscali, Telecom ecc.
    > che incassano i soldi della TUT sulle
    > connessioni.
    non+autenticato
  • Scusate la mia ignoranza.
    Come passa la banda attraverso i trasformatori, le cabine elettriche sparse ovunque? La distribuzione non avviene mica a 220V dalla centrale.

    ?
    non+autenticato
  • > Scusate la mia ignoranza.
    > Come passa la banda attraverso i
    > trasformatori, le cabine elettriche sparse
    > ovunque? La distribuzione non avviene mica a
    > 220V dalla centrale.

    per quanto ne so, le cabine devono essere modificate, per poter supportare questa tecnologia.
    non+autenticato
  • Il trasporto avviene su rete elettrica solo da casa tua fino alla prima cabina enel, da li passa su fibra.
    Il problema grosso e' dato dai contatori elettrici installati nelle case che infatti vanno modificati...
    comunque che fosse una tecnologia troppo complessa l'avevano capito tutti tranne enel e pochi altri. Fai molto prima a tirare un cavo dalla cantina fino all'appartamento come fa fastweb che a impiantare tutto sto casino di onde convogliate con relative interferenze ovunque. Tanto la tua rete cittadina in fibra ottica la devi impiantare lo stesso (e li i cossti salgono).

    - Scritto da: Roby
    > Scusate la mia ignoranza.
    > Come passa la banda attraverso i
    > trasformatori, le cabine elettriche sparse
    > ovunque? La distribuzione non avviene mica a
    > 220V dalla centrale.
    >
    > ?
    non+autenticato
  • Non so se la cosa ha attinenza con questa notizia, magari sono OT, ma a casa mia l'ENEL a sostituito il vecchio contatore con quelli nuovi.
    E' una scatola bianca 20hx15lx5p circa con un piccolo display a cristalli liquidi, su cui vengono visualizzate le informazioni selezionate tramite un piccolo pulsante, e 2 led lampeggianti piu' o meno rapidamente a secondo del consumo elettrico.
    Dicono che fra un anno comincieranno a leggerlo da remoto.
    La settimana precedente ho parlato con una persona che lavora su 3 turni nella ditta che li fabbrica, perche' l'ENEL ne vuole tanti per poterli istallare in breve tempo.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)