Dario D'Elia

Google News pubblica notizie

Il canale news del motorone ospita in toto contenuti di alcune agenzie di stampa. La preoccupazione serpeggia fra certe testate per i potenziali effetti negativi sui propri introiti pubblicitari

Roma - Google News ha deciso di darsi un tono: continuerà a vestire i panni del "giornalaio", ma con qualche fiore all'occhiello, da vero editore. Da venerdì scorso, infatti, la versione americana del canale news ospita in hosting i contenuti prodotti da Associated Press (AP), Agence France-Presse (AFP) e Press Association (PA). La novità è apparentemente marginale - si accede direttamente alle news e alle foto rimanendo sulla piattaforma Google - ma in verità cela una notevole virata del modello di business e della strategia editoriale.

Come sanno bene gli addetti ai lavori, e sottolinea The Age tra gli altri, Google News non ha raggiunto gli obiettivi di audience sperati. Secondo le ultime rilevazioni di comScore Media Metrix lo scorso luglio sono stati registrati non più di 9,6 milioni di lettori; un'inezia se confrontati con i 33,8 milioni di Yahoo News. A questo punto una delle strade percorribili non poteva che essere quella di una solida partnership con le agenzie stampa - sulla falsa riga di quelle siglate dai competitor Microsoft MSN, Time Warner AOL e la stessa Yahoo.

Gli effetti di questi accordi, sebbene i dettagli finanziari siano ancora segreti, andranno a colpire un po' tutti gli attori dello scenario. Gli utenti godranno di almeno un importante vantaggio: saranno eliminati i link alle testate online clienti delle tre agenzie. Insomma, non si dovrà perdere più tempo fra i siti che ri-pubblicano gli stessi contenuti; sarà sufficiente accedere agli originali in hosting su Google News. Allo stesso tempo - almeno per ora - non sono previste pubblicità di cornice ai pezzi AP, AFP e PA. Queste le prime indicazioni di Josh Cohen, business product manager della stessa Google News.

Per quanto riguarda, invece, le testate online e i broadcaster è evidente che alcuni subiranno una diminuzione del traffico - e quindi delle entrate pubblicitarie. Certamente saranno "scottate" dalla rinnovata strategia sia le realtà online sotto contratto con le tre agenzie, sia quelle meno blasonate caratterizzate da un uso eccessivo di comunicati stampa. Le prime non verranno più citate; le altre se la dovranno vedere con le stesse fonti ufficiali che utilizzano più spesso.
Chi è destinata comunque a guadagnarci editorialmente è Google. Secondo Cohen "alcuni editori potrebbero perdere il traffico generato dalle news da prima pagina, ma disporre anche di nuovi spazi per servizi auto-prodotti". Condivide la stessa opinione Vlae Kershner, caporedattore del sito del San Francisco Chronicle: "Queste novità avranno un minimo impatto sul nostro traffico".

Di diverso avviso, invece, Caroline Little, CEO ed editore del Washingtonpost.Newsweek Interactive. "Sono preoccupata per ogni cosa che possa erodere le entrate pubblicitarie. Questo è il modo in cui noi guadagniamo. Baderemo alla questione con attenzione".

Dario d'Elia
4 Commenti alla Notizia Google News pubblica notizie
Ordina
  • Antonello De Pierro, ideatore e storico conduttore del programma, presenterà la serata in cui verranno premiati molti dei circa seicento personaggi che sono stati ospiti sulle frequenze della prima radio capitolina. Madrina della serata sarà Letizia Letza. Esibizione del comico Marko Tana

    Antonello De Pierro

    Roma. Sarà una grande serata di gala quella che si svolgerà lunedì 19 maggio al "Piper" di Roma a partire dalle ore 21.00, organizzata da Radio Roma e dalla Italymedia Comunicazione, per festeggiare i dieci anni della nota e ormai storica trasmissione radiofonica “La radio dei vip”, ideata e condotta dal giornalista romano Antonello De Pierro, direttore tra l’altro di Italymedia.it.



    Un programma voluto fortemente dall’editore della radio Alessandro Malatesta, che si è imposto sull’etere romano, grazie alla professionalità dello stesso De Pierro, e della nutrita redazione, tra cui spiccano i nomi di Valeria Arnaldi, Sandro Alessi, Valentina Lombardi, mentre alla regia un attestato di merito particolare va a Giuseppe Savoca, Vincenzo Cardinale e Dario Domenici. Un programma diventato un appuntamento fisso per tanti affezionati ascoltatori sui 103,900 FM, che ha visto la partecipazione di circa seicento ospiti, che si sono alternati nelle varie puntate e che hanno fornito un contributo determinante per il successo del contenitore radiofonico, che ha spaziato sui temi più svariati, analizzando i vari settori dello spettacolo, ma toccando altresì spaccati sociali, con denunce coraggiose, che spesso si sono tradotte in risultati significativi, in tema di lealtà e giustizia.

    Al Piper, dove sarà proprio Antonello De Pierro a condurre la serata, si alterneranno sul palco tanti dei personaggi che hanno partecipato al talk-show radiofonico, che per l’occasione riceveranno un riconoscimento per il loro fondamentale apporto qualitativo. Sarà un tributo dello staff del programma per dire un grazie a chi ha fatto sì che la trasmissione stessa esistesse.

    La regia organizzativa dell’evento è stata affidata al talento creativo della giovane e avvenente Martina Marchetto, nuovo, ma prezioso acquisto del gruppo che fa capo a De Pierro.

    Madrina della serata sarà la ex Grande Fratello Letizia Letza, che proprio ai microfoni di Radio Roma ha mosso i primi passi di una brillante carriera, che ormai sembra in inarrestabile ascesa.

    I premi saranno realizzati dal grande maestro Elvino Echeoni, storico rappresentante del gruppo di gallerie artistiche “Il mondo dell’arte”, che ha la sua sede nazionale a Roma in via dei Castani, 191. A dare un tocco di umorismo ci penserà il famoso cabarettista Marko Tana, che alternerà più interventi tra una premiazione e l’altra.

    A fare da contorno ad una serata che si preannuncia pregna di elementi entusiasmanti sarà una cena pantagruelica, con un raffinato menu, offerta dal ristorante “Fresia” di Roma, ubicato in via Sebino, 17/19.

    L’appuntamento da non mancare è quindi allo storico “Piper” di patron Giancarlo Bornigia, che sarà tra i premiati della kermesse, per una memorabile puntata de “La radio dei vip” che l’ha visto ospite, a parlare proprio dell’affascinante storia del locale capitolino di via Tagliamento, 9.
    non+autenticato
  • Era ora, i siti seri non subiranno comunque un forte danno da questa azione mentre altri che si comportano in maniera scorretta spariranno per sempre.

    Ogni tanto nasce qualche nuovo sito e molti copiano spudoratamente facendo dei minestroni prendendo frasi qua e dalle altre fonti. Per non parlare poi di quelli che a tutti i costi vogliono essere primi e rifanno uno stesso articolo anche 8 volte solo perché non gli è stato preso… vedi attualmente il caso di www   barimia   info

    Per di più questi signori hanno due siti fra le google news e a volte quando il filtro di google interviene su uno dei due siti inseriscono lo stesso articolo ricambiando qualche parola sul secondo www   dottorsport   info
    non+autenticato
  • Andate sui siti delle principali agenzie di stampa, poi andate sui siti dei principali quotidiani italiani.

    Vi accorgerete che molte notizie sono esattamente le stesse, però spesso con qualche licenza artistica del giornalista-giornalaio del quotidiano che la "arricchisce" con banalità e opinioni personali.
    non+autenticato
  • Era ora... Io uso spesso google news, è comodissimo. Solo che a volte si trovano siti che per leggere la notizia chiedono login e password, oppure altri che sembrano scritti da un dodicenne o da un estremista anni 40.
    Dovrebbero tenere solo fonti autorevoli però equilibrate nelle varie direzioni politiche...