L'antiFlash č qui, e vuole Linux

Microsoft ha completato lo sviluppo della sua alternativa a Flash di cui č possibile scaricare la versione 1.0. BigM ha anche appoggiato ufficialmente il progetto di Novell per portare Silverlight su Linux

Redmond (USA) - Il plug-in Silverlight, con cui Microsoft ha intenzione di sfidare il dominio del Flash Player di Adobe, è ora disponibile nella versione 1.0 finale per Windows e Mac. In occasione del suo rilascio, Microsoft ha anche annunciato che collaborerà con Novell per estendere il supporto di Silverlight a Linux.

Il plug-in Silverlight, che attualmente supporta i browser Internet Explorer 6/7, Firefox 1.5/2.0 e Safari, poggia su di una tecnologia inizialmente nota come Windows Presentation Foundation Everywhere: questa consente di creare e pubblicare online applicazioni web e contenuti multimediali di vario tipo, inclusi video, audio, animazioni vettoriali e giochi. Per codificare tali contenuti, Silverlight si avvale delle tecnologie Windows Media, che includono il supporto al video in alta definizione (VC-1) e al DRM.

Basato sul linguaggio XAML, Silverlight permette agli sviluppatori di utilizzare gli stessi tool e le stesse tecnologie di base per creare interfacce adatte sia all'ambiente desktop che al Web. Il codice XAML, che può contenere routine JavaScript, può essere creato con l'imminente Expression Blend (qui la versione preview), un'applicazione dedicata alla progettazione di interfacce. Designer e content provider possono convertire e pubblicare i propri contenuti in Silverlight utilizzando Expression Encoder, di cui è appena stata rilasciata la versione 1.0.
Come si è anticipato, Microsoft ha annunciato un accordo con Novell per il porting di Silverlight su Linux. Dopo un periodo di collaborazione non ufficiale, BigM è pronta a formalizzare il proprio sostegno al progetto Moonlight che, come si è riportato lo scorso giugno, ha l'obiettivo di sviluppare un'implementazione open source del motore runtime di Silverlight pienamente compatibile con l'originale. Moonlight girerà su tutte le distribuzioni di Linux e supporterà i browser Firefox, Konqueror e Opera.

"La decisione di lavorare con Novell al porting di Silverlight sulla piattaforma Linux arriva in diretta risposta al feedback dei nostri clienti", dichiara Microsoft in questo comunicato. Comunicato in cui BigM elenca fra l'altro le società e i siti web che hanno già abbracciato Silverlight, tra i quali figurano Akamai e Pinnacle.

Ora che Silverlight 1.0 è stato completato, il suo team di sviluppo potrà concentrare le proprie risorse sulla versione 1.1, le cui due maggiori novità sono costituite dall'inclusione di una implementazione cross-platform del MS.NET Framework e dal supporto al Dynamic Language Runtime, un giovane componente della piattaforma MS.NET che permette agli sviluppatori di utilizzare i più diffusi linguaggi di scripting (JavaScript, Python, Ruby e in futuro anche PHP) per scrivere applicazioni MS.NET multipiattaforma.

Silverlight 1.0 e Sliverlight 1.1 alpha, nonché i relativi tool di sviluppo ed encoding, possono essere scaricati da questa pagina.
85 Commenti alla Notizia L'antiFlash č qui, e vuole Linux
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)