AMD migliora i driver ATI per Linux

Il chipmaker sta per rilasciare una nuova versione dei driver grafici Catalyst che porterà in Linux il pieno supporto alle GPU ATI più recenti e migliorerà le performance con i giochi. Altre novità all'orizzonte

Sunnyvale (USA) - "Miglioreremo le performance e la compatibilità dei driver grafici ATI per Linux". È una promessa che gli utenti desktop del Pinguino hanno già udito varie volte negli ultimi anni, ma che ora AMD ha voluto ufficializzare mettendo tutto nero su bianco.

Il chipmaker di Sunnyvale si è detto pronto a rilasciare, entro la fine del mese, una nuova versione dei driver Catalyst - la 7.9 - che porterà in Linux il supporto ufficiale alle giovani GPU Radeon HD 2000. Oltre a ciò, la versione Linux dei Catalyst 7.9 promette di migliorare le performance dei giochi più diffusi, come Doom 3 e Quake 4, fino al 90%.

"Dal momento che il client computing su Linux continua a crescere, desideriamo fornire a questa piattaforma il nostro supporto e impegnarci affinché possa funzionare al meglio con i nostri prodotti", ha affermato Ben Bar-Haim, vice president of software del Graphics Product Group di AMD. "Nella seconda metà del 2007 abbiamo in programma di fornire le migliorie più significative ai nostri driver grafici per Linux". Tra queste migliorie vi sarà anche il supporto all'Accelerated Indirect GLX (AIGLX), una tecnologia open source utilizzata da X.Org per consentire ai client X remoti di sfruttare appieno le accelerazioni hardware grafiche attraverso il protocollo GLX.
AMD sta anche lavorando con la comunità open source per sviluppare un driver aperto capace di supportare tutti i chipset grafici della famiglia Radeon. Un progetto che sembra però destinato a procedere a rilento: AMD appare intenzionata a rilasciare dapprima le specifiche relative al 2D e, solo più avanti, quelle relative al 3D. In ogni caso la decisione di appoggiare lo sviluppo di un driver open source è stata ribadita anche lo scorso maggio da Henri Richard, executive vice president of sales and marketing di AMD, in occasione della presentazione delle GPU Radeon HD 2000.

Un progetto open source analogo, chiamato Nouveau, esiste anche per i driver delle GPU Nvidia, ed è attualmente portato avanti da un piccolo gruppo di sviluppatori che in passato ha lavorato sul porting per Linux dei driver del processore ATI R300. Linux.com ha recentemente dedicato a Nouveau questo approfondimento.
46 Commenti alla Notizia AMD migliora i driver ATI per Linux
Ordina
  • ...e ridendo e scherzando siamo al 30 settembre....e questi drivers????
    non+autenticato
  • Bello avere la possibilità di scriversi drivers per le Radeon... in 2D.
    Mi ricorda tanto 10 anni fa quando passare a linux voleva dire usare la scheda video come bufferTriste
    non+autenticato
  • vuoi migliorare le performance dei giochi, ma il refresh rate resta fisso a 60Hz, sarà anche un miglioramento ma non per i miei occhi!!!
    non+autenticato
  • Il refresh rate dipende anche dal monitor.

    Quindi se il tuo monitor è limitato a 60Hz non c'è scheda che lo possa migliorare.

    Ps. Tutti i televisori PAL hanno un refresh rate di 25 Hz interlacciati .... e quasi nessuno si lamenta.
    non+autenticato
  • con il driver vesa va a 100Hz, a questo punto una persona che usa linux per lavorare si tiene il driver vesa (senza controllo gamma, senza 3d ecc...) piuttosto che la ciofeca ati
    non+autenticato
  • Si, ma Il refresh rate dipende anche dal monitor.
    non+autenticato
  • vabbè che devo postare il log di xorg per far vedere che il driver ati non supporta mode line con refresh rate superiori ai 60Hz, ripeto per l'ennesima volta che il monitor può arrivare fino a 100Hz (ci arriva sia con il driver vesa, sia con quello windows)

    inoltre ho segnalato già 2 volte il problema al supporto driver ati, che sembra fare orecchie da mercante (e non sono il solo con lo stesso problema)
    non+autenticato
  • - Scritto da: tomlnx
    > vabbè che devo postare il log di xorg per far
    > vedere che il driver ati non supporta mode line
    > con refresh rate superiori ai 60Hz, ripeto per
    > l'ennesima volta che il monitor può arrivare fino
    > a 100Hz (ci arriva sia con il driver vesa, sia
    > con quello windows)
    >
    >
    > inoltre ho segnalato già 2 volte il problema al
    > supporto driver ati, che sembra fare orecchie da
    > mercante (e non sono il solo con lo stesso
    > problema)

    Sto lavorando con opensuse a 70hz 1600x1200 su samsung 204b e scheda x1900xtx e l'ultimo driver ati che finalente ha risolto gli altri problemi che avevo, anzi per la prima volta e' soddisfacente, ma anche dal lato windows dopo l'aquisizione di Amd c'e' stato un bel boost fra cui u nvero e proprio salto per opengl;
    puoi rifare qualche verifica? mi sembra che il gap nvidia-ati si stia riducendo vistosamente, tanto poi se amd sbaglia le politiche commerciali s'ammazza da sola tanto vale.........
    uso entrambi i tipi di schede a lavoro e a casa, per lavoro e per gioco, e se una volta Nvidia era decisamente superiore oserei dire che in questo momento una vale l'altra.
    non+autenticato
  • il problema rimane anche con l'ultima versione la 8.40.4
    non+autenticato
  • non mi risulta
    sto usando ora un monitor alla frequenza di 125 Hz con i driver Ati proprietari

    devi impostare correttamente le frequenze del monitor e poi funziona tutto
    semplicemente HorizonSync e VertRefresh come da manuale del monitor
  • guarda che 25 sono i fotogrammi al secondo, mentre la frequenza è a 50Hz, ntsc invece è a 60Hz

    ma non vorrai mica paragonare l'uso di un televisore a quello di un monitor

    mettititi con la faccia a mezzo metro da un televisore pal e poi ne riparliamo
    non+autenticato
  • Il refresh totale e' di 25Hz.

    I cinquanta 50Hz sono per le mezze immagini (linee pari e dispari).
    non+autenticato
  • comunque non puoi paragonare l'uso di un televisore con l'uso di un monitor
    non+autenticato
  • Non ha senso che AMD prometta di aiutare lo sviluppo di driver Liberi e produca aggiornamenti ai suoi driver proprietari, è uno sforzo inutile.
    Chi usa GNU/Linux vuole usare software Libero, non se ne fa niente dei driver proprietari se non come estremo ripiego.
    Ci vuole molto a rilasciare le specifiche dei chip?
    Ci vuole molto a rilasciare, se non tutto, ampi pezzi di codice dei driver per Linux in GPL?
    Poi con 1/10 dello sforzo da parte di AMD e i volontari del software Libero vedreste che razza di driver verrebbero fuori.
    Senza parlare poi del fatto che tutti gli utilizzatori di GNU/Linux si butterebbero a comprare schede ATI.
    non+autenticato
  • > [...]
    > Senza parlare poi del fatto che tutti gli
    > utilizzatori di GNU/Linux si butterebbero a
    > comprare schede
    > ATI.

    Tutti e tre! Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luca
    > > [...]
    > > Senza parlare poi del fatto che tutti gli
    > > utilizzatori di GNU/Linux si butterebbero a
    > > comprare schede
    > > ATI.
    >
    > Tutti e tre! Sorride

    No, il secondo è povero in canna (è stato a casa 3 giorni interi per riuscire a far funzionare un mouse su ubuntu e quindi il suo datore di lavoro è stato costretto a licenziarlo) quindi non può permettersi nuovo hardwareSorride

    P.S. E fatevela una risata ogni tanto!
    non+autenticato
  • Quando le battute sono intelligenti perché no?

    Ma le tue non sono intelligenti...
    non+autenticato
  • le sue non sono battute! Sorride
    non+autenticato
  • @luca
    informati! gli utenti linux sono molti di piu' di quello che pensi.. se fossero pochi come dici tu pensi che ATI e NVIDIA butterebbero del denaro nel supportarlo? Ogni tanto pensa prima di parlare magari.
    @innominato
    Non si tratta di esser poveri o ricchi ma
    1) di sapere utilizzare un pc anzichè smanettarci
    2) di non essere schiavi del marketing
    3) di sapere esattamente cosa si vuole e si puo' fare con un pc.
    Tu sicuramente non soddisfi neppure uno dei requisiti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luke
    > Non si tratta di esser poveri o ricchi ma
    > 1) di sapere utilizzare un pc anzichè smanettarci

    Quindi gli utilizzatori di PC sulla faccia della terra dovrebbero essere alcune migliaia e non milioni o miliardi... Quindi i PC dovrebbero costare centinaia di migliaia di euro ed essere a pannaggio dei pochi eletti.... interessante teoria.

    Oppure tutti dovrebbero passare mesi sui libri per imparare ad usa il pc anziche' smanettarci.... interessante teoria da spiegare al muratore che vuole guardare le donne nude o al manager che vuole usare la posta elettronica...


    > 2) di non essere schiavi del marketing

    e magari non essere schiavi delle filosofie sterili e delle ideologie....


    > 3) di sapere esattamente cosa si vuole e si puo'
    > fare con un pc.

    Chi lo usa sa cosa ci vuole fare. Non necessariamente deve sapere cosa PUO' fare....



    > Tu sicuramente non soddisfi neppure uno dei
    > requisiti.

    meno male che ci sei tu a dirlo...
    non+autenticato
  • Non mi risulta che ci siano problemi nel riconoscere automaticamente mouse e chiavette usb, il kernel 2.6.* è uscito già da un bel pò di anni. Invece mi pare che winzoz dia molti problemi, soprattutto nel caso di reinserimento di periferiche usb. Talvolta 6 costretto a riavviare per ottenere un corretto riconoscimento
    non+autenticato
  • - Scritto da: innominato
    > - Scritto da: Luca

    > No, il secondo è povero in canna (è stato a casa
    > 3 giorni interi per riuscire a far funzionare un
    > mouse
    Mouse? e a che ti serve con vim e screen?
    non+autenticato
  • - Scritto da: innominato
    > [...]è stato a casa
    > 3 giorni interi per riuscire a far funzionare un
    > mouse su ubuntu

    Perchè, ogni qual volta che ci provava usciva schermata blu?
    Uh, che sbadato... ho sbagliato sistema operativoA bocca aperta
    non+autenticato
  • ma xkè visualizzate l'utilizzatore di linux con lo stereotipo del fanatico integralista? Quelli sono solo i primi utilzizatori di Linux, ma coloro che vi sono migrati recentemente o che pensano di migrarvi sono ben contenti di future migliorie al supporto hardware, quindi ben venga la mossa di AMD. Che a breve possa davvero esserci libertà di scelta senza dover giocare alla roulette russa con l'hardware? Da neo-kubuntista ci spero
    non+autenticato
  • Atiora sotto AMD dovrebbe rilasciare le specifiche dei chip delle schede video, in modo che si possano migliorare gli attuali drivers free e scriverne di nuovi.

    http://linux.slashdot.org/article.pl?sid=07/09/06/...
    http://lwn.net/Articles/248227/
    http://www.osnews.com/story.php/18573/AMD-To-Open-...

    Che poi migliorino i loro driver binari e propietari non dispiacera' agli giocatori che usano gli ultimi kernel linux su x86, ma a tutti gli altri interessa fino a un certo punto...

    Tipo a chi usa kernel vecchi, a chi vuole continuare ad usare hardware datato, chi non usa x86 o linux in generale (*bsd anyone? ), ai nuovi OM che stanno vendendo pc e portatili con sistemi operativi gnu/linux, ecc.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > Atiora sotto AMD dovrebbe rilasciare le
    > specifiche dei chip delle schede video, in modo
    > che si possano migliorare gli attuali drivers
    > free e scriverne di
    > nuovi.

    Di' la verità, ti sei fermato al sottotitolo Sorride
    non+autenticato