UK, carcere per chi scrive SMS alla guida

Chi viene colto a scrivere messaggini mentre si trova al volante rischia fino a due anni di reclusione

Roma - Quando si è in auto, il saluto all'amico appena intravisto, il messaggio d'amore alla fidanzata e il "butta la pasta" possono aspettare. Scrivere un SMS mentre si guida può costare molto caro, perché la distrazione può provocare incidenti. E nel Regno Unito può costare la galera: chi manda un messaggino mentre si trova al volante potrà essere infatti punito con la reclusione fino a due anni.

Fino ad oggi, osserva Engadget, per questa pessima abitudine - nella peggiore delle ipotesi - si poteva rischiare un'ammenda di 2.500 sterline (oltre 3.600 euro) o la condanna allo svolgimento di lavori socialmente utili. Spesso, però, le autorità si limitano a comminare agli automobilisti indisciplinati un'ammenda di una sessantina di sterline e a sottrarre tre punti dalla patente.

La novità sanzionatoria che alza la pena al limite massimo di due anni di prigione non colpisce, ovviamente, solo chi scrive messaggini al telefono, ma anche chi si diletta con il navigatore satellitare, l'iPod o ogni altro dispositivo che possa distrarre da una guida prudente e responsabile.
Questo inasprimento fa anche scattare il reato ad una più grave classificazione di guida pericolosa, ma certamente non risolve il problema di un comportamento automobilistico ignorante e superficiale. Č una scelta adottata anche negli Stati Uniti, in seguito al verificarsi di gravi incidenti stradali causati da conducenti che non rinunciavano a scrivere messaggini durante la guida in auto.