Citrix conferma l'acquisizione di XenSource

Citrix ha stipulato un accordo definitivo per l'acquisizione di XenSource

Milano - Facendo seguito ad un annuncio dato ad agosto, Citrix Systems ha stipulato un accordo definitivo per l'acquisizione di XenSource, società di Palo Alto che sviluppa il noto software di virtualizzazione open source Xen. Il valore della transazione sarà di circa 500 milioni di dollari in cash e titoli.

Questa acquisizione apre a Citrix il mercato della virtualizzazione server e desktop complementare al proprio business, un mercato che l'azienda valuta in crescita e che toccherà i 5 miliardi di dollari nei prossimi quattro anni.

A chiusura di acquisizione, il team e i prodotti XenSource formeranno l'offerta chiave della divisione Virtualization & Management di Citrix. Peter Levine, CEO di XenSource, sarà a capo della nuova divisione, riportando direttamente a Mark Templeton, presidente e CEO di Citrix. Sotto la sua leadership, Citrix si impegna a mantenere e accrescere il supporto alla comunità open source di Xen, guidata Ian Pratt co-fondatore di XenSource e project leader di Xen.
"L'annuncio rappresenta una pietra miliare del percorso del progetto Xen", ha commentato Ian Pratt, leader del progetto Xen e co-fondatore di XenSource. "Citrix si impegna nei confronti della nostra comunità e dei suoi principi di trasparenza e neutralità che consentono di lavorare insieme su standard di riferimento per la virtualizzazione, promuovendo così l'adozione rapida e ubiqua della virtualizzazione".

Citrix afferma poi che l'acquisizione rafforzerà anche la solida relazione che entrambe le aziende mantengono con Microsoft.