Gaia Bottà

Il chip sottopelle provoca il cancro?

Alcuni studi dimostrerebbero come l'impianto di chip sia responsabile dell'insorgenza di tumori nei piccoli animali. Cautela e ulteriori test di laboratorio sono d'obbligo. Verichip in fibrillazione

Roma - La Food and Drug Administration (FDA) americana ne ha approvato la commercializzazione e l'impianto sull'uomo, l'Unione Europea ha dato il suo via libera, e solo ora emerge un corpus di studi condotti a partire da metà anni 90, che sembra evidenziare un collegamento tra l'impianto di tag RFID, quali i discussi VeriChip, e l'insorgenza di tumori, sviluppati da cavie utilizzate per i test di laboratorio.

È Associated Press a sollevare la questione in una lunga inchiesta condotta con l'appoggio di luminari del campo. Inchiesta che rivela particolari interessanti anche riguardo al processo di revisione che ha condotto la FDA ad accordare l'impianto dei chip nel corpo umano. La Health and Human Services (HHS), la commissione incaricata dalla FDA di valutare opportunità e rischi dei chip sottopelle, era presieduta da Tommy Thompson, ex-governatore del Wisconsin, fervente sostenitore dell'uso della tecnologia al servizio della medicina. Thompson nega ogni coinvolgimento, ma AP instilla il sospetto che possa aver giocato un ruolo nelle procedure di approvazione, ricordando che, lasciato l'incarico presso la HHS, nel giro di cinque mesi è andato a ricoprire un incarico di rilievo presso VeriChip, ricompensato con una somma cospicua di denaro e con il conferimento di stock option per oltre 250mila dollari.

Thompson, al pari delle commissioni mediche che si sono susseguite nell'analizzare le implicazioni di VeriChip sulla salute umana, si è dichiarato all'oscuro della letteratura precedente, che AP ha portato all'attenzione del pubblico. Sono numerosi gli oncologi che, analizzati gli studi effettuati su piccoli animali come le cavie, hanno espresso preoccupazione, chi escludendo categoricamente la possibilità di farsi impiantare transponder, chi incoraggiando test su animali di taglia più grossa come scimmie o cani, che peraltro sono già coinvolti in programmi di tracciamento a mezzo RFID.
VeriChip: un rischio per la salute dell'uomo?Gli studi presi in considerazione da AP offrono risultati alterni riguardo all'incidenza del cancro su animali chippati: un test del 1997 imputa ai microchip la responsabilità dei tumori sviluppati dall'uno per cento delle cavie, altri studi sembrano esprimersi con più cautela. Ars Technica avverte come i test non dimostrino che l'impianto di chip sia direttamente responsabile dell'insorgere di tumori. In primo luogo, i ratti sembrano più soggetti a sviluppare il cancro rispetto agli esseri umani. Si rileva inoltre come l'insorgere di sarcomi non sia direttamente collegato all'operare dei tag RFID, ma dipenda piuttosto dall'infiammazione dei tessuti che accolgono la capsula nel quale il chip è posizionato, una problematica che potrebbe essere risolta lavorando su materiali in grado di essere tollerati meglio.

Nonostante all'unanimità si richiedano ulteriori approfondite analisi, che VeriChip promette di affrontare una volta verificata l'attendibilità degli studi citati da AP, duemila transponder sono operativi nel corpo degli americani, parte dei quali impiantati per vigilare sulla salute di malati, altri per tracciare gli spostamenti di lavoratori, accondiscendenti o meno.

Al di là delle minacce che l'impianto dei chip può costituire per la salute, c'è chi, come Cory Doctorow di BoingBoing, preferisce non rischiare: un chip sottopelle è un'identità sbandierata, a rischio di clonazione da parte di malintenzionati, e a disposizione di stato e industria, inevitabilmente sottoposti alle tentazione della sorveglianza globale.

Gaia Bottà
45 Commenti alla Notizia Il chip sottopelle provoca il cancro?
Ordina
  • Visto l'argomento e visto che qualche tempo fa nei miei articoli ho parlato della possibilità di genotossicità delle RF backscatter, provo a darMi una spiegazione che abbia senso.

    Bisogna vedere come è stata effettuata la sperimentazione per valutare l'esposizione, sicuramente un'esposizione di 24*7 non è un'esposizione di qualche decimo di secondo ogni tanto, sia perchè l'alimentazione dei tag produce calore (che può generare infiammazioni e tumori) sia perchè l'esposizione continua dei tessuti ai campi Rf può generare alterazioni, sempre per la generazione di calore, nei tessuti stessi.

    Fondamentalmente sono contrario all'uso di questa tecnologia per questi scopi così inutili come "pagare" o "tracciare" .. Non ho voglia di avere un numero come nei campi di sterminio nazista o come il mio gatto.
    non+autenticato
  • un po scarsi eh visto che non riescono a replicare gli impianti borg
    non+autenticato
  • - Scritto da: aaaa
    > un po scarsi eh visto che non riescono a
    > replicare gli impianti
    > borg
    L'unico impianto borg che hanno è il loro cervello: troppi €€€€€€€€€€ / $$$$$$$ in banca.

    Ciao
    176
  • Ormai le industrie, i governi e anche i cittadini che avallano certe decisioni sono presi da una vera e propria pazzia. Impiantare dei chip nel corpo per farsi tracciare? Neanche per tutto l'oro del mondo! E a che scopo?! Neanche fossimo criminali! Spero che questo sistema e questo andazzo crollino al più presto.
    non+autenticato
  • Guarda che in Spagna lo fanno per entrare nelle discoteche più esclusive. La gente RICHIEDE di avere il chip sottopelle per poter entrare in quei posti.
    m00f
    445
  • - Scritto da: m00f
    > Guarda che in Spagna lo fanno per entrare nelle
    > discoteche più esclusive. La gente RICHIEDE di
    > avere il chip sottopelle per poter entrare in
    > quei
    > posti.


    e allora?
    dobbiamo sempre andare dietro a chi capisce di meno?
    L'ignoranza della gente non può legittimare certi comportamenti.
    non+autenticato
  • Infatti no, io sono contrario al NWO.
    m00f
    445
  • ora come ora tutti accettano di usare la carta di credito, eccellente metodo per tracciare tutti i tuoi acquisti, il chip sottopelle è solo un po' più invasivo, ma il concetto di tracciamento ormai fa già parte della nostra società
    MeX
    16902
  • Mah, a mio umile parere, l'idea che ci sia un chip o qualcosa a identificarci mi sta bene.
    L'importante è che non faccia male.
    Secondo me alla gente onesta non cambia molto avere un chip o altro per essere identificati.
    La questione di solito viene sollevata da chi la coscienza ce l'ha sporca..Sorride
    non+autenticato
  • Visto che è obbligatorio? (per il passaporto)
    non+autenticato
  • Quel chip per cani e gatti è diverso, ha emissioni molto più basse perché serve per l'identificazione, non per la tracciatura come questi.
    O almeno credo...
    Però mi rendo conto che proprio bene non faccia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lillo
    > Quel chip per cani e gatti è diverso, ha
    > emissioni molto più basse perché serve per
    > l'identificazione, non per la tracciatura come

    Le emissioni sono praticamente nulle. Il chip viene "acceso" se immerso in un campo elettromagnetico, che riesce ad alimentarlo (non hanno batterie). Il lettore di RFID "canini" genera questo campo elettromagnetico, inducendo il chip alla trasmissione del codice.

    bye!
  • - Scritto da: holtzen
    > - Scritto da: Lillo
    > > Quel chip per cani e gatti è diverso, ha
    > > emissioni molto più basse perché serve per
    > > l'identificazione, non per la tracciatura come
    >
    > Le emissioni sono praticamente nulle. Il chip
    > viene "acceso" se immerso in un campo
    > elettromagnetico, che riesce ad alimentarlo (non
    > hanno batterie). Il lettore di RFID "canini"
    > genera questo campo elettromagnetico, inducendo
    > il chip alla trasmissione del
    > codice.
    >
    > bye!

    Grazie per la risposta. Lo dicevo perché in fin dei conti obbligano chi ha un cane e un gatto a mettere il chip quando poi alla fine si scopre che serve a poco o nulla (il vet. dice che pochi se trovano l'animale lo portano per il riconoscimento, che l'apparecchio se lo passi velocemente e non abbastanza vicino al chip non rileva un bel niente ed infine che manca un'anagrafica centralizzata).

    Quindi si potrebbe anche farne a meno o fare qualcosa di meno invasivo tipo un tatuaggio dietro le orecchie.

    Ma vedo che qui saltano tutti a discutere dei massimi sistemi...Perplesso
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lillo
    > Quel chip per cani e gatti è diverso, ha
    > emissioni molto più basse perché serve per
    > l'identificazione, non per la tracciatura come
    > questi.
    > O almeno credo...
    > Però mi rendo conto che proprio bene non faccia.

    che senso ha dico io preoccuparsi di cani e gatti se già adesso sono a rischio tumore con l'inquinamento elettromagnetico?

    Del resto non è certo colpa loro se rispetto all'uomo sono più fragili

    Il trucco è sempre lo stesso
    nella vita di un cane o un gatto te ne accorgi quando si formano tumori
    nell'uomo è molto più difficile perchè si manifestano nel lungo periodo (più lungo della vita di un cane o gatto) e difficlmente si va ad associarlo a tale causa

    Se l'esperimento sarebbe stato fatto sull'uomo sarebbe già stato tutto approvato sicuro
    Ma prima o poi sicuro lo approvranno ugualmente, del resto basta che qualche azienda paghi e compri la certificazione
    non+autenticato
  • - Scritto da: Stargazer
    > - Scritto da: Lillo
    > > Quel chip per cani e gatti è diverso, ha
    > > emissioni molto più basse perché serve per
    > > l'identificazione, non per la tracciatura come
    > > questi.
    > > O almeno credo...
    > > Però mi rendo conto che proprio bene non faccia.
    >
    > che senso ha dico io preoccuparsi di cani e gatti
    > se già adesso sono a rischio tumore con
    > l'inquinamento elettromagnetico?

    Cerca di non fare benaltrismo inutile, oltre all'inquinamento aggiungi un altro fattore. Altrimenti arriviamo ai discorsi demenziali del perché preoccuparsi di fumare quando si vive in una metropoli.

    > Il trucco è sempre lo stesso
    > nella vita di un cane o un gatto te ne accorgi
    > quando si formano tumori nell'uomo è molto più
    > difficile perchè si manifestano nel lungo periodo
    > (più lungo della vita di un cane o gatto) e
    > difficlmente si va ad associarlo a tale causa

    Parli per teoria studiata su wikipedia o vivi in una dimensione parallela? Nella mia quando un gatto muore per motivi che non sono palesemente evidenti, il veterinario dice che sarà stato per quelllo o quell'altro motivo, tirando a sorte. Quando gli uomini si ammalano invece gli fanno esami di ogni tipo. Migliaia di persone tengono sotto controllo i nei per vedere se possono evolvere in qualcosa di maligno. Migliaia di donne vengono salvate ogni anno per tumori al seno presi in tempo. Mai visto niente di simile per cani e gatti.

    > Se l'esperimento sarebbe stato fatto sull'uomo
    > sarebbe già stato tutto approvato sicuro

    PerplessoPerplessoPerplesso
    non+autenticato
  • Nella società falsa buonista di oggi si pensa solo ai gatti ed ai cani... forse perchè la loro carne non si mangia?

    No perchè i chip identificativi che vengono inseriti ad animali "commestibili" tipo Vitello, Cavallo, Polli, Maiali, ecc... non sono un problema? Più di quelli din un gatto e di un cane, dato che di quegli animali, non ne mangiamo la loro carne....

    A quelli "poverini" non pensa mai nessuno.. eppure sono animali come un cane ed un gatto...

    Bah... si è razzisti pure in questo....
    non+autenticato
  • - Scritto da: ve lo dico io
    > Nella società falsa buonista di oggi si pensa
    > solo ai gatti ed ai cani... forse perchè la loro
    > carne non si
    > mangia?
    >
    > No perchè i chip identificativi che vengono
    > inseriti ad animali "commestibili" tipo Vitello,
    > Cavallo, Polli, Maiali, ecc... non sono un
    > problema? Più di quelli din un gatto e di un
    > cane, dato che di quegli animali, non ne mangiamo
    > la loro
    > carne....
    >
    > A quelli "poverini" non pensa mai nessuno..
    > eppure sono animali come un cane ed un
    > gatto...
    >
    > Bah... si è razzisti pure in questo....

    certo che cambia! per quelli sono animali da macello... e non faranno nemmeno in tempo a sviluppare un tumore.
    Purtroppo siamo carnivori, dobbiamo mangiare carne, ma nessuno ti obbliga a farlo, tu non obbligare gli altri a non mangiare carne.
    MeX
    16902
  • carne da mecello o no son sempre VITA. Io non obbligo nessuno in quanto di carne ne mangio a volontà!!! Solo che mi fa incazzare il falso buonismo che c'è in giro per difendere i cani e i gatti (addirittura hanno anche dei diritti.. bah..) perchè anche loro sono VITA.... ed un coniglio squartato sanguinante che soffre, non ha vita??

    Gli animali o vanno trattati TUTTI allo stesso modo o NESSUNO. Non possiamo fare distinzione... non è possibile che c'è gente che per aver ucciso un cane sta in galera e gente che ha ucciso un benzinaio sta fuori a spassarsela...

    Dai su... questa distinzione di trattamento ve l'hanno attaccato Costanzo e Bonaccorti quando guardavate Buona Domenica... dove anzichè insegnarvi ad amare più il prossimo o il vostro simile (l'uomo), vi inneggiavano ad amare più gli animali (solo cani e gatti però) ed ad odiare chi ha un'anima come voi.

    Tsè...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ve lo dico io
    > carne da mecello o no son sempre VITA. Io non
    > obbligo nessuno in quanto di carne ne mangio a
    > volontà!!! Solo che mi fa incazzare il falso
    > buonismo che c'è in giro per difendere i cani e i
    > gatti (addirittura hanno anche dei diritti..
    > bah..) perchè anche loro sono VITA.... ed un
    > coniglio squartato sanguinante che soffre, non ha
    > vita??

    certo che ha vita ma dobbiamo mangiare carne, anche il leone uccide a morsi le gazzelle

    > Gli animali o vanno trattati TUTTI allo stesso
    > modo o NESSUNO. Non possiamo fare distinzione...
    > non è possibile che c'è gente che per aver ucciso
    > un cane sta in galera e gente che ha ucciso un
    > benzinaio sta fuori a
    > spassarsela...

    dimentichi che gli uomini sono animali, mica una razza aliena, dovremmo quindi trattare gli animali come persone?

    > Dai su... questa distinzione di trattamento ve
    > l'hanno attaccato Costanzo e Bonaccorti quando
    > guardavate Buona Domenica...

    io non l'ho mai guardato... ma se tu lo seguivi lo sai meglio di me...

    > dove anzichè
    > insegnarvi ad amare più il prossimo o il vostro
    > simile (l'uomo), vi inneggiavano ad amare più gli
    > animali (solo cani e gatti però) ed ad odiare chi
    > ha un'anima come
    > voi.
    > Tsè...

    ti ripeto che gli essere umani sono animali non c'è nessuna distinzione (salvo il QI)
    Il buonista sei tu che rinneghi il tuo istinto animale che richiede carne, perchè siamo animali onnivori.
    Il cane e il gatto sono animali di compagnia (nella nostra cultura occidentale) perchè si relazionano all'animale di razza umana in modo tale da avere questo ruolo.
    Hai presente i pesci pilota per lo squalo? ecco lo sualo non li mangia ma mangia tutto il resto, anche lo squalo guradava la De Filippi?

    Inoltre... se non vuoi uccidere "vita" per mangiare devi evitare i vegetali (si non sono animali ma sono VITA) e puoi mangiare solo i derivati come latte (senza sottrarlo a mucche in allattamento) uova (ma devi essere sicuro che non sono fecondati) e frutti al limite... che non sono "vivi" ma possono generare una pianta viva... quindi boh decidi tu.
    MeX
    16902
  • > carne da mecello o no son sempre VITA. Io non
    > obbligo nessuno in quanto di carne ne mangio a
    > volontà!!! Solo che mi fa incazzare il falso
    > buonismo che c'è in giro per difendere i cani e i
    > gatti (addirittura hanno anche dei diritti..
    > bah..) perchè anche loro sono VITA.... ed un
    > coniglio squartato sanguinante che soffre, non ha
    > vita??

    In realtà il problema non legato al fatto che sia vivo, ma al fatto che sia senziente, dato che ciò lo rende capace di provare dolore.
    non+autenticato
  • questo è quello che succede al nostro corpo se si introduce qualcosa che non c'entra niente all'interno dei suoi tessuti.

    E' una reazione infiammatoria cronica, con tanto di mediatori dell'infiammazione che possono alterare la proliferazione cellulare. Ed ecco i tumori.

    Ora questi chip andrebbero infilati in un cavità naturale di chi propone di usarli.
    non+autenticato
  • - Scritto da: sk sk

    > Ora questi chip andrebbero infilati in un cavità
    > naturale di chi propone di
    > usarli.

    Nel naso?
    A parte gli scherzi quoto in pieno!
  • Vai a spiegarglielo a un ricercatore che viene pagato apposta

    E' destino che prima o poi l'uomo si autodistrugga
    non+autenticato