Bloccati 10mila domini .eu

Secondo il consorzio che li amministra sono stati tutti registrati da una donna cinese che ora viene accusata di cybersquatting. L'imprenditrice non si dà per vinta e denuncia tutti

Roma - Non c'è un momento di calma per i domini europei: EURid, il consorzio che ne gestisce la registrazione tramite i suoi affiliati, ha annunciato di aver bloccato 10mila domini registrati da una cittadina cinese.

Stando ad EURid, le policy relative alle registrazioni consentirebbero al consorzio di procedere alla cancellazione, ossia a far tornare quelle 10mila estensioni di dominio a disposizione di tutti, sul mercato. Ma, come evidenzia The Register, i legali del consorzio preferiscono procedere solo dietro mandato di un tribunale.

Mandato che potrebbe arrivare, ma ci vorrà del tempo. Anche perché l'imprenditrice cinese, decisa ad entrare in forze sul mercato europeo, ritiene che i propri diritti siano stati violati e per dimostrare che non sta scherzando ha già depositato una denuncia in Belgio contro il consorzio.
"Questa donna - insistono i legali di EURid - ha registrato più di 10mila domini, è senza dubbio una cybersquatter. Sappiamo che vende questi nomi a dominio in giro per prezzi elevati. Un fenomeno che non ci piace affatto ma che non ha niente di illegale". Il problema, dunque, non è l'attività di rivendita dei domini ma l'appropriazione di un numero così elevato di nomi da parte di un soggetto a cui EURid non riconosce il diritto di registrarli.

Contattata da EURid, l'imprenditrice ha dichiarato di essere residente a Londra ma ora EURid non ci crede e ritiene che non lo sia e che, di conseguenza, non avendo "sede" nell'Unione Europea, non abbia alcun diritto a registrare quei domini. "Nessuno ha bisogno di 10mila domini - sostengono i legali del Consorzio - Molti si sono lamentati con noi perché sono stati contattati o hanno contattato quella persona, che chiedeva un'offerta per rivenderli. I prezzi erano tra i 500 e i 1500 euro".

L'attività di "difesa" di EurID è sempre più intensa. Sul suo sito campeggia anche un avviso contro spammer che utilizzano il suo nome e l'estensione.eu per guadagnare nuovi clienti desiderosi di un dominio.eu, spammer che spediscono mail truffaldine spacciandosi per enti di registrazione accreditati. Ma non lo sono affatto e quelle lettere, come quelle di qualsiasi spammer, vanno cestinate subito.
34 Commenti alla Notizia Bloccati 10mila domini .eu
Ordina
  • Io vieterei anche la moda del domain parking dei com net org eccetera, siamo arrivati a dover registrare domini con nomi come "vacanzeinsiciliaduranteilperiodoestivo.com" senza dover pagare qualche migliaio di dollari alle solite società di "parcheggio"
    non+autenticato
  • o a quelle che se sgarravi di un giorno con il fax per il trasferimento (con il fax del Nic poi...) ti fregavano il dominio, poi volevano 500€ come risarcimento spese pubblicitarie (ah ah ah ah) per ridartelo.

    Mi ricorda tanto la licenza per i bagnini delle spiagge della nostra bella costa italiana... Costano una fesseria, ma vengono vendute a cifre astronomiche.

    Non dovrebbe essere legale venderle. Ti stufi ? la restituisci al demanio, e poi ci pensa lui a riassegnarla.
    Uguale con i domini.
    non+autenticato
  • ...io per registrare un dominio nel sunshine period ho sofferto le pene dell'inferno ed alla fine per motivi burocratici ho rinunciato...

    ...ed ora scopro che una persona ne riesce a registrare diecimilia?? chissà, avrà registrato anche il mio ora... perché ora è facile ma nel sunshine period "no comment"...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ------
    > ...io per registrare un dominio nel sunshine
    > period ho sofferto le pene dell'inferno ed alla
    > fine per motivi burocratici ho
    > rinunciato...
    >
    > ...ed ora scopro che una persona ne riesce a
    > registrare diecimilia?? chissà, avrà registrato
    > anche il mio ora... perché ora è facile ma nel
    > sunshine period "no
    > comment"...

    Che sarebbe il "sunshine period"? Che problemi burocratici hai avuto? Che genere di dominio stavi registrando?
  • Al lancio io ne ho registrato uno senza nessun problema...
  • Benvenuta su Internet. Internet è di tutti, anche di quella cinese. Se non ti va bene... aria.

    Così come nessuno ci impedisce di registrare un .com o un .us o altro non vedo proprio perché la signora cinese non possa registrarsi 10000 domini .eu

    Li rivende? Fatti suoi, pirla chi compra un dominio a 500 euro. Le motivazioni portate da EURid sono ridicole, puerili e immotivate.
  • hai capito proprio tutto, specialmente il significato di .eu !
    non+autenticato
  • - Scritto da: fred
    > hai capito proprio tutto, specialmente il
    > significato di .eu
    > !

    Hai capito proprio tutto, specialmente il significato di INTERNET.
  • Proprio perché la Rete è libera è necessario che la mia libertà finisca dove inizia la tua. Il cybersquatting è speculazione, non è libertà.
    non+autenticato
  • facciamo così , faccio partire da 100 postazioni diverse un programma automatico per la registrazione di tutti i domini .eu , nel giro di una settimana dovrei finire credo ,poi dato che divento monopolista de facto ,li vendo a 500 mila euro l'uno , poi vediamo chi è d'accordo....
    non+autenticato
  • - Scritto da: beppe
    > facciamo così , faccio partire da 100 postazioni
    > diverse un programma automatico per la
    > registrazione di tutti i domini .eu , nel giro di
    > una settimana dovrei finire credo ,poi dato che
    > divento monopolista de facto ,li vendo a 500 mila
    > euro l'uno , poi vediamo chi è
    > d'accordo....

    I domini costano. Per fare quello che dici, considerando che i domini .eu sono infiniti (quindi come razzo fai a registrarli tutti sarebbe davvero interessante saperlo, penso che con la tua tecnica risolveresti diversi problemi matematici), devi avere a disposizione una quantità infinita di denaro.
  • ..guarda che i domini EU non sono infiniti, tanti si, ma infiniti proprio no. Un dominio può essere composto da massimo 62 caratteri, quindi ipotizzando di usare lettere, numeri e simboli consentiti sono 62^38 domini disponibiliA bocca aperta

    Ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mavimo
    > ..guarda che i domini EU non sono infiniti, tanti
    > si, ma infiniti proprio no. Un dominio può essere
    > composto da massimo 62 caratteri, quindi
    > ipotizzando di usare lettere, numeri e simboli
    > consentiti sono 62^38 domini disponibili
    >A bocca aperta
    >
    > Ciao

    Hai ragione, non sono infiniti. Prova a fare 62^38, poi dimmi quanto vieni a spendere per registrarli tutti (o anche solo 1 milionesimo).
    Ora che abbiamo chiarito che anche se non sono infiniti praticamente poco ci manca sei contento?
  • > Hai ragione, non sono infiniti. Prova a fare
    > 62^38, poi dimmi quanto vieni a spendere per
    > registrarli tutti (o anche solo 1
    > milionesimo).
    Non servono tutti e 62^38...basta prendere in mano un elenco di tutti i marchi famosi.
    Il dominio sdfisajfgsafjszjasdf.eu serve ad una fava.
    10.000 domini sono un'enormità e coprono probabilmente molti dei marchi famosi.
    Questo limità la libertà.
    non+autenticato
  • Guarda, basterebbe che i domini non si potessero "vendere" e registarli non servirebbe più a nulla..


    - Scritto da: beppe
    > facciamo così , faccio partire da 100 postazioni
    > diverse un programma automatico per la
    > registrazione di tutti i domini .eu , nel giro di
    > una settimana dovrei finire credo ,poi dato che
    > divento monopolista de facto ,li vendo a 500 mila
    > euro l'uno , poi vediamo chi è
    > d'accordo....
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Proprio perché la Rete è libera è necessario che
    > la mia libertà finisca dove inizia la tua. Il
    > cybersquatting è speculazione, non è
    > libertà.

    E dove sarebbe che la libertà di questa tipa di registrarsi 10000 siti ha invaso la tua libertà di sceglierne altri?
    O pensi che la tua libertà di scegliere un sito sovrasti la sua libertà di possederlo prima di te?
    Chi l'ha detto che il rivendere domini non è libertà visto che comunque tu ne puoi scegliere altri (a meno che tu non ritenga che con 10000 nomi di dominio tu abbia coperto tutto lo spettro possibile di nomi di dominio)?
    Si chiama libero commercio, io compro una cosa e poi sono libero di rivenderla a chi ne è interessato. Se proprio ci tieni mi dai quei 500 euro, altrimenti ti scegli uno degli infiniti nomi liberi. Non vedo proprio perché possedendo il dominio che a te interessa e avendone stabilito il prezzo io stia limitando la tua libertà di rifornirti altrove in qualche modo.