Luca Annunziata

Barcelona nel core, datacenter nella testa

Con il nuovo Quad-Core Opteron AMD sfida il settore OEM e la computazione su vasta scala. Da Barcellona cerca di convincere tutti: al primo posto efficienza energetica e semplicità - dal nostro inviato

Barcellona - I datacenter sono il futuro: AMD ne è convinta, e mette in gioco molto del suo futuro e della sua immagine in un prodotto ambizioso come il nuovo Quad-Core Opteron. Qui, nell'accogliente città spangola scelta dal gigante nordamericano per gli annunci ufficiali, si respira aria di rilancio e di traguardo importante, con la presenza di Dirk Meyer, presidente e COO di AMD (nella foto qui sotto), e di Alberto Macchi, vicepresidente con delega alle vendite e al marketing. Assieme a loro ci sono nomi importanti di quasi tutti i partner di AMD: Acer, Dell, Fujitsu, Sun, IBM, VMWare, Novell. Tutti ci vogliono essere, tutti sono convinti di stare facendo parte della storia del settore "ridefinendo il concetto di datacenter".

Il nuovo processoreIl nuovo Quad-Core Opteron ha sulla carta tutti i numeri per segnare una piccola rivoluzione: grazie alle novità nel campo della gestione della memoria, nelle tecniche di virtualizzazione che ora si appoggiano in modo massiccio al sottosistema hardware (ma per l'accesso diretto delle macchine virtuali al I/O si dovrà attendere il 2009), e a tutte le altre innovazioni tecniche presentate, ci sono molte soluzioni pronte all'uso che sembrano fatte su misura per spazzare via gli incubi di qualsiasi amministratore di sistema.

Il dirigente AMDDurante il keynote, il messaggio che viene martellato è univoco: "abbiamo una roadmap stabile, offriamo scalabilità senza complicazioni, garantiamo il vostro investimento".
John Roberts, direttore dell'area business di Acer, parla esplicitamente di "piattaforma con lungo ciclo vitale" che garantisce la continuità dell'offerta. L'obiettivo di questa nuova sfornata di CPU è semplificare l'architettura e la gestione di quelle megastrutture, i datacenter danteschi, che si stanno diffondendo rapidamente e nei quali grossi nomi, come Microsoft e Google, investono ingenti capitali.

Il dirigente AMDSecondo AMD, con la tecnologia messa a disposizione è possibile ridurre il consumo di energia, dando una mano sia al portafogli che all'ambiente. Con l'arrivo dei nuovi 4-core sarà possibile diminuire di due volte il numero di server impiegati, e abbattere di tre volte la bolletta energetica del proprio reparto IT: questo significa migliaia di euro l'anno risparmiati e poter fare a meno di centinaia di barili di petrolio. Giuseppe Amato (qui a lato), responsabile area technical marketing di AMD, non usa mezzi termini: "È il nostro modo di contribuire alla riduzione della produzione di CO2".
11 Commenti alla Notizia Barcelona nel core, datacenter nella testa
Ordina
  • "Con l'arrivo dei nuovi 4-core sarà possibile diminuire di due volte il numero di server impiegati, e abbattere del 300% la bolletta energetica del proprio reparto IT: questo significa migliaia di euro l'anno risparmiati"

    come si fa ad abbattere la bolletta energetica del 300%? se prima venivano spesi 100€, ora se ne spenderanno -200€!?
    non+autenticato
  • Può darsi che nella testolina degli ometti del marketing amd ridurre del 300% = ridurre di tre volte = ridurre al 33%.

    Speriamo che facciano più attenzione alla prossima presentazione (come si chiameranno i prossimi? real madrid? eindhoven?)
    non+autenticato
  • ...di un nuovo giorno.
    Prima l'annuncio dell'apertura del codice per le schede ATI, ora questo 4 core reale e non fittizio.
    Non vedo l'ora che arrivi sui desktop


    Grunch
    non+autenticato
  • - Scritto da: Grunch
    > ...di un nuovo giorno.
    > Prima l'annuncio dell'apertura del codice per le
    > schede ATI, ora questo 4 core reale e non
    > fittizio.
    > Non vedo l'ora che arrivi sui desktop
    >

    Ora come ora mi andrebbe ugualmente bene che facessero dei dual core con cache L2 più grande o forse meglio ancora cache L3 condivisa fra i core, come il nuovo Quad Core, offrirebbe molti vantaggi della soluzione adottata da intel, ma con meno svantaggi nel caso di task prevalentemente indipendenti e poco comunicanti fra loro.
    non+autenticato
  • ..pensa che io sto' per rifare il CED e quindi :
    2 server fujitsu-siemens entrambi biproc. con opteron 4 core / EMC2 come SAN / VM WARE Infrastruture 3 e poi vai di server virtuali (tutte piattaforme a 64 bit ....Ovviamente) vedraicome skizza il gestionale...me le vedole scintille nei rack....
    non+autenticato
  • > ..pensa che io sto' per rifare il CED e quindi :
    > 2 server fujitsu-siemens entrambi biproc. con
    > opteron 4 core / EMC2 come SAN / VM WARE
    > Infrastruture 3 e poi vai di server virtuali
    > (tutte piattaforme a 64 bit ....Ovviamente)
    > vedraicome skizza il gestionale...me le vedole
    > scintille nei
    > rack....
    Per gestire quattro fatture e tre stampe?
    Imparare a programmare no?A bocca aperta
    non+autenticato
  • Ah..beh..il gestoinale è più che ottimizzato..(gira benone adesso su un P IV 3GHZ...) ma sai con una decina di server virtuali mi serve un mostriciattolo del genere di ced..
    non+autenticato
  • - Scritto da: Grunch
    > ...di un nuovo giorno.
    > Prima l'annuncio dell'apertura del codice per le
    > schede ATI, ora questo 4 core reale e non
    > fittizio.
    > Non vedo l'ora che arrivi sui desktop
    >
    >
    > Grunch

    Concordo. Sono molto speranzoso per questa nuova architettura. Non appena esce sul mercato, via! PC nuovoSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Matteo
    > - Scritto da: Grunch
    > > ...di un nuovo giorno.
    > > Prima l'annuncio dell'apertura del codice per le
    > > schede ATI, ora questo 4 core reale e non
    > > fittizio.
    > > Non vedo l'ora che arrivi sui desktop
    > >
    > >
    > > Grunch
    >
    > Concordo. Sono molto speranzoso per questa nuova
    > architettura. Non appena esce sul mercato, via!
    > PC nuovo
    >Sorride

    Ma per ora sembra più adatta ai server, però, come ho già scritto, mi piacerebbe vedere applicate le sue novità anche sui dual core.
    In ogni caso, anche considerando che la novità si ripercuoterà con cali di prezzo sui dual core attuali, sembra proprio che anche stavolta AMD mi offrirà quello che mi serve per il mio prossimo PC, finora non mi ha mai deluso.
    non+autenticato
  • Matteo, Categorico, ma che è, il MegaSalviShow?
    non+autenticato