I 45 nm di Intel debutteranno a fine ottobre

Il chipmaker conferma che le nuove CPU basate sull'architettura Penryn saranno sul mercato server a partire dal prossimo mese. I modelli desktop potrebbero arrivare a breve distanza

Santa Clara (USA) - Intel ha confermato ieri che i suoi primi processori con tecnologia a 45 nanometri, basati sull'architettura Penryn, arriveranno sul mercato entro la fine di ottobre.

Al momento attuale Intel sta già producendo campioni di chip a 45 nanometri, ma la produzione in volumi inizierà soltanto il prossimo mese.

Grazie alla nuova tecnologia produttiva, Intel è stata in grado di ridurre del 25% il die di silicio dei suoi nuovi chip, portandolo a 107 mmq. Questo "dimagrimento" non avverrà a scapito della cache di secondo livello, che in certi modelli sarà di 6 MB: 2 MB in più rispetto agli attuali Core 2 Duo.
Le prime CPU con architettura Penryn si rivolgeranno al mercato server, ma progressivamente Intel le introdurrà anche nel segmento desktop - forse già entro l'anno - e in quello notebook.

Pur impiegando circuiti a 45 nm, Penryn rappresenta un semplice aggiornamento dell'attuale architettura Core 2: le novità più importanti sono attese il prossimo anno, con il lancio dell'architettura Nehalem.