Al via il beta testing di Office 11

In partenza la fase di beta testing del prossimo Office

Redmond (USA) - Fra pochi giorni Microsoft inizierà la prima fase di beta testing della prossima versione di Office, al momento denominata Office 11. La versione beta includerà Word, Excel, Outlook, Access, FrontPage, PowerPoint, Publisher e Scribbler, quest'ultimo progettato per i Tablet PC.

Office 11 includerà il supporto nativo ai formati di dati di XML e una stretta integrazione con i servizi di MS.NET.

Nel piano dei rilasci di Microsoft l'uscita della versione finale di Office 11 è al momento fissata per la metà del 2003, periodo nel quale dovrebbe arrivare sul mercato anche una nuova versione di Exchange Server.
TAG: microsoft
28 Commenti alla Notizia Al via il beta testing di Office 11
Ordina
  • Non dovrete aspettare "MS Office 11" : l'uso dei formati in XML è già stato implementato in OpenOffice.Org

    il vantaggio ulteriore di OpenOffice.org è l'elevata compatibilità con i formati proprietari più diffusi, oltre alla certezza di utilizzare un prodotto open source: un prodotto più sicuro di altri che hanno il codice chiuso (in questi non si sa mai cosa c'è dentro)

    www.openoffice.org

    diffondete OpenOffice e i suoi formati aperti: la vera novità è la piena compatibilità con il resto del mondo

    non+autenticato
  • consigli per gli acquisti

    - Scritto da: zap
    > Non dovrete aspettare "MS Office 11" : l'uso
    > dei formati in XML è già stato implementato
    > in OpenOffice.Org
    >
    > il vantaggio ulteriore di OpenOffice.org è
    > l'elevata compatibilità con i formati
    > proprietari più diffusi, oltre alla certezza
    > di utilizzare un prodotto open source: un
    > prodotto più sicuro di altri che hanno il
    > codice chiuso (in questi non si sa mai cosa
    > c'è dentro)
    >
    > www.openoffice.org
    >
    > diffondete OpenOffice e i suoi formati
    > aperti: la vera novità è la piena
    > compatibilità con il resto del mondo
    >

    fine della promozione
    non+autenticato
  • - Scritto da: ding dong
    > consigli per gli acquisti

    Sbagliato sei vuoi pagare devi rivolgerti all'Office della M$.

    > fine della promozione

    Almeno ha scritto cose vere.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Ma va!
    > - Scritto da: ding dong
    > > consigli per gli acquisti
    >
    > Sbagliato sei vuoi pagare devi rivolgerti
    > all'Office della M$.
    >
    > > fine della promozione
    >
    > Almeno ha scritto cose vere.

    ding dong

    se strapagate il nostro server IBM vi regaliamo il programma per scrivere le lettere...

    ding dong
    non+autenticato
  • > ding dong
    >
    > se strapagate il nostro server IBM vi
    > regaliamo il programma per scrivere le
    > lettere...
    >
    > ding dong

    OpenOffice gira anche su una macchina con il piu' sfigato dei "cesseron" non occorre comprare un server IBM.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Windows?
    > > ding dong
    > >
    > > se strapagate il nostro server IBM vi
    > > regaliamo il programma per scrivere le
    > > lettere...
    > >
    > > ding dong
    >
    > OpenOffice gira anche su una macchina con il
    > piu' sfigato dei "cesseron" non occorre
    > comprare un server IBM.


    caro, se si parla di soldi ci si riferisce al mercato aziendale, non a quello degli studentelli...
    non+autenticato
  • > caro, se si parla di soldi ci si riferisce
    > al mercato aziendale, non a quello degli
    > studentelli...

    Amore della mamma..., se quelli che usano un celeron sono studentelli allora le aziende sono piene di scolaretti A bocca apertaDDD

    Se hai bisogno di piu' potenza un computerino un attimino piu' performante te lo devi comprare sai?

    Vuoi utilizzare OpenOffice anche su quello?
    Wow ma gira anche li e ci gira anche il Sql, mail, fax, proxy server, non e' magia, sai?

    Non ti piace Linux, OpenOffice?
    Installa qualcosaltro, magari un bel MS BackOffice sul un computer IBM e ti divertirai tantiiiiiissssiimmo.

    non+autenticato


  • - Scritto da: linux?
    > caro, se si parla di soldi ci si riferisce
    > al mercato aziendale, non a quello degli
    > studentelli...

    Se usano PC da 2500 euro per i server NT, non vedo perchè un server con linux debba per forza essere un sever IBM (magari nella tua testolina passava l'AS400 solo perchè sei schiavo della TV)
    non+autenticato


  • - Scritto da: ding dong
    > consigli per gli acquisti

    se io VENDESSI OpenOffice potresti anche aver ragione. Ma non lo faccio.
    OpenOffice.org 1.01 può essere LIBERAMENTE scaricate dal sito ufficiale

    www.openoffice.org

    non costa NULLA, è sotto la licenza maggiormente protettiva nei confronti degli UTENTI;

    io non ci guadagno nulla, noi tutti invece sì: oltre a risparmiare, ci affranchiamo dalla peggior schiavitu' si possa incorrere in ambito informatico: quella dei formati.

    Liberiamoci da chi vuole imprigionare i NOSTRI documenti nei SUOI formati.

    Facciamolo senza spendere 1 solo euro: installiamo OpenOffice.org e cominciamo a elaborare con esso i vecchi e nuovi documenti .doc, .xls. E salviamoli come XML (finalmente i nostri documenti saranno veramente al sicuro).

    Usiamo software veramente aperti alla concorrenzialità e alla libertà di insterscambio tra i formati. Convincete altre persone a fare altrettanto: piu' utenti siamo, piu' forte sarà la considerazione degli altri soggetti coinvolti nel mercato del software. E' come la DEMOCRAZIA e la LIBERTA': piu' ce n'è, in giro nel mondo, piu' tenderà a affernarsi.

    Per una nuova libertà, usiamo OpenOffice.org su TUTTI i sistemi: è una garanzia di VERA intercambiabilità dei documenti.

    Attenzione: OpenOffice.org è uno strumento LIBERO; se questa è pubblicità, ebbene è "pubblicità-progresso"

    > - Scritto da: zap
    > > Non dovrete aspettare "MS Office 11" :
    > l'uso
    > > dei formati in XML è già stato
    > implementato
    > > in OpenOffice.Org
    > >
    > > il vantaggio ulteriore di OpenOffice.org è
    > > l'elevata compatibilità con i formati
    > > proprietari più diffusi, oltre alla
    > certezza
    > > di utilizzare un prodotto open source: un
    > > prodotto più sicuro di altri che hanno il
    > > codice chiuso (in questi non si sa mai
    > cosa
    > > c'è dentro)
    > >
    > > www.openoffice.org
    > >
    > > diffondete OpenOffice e i suoi formati
    > > aperti: la vera novità è la piena
    > > compatibilità con il resto del mondo



    non+autenticato


  • - Scritto da: zap
    >
    >
    > - Scritto da: ding dong
    > > consigli per gli acquisti
    >
    > se io VENDESSI OpenOffice potresti anche
    > aver ragione. Ma non lo faccio.
    > OpenOffice.org 1.01 può essere LIBERAMENTE
    > scaricate dal sito ufficiale
    >
    > www.openoffice.org
    >
    > non costa NULLA, è sotto la licenza
    > maggiormente protettiva nei confronti degli
    > UTENTI;
    >
    > io non ci guadagno nulla, noi tutti invece
    > sì: oltre a risparmiare, ci affranchiamo
    > dalla peggior schiavitu' si possa incorrere
    > in ambito informatico: quella dei formati.
    >
    > Liberiamoci da chi vuole imprigionare i
    > NOSTRI documenti nei SUOI formati.
    >
    > Facciamolo senza spendere 1 solo euro:
    > installiamo OpenOffice.org e cominciamo a
    > elaborare con esso i vecchi e nuovi
    > documenti .doc, .xls. E salviamoli come XML
    > (finalmente i nostri documenti saranno
    > veramente al sicuro).
    >
    > Usiamo software veramente aperti alla
    > concorrenzialità e alla libertà di
    > insterscambio tra i formati. Convincete
    > altre persone a fare altrettanto: piu'
    > utenti siamo, piu' forte sarà la
    > considerazione degli altri soggetti
    > coinvolti nel mercato del software. E' come
    > la DEMOCRAZIA e la LIBERTA': piu' ce n'è, in
    > giro nel mondo, piu' tenderà a affernarsi.
    >
    > Per una nuova libertà, usiamo OpenOffice.org
    > su TUTTI i sistemi: è una garanzia di VERA
    > intercambiabilità dei documenti.
    >
    > Attenzione: OpenOffice.org è uno strumento
    > LIBERO; se questa è pubblicità, ebbene è
    > "pubblicità-progresso"
    >
    > > - Scritto da: zap
    > > > Non dovrete aspettare "MS Office 11" :
    > > l'uso
    > > > dei formati in XML è già stato
    > > implementato
    > > > in OpenOffice.Org
    > > >
    > > > il vantaggio ulteriore di
    > OpenOffice.org è
    > > > l'elevata compatibilità con i formati
    > > > proprietari più diffusi, oltre alla
    > > certezza
    > > > di utilizzare un prodotto open source:
    > un
    > > > prodotto più sicuro di altri che hanno
    > il
    > > > codice chiuso (in questi non si sa mai
    > > cosa
    > > > c'è dentro)
    > > >
    > > > www.openoffice.org
    > > >
    > > > diffondete OpenOffice e i suoi formati
    > > > aperti: la vera novità è la piena
    > > > compatibilità con il resto del mondo
    >
    >
    >


    IBM non vende OpenOffice, e neanche Linux... se spende (e non solo parole) per difenderlo significa che ha gia' fatto i calcoli per i soldoni che gli faranno fare...
    alla facciazza delle guerre di religione dei puristi di punto informatico
    non+autenticato


  • - Scritto da: ding dong
    >
    >
    > - Scritto da: zap
    > >
    > >
    > > - Scritto da: ding dong
    > > > consigli per gli acquisti
    > >
    > > se io VENDESSI OpenOffice potresti anche
    > > aver ragione. Ma non lo faccio.
    > > OpenOffice.org 1.01 può essere
    > LIBERAMENTE
    > > scaricate dal sito ufficiale
    > >
    > > www.openoffice.org
    > >
    > > non costa NULLA, è sotto la licenza
    > > maggiormente protettiva nei confronti
    > degli
    > > UTENTI;
    > >
    > > io non ci guadagno nulla, noi tutti invece
    > > sì: oltre a risparmiare, ci affranchiamo
    > > dalla peggior schiavitu' si possa
    > incorrere
    > > in ambito informatico: quella dei formati.
    > >
    > > Liberiamoci da chi vuole imprigionare i
    > > NOSTRI documenti nei SUOI formati.
    > >
    > > Facciamolo senza spendere 1 solo euro:
    > > installiamo OpenOffice.org e cominciamo a
    > > elaborare con esso i vecchi e nuovi
    > > documenti .doc, .xls. E salviamoli come
    > XML
    > > (finalmente i nostri documenti saranno
    > > veramente al sicuro).
    > >
    > > Usiamo software veramente aperti alla
    > > concorrenzialità e alla libertà di
    > > insterscambio tra i formati. Convincete
    > > altre persone a fare altrettanto: piu'
    > > utenti siamo, piu' forte sarà la
    > > considerazione degli altri soggetti
    > > coinvolti nel mercato del software. E'
    > come
    > > la DEMOCRAZIA e la LIBERTA': piu' ce n'è,
    > in
    > > giro nel mondo, piu' tenderà a affernarsi.
    > >
    > > Per una nuova libertà, usiamo
    > OpenOffice.org
    > > su TUTTI i sistemi: è una garanzia di VERA
    > > intercambiabilità dei documenti.
    > >
    > > Attenzione: OpenOffice.org è uno strumento
    > > LIBERO; se questa è pubblicità, ebbene è
    > > "pubblicità-progresso"
    > >
    > > > - Scritto da: zap
    > > > > Non dovrete aspettare "MS Office
    > 11" :
    > > > l'uso
    > > > > dei formati in XML è già stato
    > > > implementato
    > > > > in OpenOffice.Org
    > > > >
    > > > > il vantaggio ulteriore di
    > > OpenOffice.org è
    > > > > l'elevata compatibilità con i
    > formati
    > > > > proprietari più diffusi, oltre alla
    > > > certezza
    > > > > di utilizzare un prodotto open
    > source:
    > > un
    > > > > prodotto più sicuro di altri che
    > hanno
    > > il
    > > > > codice chiuso (in questi non si sa
    > mai
    > > > cosa
    > > > > c'è dentro)
    > > > >
    > > > > www.openoffice.org
    > > > >
    > > > > diffondete OpenOffice e i suoi
    > formati
    > > > > aperti: la vera novità è la piena
    > > > > compatibilità con il resto del mondo
    > >
    > >
    > >
    >
    >
    > IBM non vende OpenOffice, e neanche Linux...
    > se spende (e non solo parole) per difenderlo
    > significa che ha gia' fatto i calcoli per i
    > soldoni che gli faranno fare...

    tutto molto lecito e auspicabile.
    Da molto tempo si ha dimostrazione di quanto effettivamente convenga l'uso e la diffusione del software libero.

    > alla facciazza delle guerre di religione dei
    > puristi di punto informatico

    Visto che sei in vena di brindisi, propongo il mio: alla facciaccia di chi credeva di avere a che fare solo con idealisti (o con religiosi), e invece si trova di fronte a persone che SANNO benissimo quanto valga questo nuovo metodo di produrre e diffondere software, e SANNO anche come promuoverlo per il bene di tutti (anche il proprio).

    Alla brutta faccia anche di coloro che sputano sui vantaggi che verrano agli utenti (perchè forse con gli utenti credevano di fare una riserva esclusiva di caccia) in seguito all'uso di software come OpenOffice o come Mozilla.

    E alla salute di chi dimentica che OpenOffice può essere installato anche su Windows, tanto da far ABBATTERE i costi di lecenza dei software per la produttività in ufficio su TUTTE le piattaforme.

    Anche se si preferisce continuare a usare un operativo microsoft, potete installare OpenOffice.org e lòiberarvi dal giogo del monopolio.

    Buona installazione a tutti.








    non+autenticato


  • - Scritto da: blah
    > lasciamo le cose techniche...


    sembra proprio che ce ne siano di novita'...

    http://www.winsupersite.com/showcase/office_ngo_pr...

    non+autenticato


  • - Scritto da: think before
    >
    >
    > - Scritto da: blah
    > > lasciamo le cose techniche...
    >
    >
    > sembra proprio che ce ne siano di novita'...
    >
    > http://www.winsupersite.com/showcase/office_n

    un cvs remoto (dalla dubbia privacy) per i tuoi documenti
    supporto per cazzatelle e servizi remoti tipo notificazione al cellulare dell'arrivo delle mail (se dovessero notificarmi con un sms per ogni mail che ricevo mi esploderebbe il cellulare)
    integrazione con la rete spinta al parossistico, per la gioia di chi poi ti buchera', e per la tua quando non riuscirai a lavorare perche' telecom ti ha staccato la linea per lavori, o perche' stai in culo al mondo e da te una isdn e' gia' tanto.

    tutto come preventivato

    e soprattutto... molta gente li attivera' senza sapere nemmeno che esistono e faranno la gioia delle percentuali e delle statistiche, vincolando non piu' ad un formato ma ad un metodo di lavoro e ad un singolo provider di servizi, microsoft ovviamente, che ora si fara' pagare le licenze (tanto se non e' valida non ti connetti) e i servizi, prima gratis, poi lentamente a pagamento.

    salutamelo
    non+autenticato
  • > salutamelo

    tutte quelle features per documenti, accesso multiplo, meeting etc. non mi sembra siano per un pubblico domestico.
    Di sicuro la casalinga non avra' bisogno di usare office per organizzare il compleanno del figlio.

    Chi usa quelle cose lo fa per lavoro, non sta in culo al mondo e non ha di certo una connessione a 56k.

    Poi se a te di ste cose non frega una bega (come a me) pace
    non+autenticato


  • - Scritto da: sei paranoico
    > > salutamelo
    >
    > tutte quelle features per documenti, accesso
    > multiplo, meeting etc. non mi sembra siano
    > per un pubblico domestico.

    Già... sono per un'azienda che si può tranquillamente permettere un server che fa tutte queste cose senza dover mettere i propri dati in casa di zio Bill....

    > Di sicuro la casalinga non avra' bisogno di
    > usare office per organizzare il compleanno
    > del figlio.
    >
    > Chi usa quelle cose lo fa per lavoro, non
    > sta in culo al mondo e non ha di certo una
    > connessione a 56k.

    E chi fa queste cose per lavoro preferisce avere maggior controllo sui propri dati...

    >
    > Poi se a te di ste cose non frega una bega
    > (come a me) pace

    Beh, se a tutti alla fine non frega una bega allora tutte queste cose sono perfettamente inutili...
    non+autenticato


  • - Scritto da: TeX
    >
    > >
    > > tutte quelle features per documenti,
    > accesso
    > > multiplo, meeting etc. non mi sembra siano
    > > per un pubblico domestico.
    >
    > Già... sono per un'azienda che si può
    > tranquillamente permettere un server che fa
    > tutte queste cose senza dover mettere i
    > propri dati in casa di zio Bill....

    Però verranno venduti all'azienda come al pubblico di casa. E stai anche tranqui che tutti le useranno, perché è divertente, certo, e le useranno. Conosco più di uno che si è fatto una rete in casa. Il brutto è che alla fine non si uscirà più neanche dalla propria stanza, invece di trovarsi con gli amici a bere e cantare, belli storti, le canzonacce a squarciagola appoggiati gli uni agli altri perché non si sta in piedi.

    > > Di sicuro la casalinga non avra' bisogno
    > di
    > > usare office per organizzare il compleanno
    > > del figlio.

    Come non ha bisogno di Office per scrivere una lettera alla vecchia zia che vive a Mungivacca. Però lo usa lo stesso per scrivere quella stessa lettera! E la stampa anche ad alta risoluzione!

    > > Chi usa quelle cose lo fa per lavoro, non
    > > sta in culo al mondo e non ha di certo una
    > > connessione a 56k.
    >
    > E chi fa queste cose per lavoro preferisce
    > avere maggior controllo sui propri dati...

    ma poi ci sono delle realtà italiane che non sono cagate di striscio dalle società TLC, per cui si devono accontentare dei 56k e anche sleccazzare per terra.

    > > Poi se a te di ste cose non frega una bega
    > > (come a me) pace
    >
    > Beh, se a tutti alla fine non frega una bega
    > allora tutte queste cose sono perfettamente
    > inutili...

    Sagace...

    Tit.
    non+autenticato
  • ...preparatevi ad aprire il portafoglio...
    non+autenticato


  • - Scritto da: @@
    > ...preparatevi ad aprire il portafoglio...

    Bho?!?
    Io uso ancora office '97 e mi sta bene, ma ho già scaricato OpenOffice....
    non+autenticato


  • - Scritto da: @@
    > ...preparatevi ad aprire il portafoglio...

    perche'? tu quanto l'hai pagata l'ultima versione che hai installato sul tuo pc?
    non+autenticato


  • - Scritto da: &&
    >
    >
    > - Scritto da: @@
    > > ...preparatevi ad aprire il portafoglio...
    >
    > perche'? tu quanto l'hai pagata l'ultima
    > versione che hai installato sul tuo pc?

    L'ultima versione di OpenOffice ? Ovviamente zero...

    Se poi mi arriverà quualche file che non riesco a leggere lo rimanderò al mittente....
    non+autenticato


  • - Scritto da: @@
    > ...preparatevi ad aprire il portafoglio...


    quando esce la 9.2 di Oracle, la paghi.

    la paghi anche se non ha caratteristiche nuove, ma solo bugfix e un po' di performance in piu' promessa da Oracle...

    ah, dimenticavo. Se migri il tuo DB di svariati Terabyte da 9.1 a 9.2, non e' poi piu' compatibile con la versione precedente...

    ma perche' Oracle non e' un manipolo di bastardi invece Microsoft si?
    non+autenticato


  • - Scritto da: sarai mica coinvolto?
    >
    >
    >
    > ma perche' Oracle non e' un manipolo di
    > bastardi invece Microsoft si?

    Quanti al mondo hanno *davvero* bisogno di Oracle?
    Per la stragrande maggioranza delle aziende un PostgreSQL o MySQL basta e avanza (hai voglia! La NASA usa MySQL x ex.). L'utente casalingo tiene i dati in un foglio elettronico.
    Oracle non tenta di imporsi sempre e ovunque. Non è scorretto: ci sono ditte che normalmente sviluppano tools attorno a Oracle, Oracle non le ostacola, non tenta di prendere il loro posto, e tutti vivono pacifici nel loro spazio.

    Che dici, c'è un po' di differenza?

    Tit.
    non+autenticato