Primi assaggi del driver open di AMD

AMD ha rilasciato il codice di una versione di test di RadeonHD, un driver open source per Linux in grado di supportare le GPU della famiglia R500 ed R600

Sunnyvale (USA) - A brevissima distanza dal primo annuncio, AMD ha già messo a disposizione della comunità Linux il codice di una versione preliminare del driver open source RadeonHD per le sue GPU R500.

Il driver, che funziona in congiunzione con il sistema grafico X.Org, supporta altresì i chipset grafici della famiglia Radeon HD 2000 (R600), consentendo così anche agli utenti di Linux di godere delle novità tecnologiche di queste GPU.

Il progetto di sviluppo del driver, portato avanti da AMD in collaborazione con Novell, è ospitato da FreeDesktop.org, e secondo quanto riportato da phoronix.com è possibile verificare le ultime versioni aggiornate del codice con il tool git.
"Il driver RadeonHD è stato in larga parte scritto da Novell/SuSE utilizzando la stessa documentazione rilasciata liberamente nelle scorse settimane da AMD", spiega phoronix.com. "Per ora non aspettatevi miracoli da questo driver: ora come ora RadeonHD ha soprattutto come target gli sviluppatori".
13 Commenti alla Notizia Primi assaggi del driver open di AMD
Ordina
  • primo: novell ci sta dando dentro con gli accordi strategici...prima microsoft e ora amd! Complimenti!
    secondo: speriamo che arrivino presto quelli per le schede vecchie che noi vecchi utenti ATI non ce la facciamo più ad aspettare.
    Comunque un piacere ricevere queste news
    non+autenticato
  • Questo non è un accordo strategico perché il driver è a disposizione di tutti, ma una semplice collaborazione.
    non+autenticato
  • Era ora che le grandi aziende dell'hardware iniziassero a occuparsi di linux...

    ma non ho capito se questi driver saranno open.
    non+autenticato
  • (davvero!!) open: liberi, modificabili, ridistribuibili.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ale bru
    > (davvero!!) open: liberi, modificabili,
    > ridistribuibili.

    ma sviluppati da novell, che quindi ne avrà il copyright, che quindi un giorno potrebbe anche toglierli dalla licenza glp (immagino abbiano usato questa).
    non+autenticato
  • beh se non ti sta bene che lo faccia novell sviluppali te!
    Le specifiche ci sono!
    non+autenticato
  • Se li rilasciano GPL non possono impedirti di usarli GPL. Se dovessero ripensarci sarebbe solo per versioni successive. Se li mettono in GPL non credo cambino licenza. Poi in ogni caso nascerebbero dei fork del progetto e si andrebbe in GPL di nuovo, quindi avrebbe ben poco senso. Quindi non c'è di che preoccuparsi. L'importante è che questi driver funzionino bene e che arrivino quanto prima e non solo per l'ultima scheda grafica prodotta. Voglio dire spero non lo facciano per costringere la gente che usa Linux ad acquistare nuovo hardware.
    non+autenticato
  • Spero anche io.
    Da quando VIA ha rilasciato le specifiche ed i primi driver in GPL i chipset Unichrome sono ben supportati e il progetto Openchrome sta facendo un lavoro egregio.
    Stesso dicasi per le famiglie i8xx e i9xx di Intel.
    E anche i SiS funzionano bene.

    Adesso arriva ATI/AMD e ci mancherà solo Nvidia...
    non+autenticato
  • Beh, è vero che i NVIDIA non sono GPL ma almeno funzionano bene!
    non+autenticato
  • - Scritto da: nec
    > - Scritto da: ale bru
    > > (davvero!!) open: liberi, modificabili,
    > > ridistribuibili.
    >
    > ma sviluppati da novell, che quindi ne avrà il
    > copyright, che quindi un giorno potrebbe anche
    > toglierli dalla licenza glp (immagino abbiano
    > usato
    > questa).

    Toglierli dalla licenza GPL (non glp) non si può una volta che distribuisci un software. Informarsi prima di parlare, grazie.
    non+autenticato
  • Sì che si può!!!

    Lo può fare l'autore originario. Ma non fa che un fork, prende l'ultima versione GPL e la trasforma in commerciale.

    Ciò non vieta ad altri di prendere l'ultima GPL e continuare con quella un progetto alternativo a quello dell'autore originario che ha deciso il fork commerciale (o con altra licenza OS).
    non+autenticato