HP Italia: per ora niente Linux sui PC

Lo conferma a Punto Informatico l'azienda, che ieri ha annunciato che da qui a Natale invaderà gli scaffali dei negozi italiani con 56 prodotti. Notebook, desktop e iPaq al centro

Milano - Cinque iPaq e altrettanti software, dodici servizi e trentaquattro accessori. In un evento organizzato a Milano HP Italia ha presentato non 1 ma 56 novità che arriveranno sugli scaffali della distribuzione italiana entro Natale. "Puntiamo sul design e le tecnologie di ultima generazione per conquistare i consumatori italiani", spiega a Punto Informatico Agostino Santoni, general manager di HP Personal Systems Group.

Poiché le tecnologie ora lo permettono e i consumatori iniziano ad aspettarselo, HP pone al centro della strategia consumer la convergenza tra dispositivi diversi, per consentire di far saltare contenuti e fruizioni di servizi da un oggetto all'altro, da un ambiente all'altro. "Per molti anni la competizione tra operatori si è giocata sulla capacità di realizzare una casa digitale - aggiunge Santoni - ora questo risultato è acquisito e la sfida è nella capacità di far dialogare tutti i dispositivi presenti nell'abitazione".

Un ruolo centrale lo giocano oggi ma ancor più domani le tecnologie mobili, anche nel comparto computer: al momento i notebook rappresentano il 48% del fatturato mondiale (anche in Italia lo share è quello), ma crescono a velocità accelerata rispetto ai desktop (44%). Il resto della PC-torta è imputabile a workastion (5%), altri non classificati (2%) e handled (1%), che pure è considerato un comparto dalle grandi prospettive per i prossimi anni o, comunque, uno nel quale HP investe da lungo tempo.
In arrivo quindi i nuovi notebook Pavilion con display da 14,1 e 20,1 pollici e i desktop Pavilion Elite: ad accumunare i nuovi prodotti è l'adozione dello standard WiFi più veloce, quell'802.11n inseguito ormai da molta parte dell'industria. Prevista anche la compatibilità in lettura per HD-DVD e Blu Ray. "Prevediamo di lanciare tutti i prodotti prima di dicembre", aggiunge Santoni. "Probabilmente sarà necessario attendere qualche settimana in più per quanto concerne gli homeserver. In questo caso aspettiamo che Microsoft comunichi la localizzazione, per poi lanciare il prodotto".

A proposito di Microsoft, i prodotti HP continuano a essere legati a Windows. "Guardiamo con attenzione al mondo Linux", conclude, "ma per il momento non prevediamo la dotazione sui nostri PC".

Sul versante iPaq viene rinnovata tutta la linea hardware, da fascia bassa ad alta.

Luigi dell'Olio
51 Commenti alla Notizia HP Italia: per ora niente Linux sui PC
Ordina
  • OOps! NON e' realistico... scusate.
    non+autenticato
  • Purtroppo il problema dell'Italia e' culturale: qualunque sostenitore del software libero lo sa. Per non essere considerati una minoranza, quindi qualcosa di anche meno appetibile di una nicchia, bisogna non esserlo e basta. Il brutto e' che cio' genera un circolo vizioso: ha senso chiedere alle aziende di percorrere strade diverse dalle attuali, ma e' realistico credere che cio' possa davvero avvenire in scenari di sostanziale immobilismo. Quando smettera' di fare notizia l'adozione di GNU/Linux da parte di aziende e istituzioni anche distinzioni come questa spariranno in maniera generalizzata. Con gran gioia di chi, come il sottoscritto, sogna uno scenario del genere da piu' di dieci anni. Certo, e' possibile che HP stia perdendo un'occasione, o regalandola ad altri; ma questo e' un calcolo di natura puramente economica, che spetta sostanzialmente a loro. L'immagine, invece, ehm... A bocca aperta
    non+autenticato
  • > Page 1    
    >
    > GIUDICE DI PACE DI FIRENZE
    > ATTO DI CITAZIONE
    > Il Sig Marco Pieraccioli, residente a XXX in Via XXX n. X, rappresentato e
    > difeso dall'Avv. Anna Maria Fasulo, come da mandato a margine del
    > presente atto, elettivamente domiciliato a Firenze in Via XXX n. X presso e
    > nello studio del predetto,
    > espone
    > Il giorno 13/09/2005 il Sig. Pieraccioli ha acquistato un Computer tipo
    > notebook marca Compaq modello Presario R3000 con preinstallato il
    > sistema operativo Microsoft Windows XP Home Edition e, non essendo
    > interessato all'uso di tale software, ha esercitato il proprio diritto a
    > non
    non+autenticato
  • hp continua a voler diffondere i suoi prodotti con windows
    a quanto pare non le è bastata la lezione inflittagli a Firenze da un cliente che ha acquistato un suo laptop e non voleva windows, voleva essere rimborsato come la EULA End User License Agreement riporta ed infatti ha vinto il cliente la causa ecco la documentazione del tribunale di Firenze, ma prima di renderlo qui noto, vi dico fate valere ciò anche verso gli altri produttori di laptops.

    a voi la documentazione :
    non+autenticato
  • Scusate, forse sarò ipocrita e anche un tantino Ot...
    Ma c'è davvero ancora qualcuno che considera i prodotti Hp "di qualità"???
    Prendete una macchina Dell e una Hp e mettetele a confronto...
  • Non per contraddirti ma uso hp da una vita e l'unica cosa che mi ha deluso è una macchina fotografica digitale che presi in offerta e aveva un'ottica bruttarella. Per il resto ho veramente avuto hp a decine (PC, stampanti ecc.) senza mai un solo problema rilevante eh.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Julie
    > Non per contraddirti ma uso hp da una vita e
    > l'unica cosa che mi ha deluso è una macchina
    > fotografica digitale che presi in offerta e aveva
    > un'ottica bruttarella. Per il resto ho veramente
    > avuto hp a decine (PC, stampanti ecc.) senza mai
    > un solo problema rilevante
    > eh.

    Troppe brutte esperienze da parte mia, forse perchè ho avuto occasione di farmi passare tra le mani diverse marche e di fare manutenzione a molte macchine.
    Non dico certo che Hp sia una ciofeca, ma ho trovato decisamente di meglio, sia su pc che su periferiche.
    La loro assistenza, almeno mie nostre parti, è a dir poco scandalosa, vi risparmio le risate che mi sono fatto parlando con i loro tecnici per interventi in garanzia.. ancora oggi oggetto di battute tra noi colleghi!A bocca aperta

    Ad oggi credo che Dell sia poco avvicinabile in materia di qualità, sia costruttiva che di componentistica (ps: non mi pagano... Occhiolino)
  • - Scritto da: stefdragon
    > Scusate, forse sarò ipocrita e anche un tantino
    > Ot...
    > Ma c'è davvero ancora qualcuno che considera i
    > prodotti Hp "di
    > qualità"???
    > Prendete una macchina Dell e una Hp e mettetele a
    > confronto...

    Per i server io li adoro.
    Con Dell ho avuto poco a che fare, devo dire che mi hanno dato in una occasione un supporto ottimo nel senso che per un disco in RAID 5 andato off-line mi hanno mandato tutte una serie di istruzioni molto precise sull'aggiornamento del firmware, bios, operazioni da fare ecc ecc. D'altra parte tutte queste istruzioni non servivano a nulla perchè il disco era andato. Con HP arrivano alla sostituzione molto del pezzo molto prima (parlo sempre di server).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lemon
    > Per i server io li adoro.

    Io ne ho uno, per ora non ha mai dato problemi, ma per applicazioni più potenti mi sono orientato su server Intel... a parità di prezzo, prestazioni e componentistica molto più avanzata..

    > Con Dell ho avuto poco a che fare, devo dire che
    > mi hanno dato in una occasione un supporto ottimo
    > nel senso che per un disco in RAID 5 andato
    > off-line mi hanno mandato tutte una serie di
    > istruzioni molto precise sull'aggiornamento del
    > firmware, bios, operazioni da fare ecc ecc.
    > D'altra parte tutte queste istruzioni non
    > servivano a nulla perchè il disco era andato. Con
    > HP arrivano alla sostituzione molto del pezzo
    > molto prima (parlo sempre di
    > server).

    Esperienza inversa con notebook... A uno dei nostri Dell si era bruciata di netto la scheda madre, ho parlato con l'assistenza telefonica, che dopo aver verificato che il guasto era irrisolvibile, ha inviato il tecnico per la sostituzione in garanzia. Ho telefonato alle 16.00 di quel giorno, e la mattina dopo, alle 9.30, il tecnico era presso la nostra azienda per sostituire il componente.
    Per un notebook hp (2 guasti nel giro di pochi mesi) ho dovuto attendere, la prima volta perchè non avevano disponibile un hard disk di ricambio (ho proposto di andare a comprarglielo io al centro commerciale qui dietro), la seconda perchè era irreperibile un alimentatore compatibile (così ho pensato di ricordargli che nel frattempo esistevano quelli compatibili adatti ad ogni marca e voltaggio). Entrambi i guasti hanno richiesto rispettivamente 1 e 2 settimane per la sostituzione dei componenti in garanzia, notare che assieme al notebook avevo acquistato un "Care Pack" con intervento entro 24 ore lavorative.
    Non faccio di tutto il mondo paese, ma nel frattempo preferisco orientarmi diversamente..
  • non mi lamento del laptop col celeron nx6310... con debian linuxOcchiolino
    3d va
    suono va
    usb va
    firewire va
    wireless va, con ndiswrapper
    rognette con acpi ma il kernel recentembrano aver risolto

    Il modello dual core con wireless intel dovrebbe andare meglio

    x me non supportano linux per non diventare nemici di mamma m$. e' ancora troppo presto...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)