Cellulari, le tasse sugli abbonamenti rimangono

Lo ha confermato ieri il Governo, che non sembra avere alcuna intenzione di cancellare a breve l'invisa tassa di concessione governativa che grava su ogni abbonamento di telefonia mobile

Roma - Chi sperava che dopo il ricarico sulle ricariche venisse abolita dal Governo anche la tassa di concessione governativa che grava sugli abbonamenti di telefonia mobile ora deve sperare in qualcosa d'altro: l'abolizione, infatti, non arriverà in tempi rapidi.

Lo ha confermato ieri il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Vannino Chiti, nel rispondere ad una interrogazione.

Chiti ha confermato che il Governo ha assunto un impegno per l'abolizione ma ha anche sottolineato che i tempi con cui potrà avvenire sono incerti.
Nell'interrogazione, i deputati di Forza Italia Benedetto della Vedova e Antonio Leone, avevano ricordato che il decreto Bersani comprendeva il recepimento di alcuni ordini del giorno con cui il Governo "si impegna ad adottare iniziative normative volte all'eliminazione della tassa di concessione governativa gravante sui contratti di abbonamento di telefonia mobile, "anche - si legge nel deliberato di uno degli ordini del giorno - in occasione della prossima manovra di finanza pubblica".

L'impegno, dunque, è stato preso, ma non c'è alcuna certezza che venga mantenuto.

Nell'interrogazione si ricorda anche come si tratti di una tassa che era stata introdotta all'inizio degli anni novanta, quando il telefono cellulare era considerato un bene di lusso. Oggi si tratta invece di un appesantimento notevole per i percettori di redditi medio-bassi e i piccoli lavoratori autonomi.

"Il permanere di questa imposta - continua l'interrogazione - ha causato la polarizzazione dell'utenza verso il servizio prepagato, creando le condizioni perché le compagnie telefoniche potessero prevedere il contributo di ricarica, senza incorrere in cali di domanda: come accertato da una indagine congiunta dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato del novembre 2006, la tassa di concessione governativa provocava per l'utente medio un aggravio superiore alla spesa di ricarica, tale da rendere quest'ultima comunque preferibile".

Secondo Della Vedova e Leone l'impatto dell'abolizione della tassa sarebbe di 750 milioni di euro, una cifra che, a loro dire, potrebbe essere assorbita senza contraccolpi di finanza pubblica.

Come si ricorderà, quando fu annunciato che anche le tasse di concessione governativa sarebbero state eliminate, il Governo aveva raccolto il plauso dei consumatori. Consumatori che si attendevano, però, una novità definitiva nella prossima Finanziaria. Una prospettiva che si da di giorno in giorno meno concreta.
58 Commenti alla Notizia Cellulari, le tasse sugli abbonamenti rimangono
Ordina
  • penso anch'io bisogna far causa allo stato alla corte europea perchè se lo fai presso una qualsiasi procura italiana non è valida in quanto in italia non è possibile fare denunce contro lo stato in materia fiscale, poi con il governo delle tasse
    non+autenticato
  • Ancora. Ma sai che dello Stato fai parte anche tu? Denunci te stesso? Non è che confondete lo Stato col governo?
    non+autenticato
  • no, le cause si fanno contro lo stato, non contro il governo.
    informati prima di postare per ben due volte...
    non+autenticato
  • Bella questa! Lo hai visto nei film americani? Tipo "Elo contro lo stato del Mississippi..."
    non+autenticato
  • è molto semplice: l'abolizione dei costi di ricarica sulle prepagate erano già stati decisi mesi prima dalla commissione della comunità europea, questo perchè ritenuta illegale. Il governo non ci smena nulla, infatti gli operatori telefonici pagano le tasse ugualmente allo stato, per di più il governo attuale (cioè il ministro Brsani) si è fatto fregio di una questione che era comunque già stata decisa! Governo o no, il costi di ricarica sarebbero stati tolti. La tassa di concessione governativa non viene tolta perchè naturalmente lo stato ci guadagna direttamente attraverso il ns. esborso bimestrale. Sono convinto che se si facesse causa allo stato la si potrebbe vincere, visto che questa tassa era, appunto, stata istituita perchè il telefonino era considerato un bene di lusso... Certo ora diventa ridicola!!!
    non+autenticato
  • Bhe intanto complimenti, sei un genio: non ci era arrivato nessuno al motivo per cui non la vogliono togliere.

    Tu vorresti fare causa allo Stato, sai almeno che cosa è lo Stato? Secondo te da chi è composto?
    non+autenticato
  • Al solito l'ipocrisia imperante dei nostri politici fa in modo che si abbattano con strali contro i costi di ricarica delle compagnie telefoniche, ma ignorino completamente la tassa governativa che invece intasca il governo.

    bersani...

    quanto mi stanno sui co....ni
    non+autenticato
  • - Scritto da: Massimo
    > Al solito l'ipocrisia imperante dei nostri
    > politici fa in modo che si abbattano con strali
    > contro i costi di ricarica delle compagnie
    > telefoniche, ma ignorino completamente la tassa
    > governativa che invece intasca il
    > governo.

    Preferisci toglierla e pagarle in altro modo??
    Se abolisci una tassa, aumenti da altre parti...
    non+autenticato
  • è sempre la stessa storia della coperta troppo cortaOcchiolino
    non+autenticato
  • Assurdo mettere sullo stesso piano l'arricchimento di un privato con quello della collettività!

    Come mettere sullo stesso piano rai e mediaset: cioè a 90░ la popolazione italiana...

    Per cortesia, un po' di senso civico.
    non+autenticato
  • lavoro in un negozio di telefonia da anni il taglio sui costi di ricarica devo dire che ha dato una bella batosta ai gestori ma e' altrettanto vero che in qualche modo riescono comunque a spillare soldi indebitamente ai clienti.
    ho molti clienti che lamentano l'attivazione fantasma di servizi che trattengono 4 ,5, o anche piu' euro settimanali dal loro credito senza che loro ne abbiano mai dato il consenso.

    oltretutto e' difficilissimo disattivare tali servizi tanto e' vero che spesso il cliente portato all'esasperazione giunge alla conclusione di dover cambiare numero ,e se questo non e' un disagio ditemi voi!

    a mali estremi estremi rimedi no?

    peccato che a pagare siano sempre e solo i consumatori!
    non+autenticato
  • ╚ difficile che se li trovino attivati senza saperlo.
    Magari hanno mandato un sms ad un qualcosa che pensavano fosse una suoneria od una minchiata una-tantum ed invece era un abbonamento.
    non+autenticato
  • - Scritto da: robby
    > lavoro in un negozio di telefonia da anni

    visto questo, posso chiederti una cosa,
    purtroppo ho lasciato passare l'anno e mi e' stato disattivato il vecchio numero ( uso un precaricato con scheda ).

    Ho attivato un nuovo abbonamento con wind ( se non sbaglio wind12 ), assieme c'erano due promozioni ( pienoSMS e pienoWIND ).
    Ho telefonato per sapere come disattivarle, mi hanno consigliato di aspettare 6 mesi e poi loro mi avrebbero mandato un SMS al quale dovro' rispondere NO per disdire il tutto ( e basta ).

    visto che non e' che mi fido molto, mi puoi confermare che la procedura e' semplice cosi'?

    grazie.
  • > Ho attivato un nuovo abbonamento con wind ( se
    > non sbaglio wind12 ), assieme c'erano due
    > promozioni ( pienoSMS e pienoWIND
    > ).
    > Ho telefonato per sapere come disattivarle, mi
    > hanno consigliato di aspettare 6 mesi e poi loro
    > mi avrebbero mandato un SMS al quale dovro'
    > rispondere NO per disdire il tutto ( e basta
    > ).

    Se quelle promozioni non ti convincono (in effetti non hanno mai convinto neanche me e per questo non le ho mai attivate) puoi mandare subito gli SMS di disattivazione, funziona (avevo disattivato con questa procedura il "Noi2"). Vai sul sito di Wind nelle pagine delle promozioni e dovresti trovare il numero a cui mandare l'SMS e il testo esatto da inviare.
  • Volevo ringraziare bersani & c prima non pagavo la ricarica con wind..avevo una tariffa a 10 cent/min e sms a 12 , ora con il suo aiuto non pago la ricarica ma gia prima non la pagavo....pago il 20% in piu al minuto e x gli sms il 50%
    Graziee ....x favore non aiutarmi piu!!!
    non+autenticato
  • cambia gestore
    non+autenticato
  • Si infatti. Il gestore ti frega ed è colpa di chi togli il costo della ricarica? Ma come ragioni?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Daniele
    > cambia gestore


    cambiare governo nooooooooooooo   ???????????????
    non+autenticato
  • > Volevo ringraziare bersani & c prima non pagavo
    > la ricarica con wind..avevo una tariffa a 10
    > cent/min e sms a 12 , ora con il suo aiuto non
    > pago la ricarica ma gia prima non la
    > pagavo....pago il 20% in piu al minuto e x gli
    > sms il
    > 50%
    > Graziee ....x favore non aiutarmi piu!!!

    Quoto al 100%... grazie a Wind non ho mai pagato le ricariche... e con la ottima "SuperTUA" di 3 che usavo come numero di lavoro (per ricevere) praticamente non ricaricavo mai grazie alle autoricariche.
    Oggi, grazie a Bersani e ai milioni di pecoroni che hanno sempre ignorato queste tariffe CONCORRENZIALI, non c'è un solo operatore con una tariffa davvero conveniente, e nonostante tutto resto con la Wind 12 che è la meno peggio... (e questo per rispondere a chi stupidamente dice "e allora cambia operatore!").
  • Non capisco, WInd te lo mette in quel posto e te la prendi con altri? L'unico responsabile dell'aumento delle tue tariffe è Wind, prenditela con loro!
    Bha.
    non+autenticato
  • > Non capisco, WInd te lo mette in quel posto e te
    > la prendi con altri? L'unico responsabile
    > dell'aumento delle tue tariffe è Wind, prenditela
    > con
    > loro!
    > Bha.

    Posso solo dire grazie a Wind per avermi dato per anni una tariffa concorrenziale e non avermi mai fatto pagare il costo di ricarica. E ora come ora la Wind 12 resta ancora il "meno peggio" tra i piani tariffari dei vari operatori (tutti spaventosamente allineati). E cos'ha causato tutto ciò? L'abolizione forzata dei costi di ricarica, cioé una regolamentazione statalista del mercato che, come volevasi dimostrare, ha ridotto la concorrenza che già in Italia era quasi inesistente...
  • - Scritto da: Athlon64
    > > Non capisco, WInd te lo mette in quel posto e te
    > > la prendi con altri? L'unico responsabile
    > > dell'aumento delle tue tariffe è Wind,
    > prenditela
    > > con
    > > loro!
    > > Bha.
    >
    > Posso solo dire grazie a Wind per avermi dato per
    > anni una tariffa concorrenziale e non avermi mai
    > fatto pagare il costo di ricarica. E ora come ora
    > la Wind 12 resta ancora il "meno peggio" tra i
    > piani tariffari dei vari operatori (tutti
    > spaventosamente allineati). E cos'ha causato
    > tutto ciò? L'abolizione forzata dei costi di
    > ricarica, cioé una regolamentazione statalista
    > del mercato che, come volevasi dimostrare, ha
    > ridotto la concorrenza che già in Italia era
    > quasi
    > inesistente...

    e come sempre tali balzelli vengono ribaltati sul cliente finale.
    possiamo anche criticare il gestore che ricarica sul cliente tale costo addizionale, ma non possiamo dimenticare che l'origine di tale costo è statale.
    non+autenticato
  • Guarda che l'abolizione del costo di ricarica è stata fatta per allinearsi al resto dell'europa, dove evidentemente ci sono gestori più seri che non ti pigliano per i fondelli e ti alzano le tariffe: a chi non ha wind è andta bene, quindi chi è il responsabile?
    non+autenticato
  • > a chi non ha wind è andta bene, quindi
    > chi è il
    > responsabile?

    Però a chi non aveva Wind è andata male per anni... milioni di utenti hanno pagato come pecoroni i costi di ricarica per anni, e poi osavano pure lamentarsi, quando c'era Wind che ti dava la possibilità di non pagarlo!
  • - Scritto da: Athlon64
    > > a chi non ha wind è andta bene, quindi
    > > chi è il
    > > responsabile?
    >
    > Però a chi non aveva Wind è andata male per
    > anni... milioni di utenti hanno pagato come
    > pecoroni i costi di ricarica per anni, e poi
    > osavano pure lamentarsi, quando c'era Wind che ti
    > dava la possibilità di non
    > pagarlo!

    LOL...
    Perche' conveniva a te non significa che dovesse convenire a tutti.
    Pecorone ci sarai tu! Che oltre a prenderti le mazzate difendi pure la mano che ti bastona senza giustificazione!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)