Speciale IDF/ Intel: il futuro di CPU e GPU

Il chipmaker sfrutta la ribalta dell'IDF per presentare le CPU di prossima generazione, incluse quelle basate su Penryn e Nehalem. Svelati anche i dettagli di USB 3.0 e altre chicche hi-tech per i PC next gen

Speciale IDF/ Intel: il futuro di CPU e GPUSan Francisco (USA) - All'Intel Devoleper Forum (IDF) il camerino dei primi attori era occupato, come prevedibile, dalle due prossime architetture di Intel: la tanto anticipata Penryn, che il prossimo 12 novembre debutterà a bordo delle prime CPU x86 con tecnologia di processo a 45 nanometri, e Nehalem, un'architettura del tutto nuova che arriverà sul mercato nella seconda parte del 2008.

Nella strategia "tick-tock" di Intel, che per ogni nuova tecnologia di processo prevede l'introduzione di un'architettura aggiornata (tick) seguita, a distanza di circa un anno, da una completamente nuova (tock), Penryn rappresenta il "tick" e Nehalem il "tock". In altre parole, Penryn avrà il compito di introdurre la tecnologia a 45 nm, apportando all'attuale architettura dei chip Core 2 e Xeon solo piccoli ritocchi; Nehalem, per contro, utilizzerà la stessa tecnologia a 45 nm di Penryn ma la abbinerà ad un'architettura profondamente riprogettata. Va detto che sia Penryn che Nehalem si basano sulla microarchitettura Core introdotta da Intel a metà del 2006.

"La nostra strategia basata sull'alternare una tecnologia del silicio di nuova generazione e una nuova architettura di microprocessore, anno dopo anno, sta accelerando il ritmo dell'innovazione nel settore", ha commentato Otellini. "Questa alternanza spinge verso la creazione delle attuali tecnologie più evolute e ne consente l'introduzione sul mercato in tempi brevi".
Intel intende velocizzare l'entrata in produzione della sua nuova tecnologia di processo, e per tale motivo ha pianificato l'introduzione di 15 nuovi processori a 45 nm entro la fine del prossimo anno e altri 20 nel primo trimestre del 2008. Di questi almeno nove modelli, tutti della famiglia Xeon, debutteranno il prossimo novembre. Il chipmaker di Santa Clara non ha ancora annunciato ufficialmente modelli e prezzi, ma le indiscrezioni non mancano.

"Ci aspettiamo che il processore Penryn offra più del 20% di aumento delle prestazioni oltre a un miglioramento dell'efficienza energetica", ha affermato Otellini. "La rivoluzionaria tecnologia di processo del silicio a 45 nm ci consente di fornire processori a basso costo, con un consumo energetico estremamente ridotto per dispositivi dal formato innovativo, offrendo allo stesso tempo processori multi-core a elevate prestazioni completi di tutte le funzionalità per i sistemi più evoluti".

A breve distanza dal lancio di Penryn, Intel introdurrà anche SkullTrail, una nuova piattaforma dedicata agli hardcore gamer e agli appassionati di tecnologie in genere che supporterà configurazioni dual-processor fino a 16 core, 4 slot PCI Express 2.0 16x, memorie Fully Buffered DIMM e - sorpresa - anche la tecnologia multi-GPU SLI di Nvidia. Questa piattaforma, che di fatto deriva dalle soluzioni business basate sui procesori Xeon DP, fornirà un'elevata tolleranza all'overclocking e latenze molto ridotte.
13 Commenti alla Notizia Speciale IDF/ Intel: il futuro di CPU e GPU
Ordina
  • Il più grosso problema dello standard USB (sia 1 che 2) non è la lentezza...
    ciò che lo rende inferiore agli altri standard è la tecnologia che ci sta dietro!
    impiega una quantità enorme di risorse (CPU)! ╚ seriale e non si può gestire più di N periferiche...

    Grazie tante che va più veloce.. se però non mi hai risolto il problema più grosso io che me ne faccio per stampanti, mouse e tastiere di 600 MB/s di trasferimento???
  • - Scritto da: danieleMM
    > Il più grosso problema dello standard USB (sia 1
    > che 2) non è la
    > lentezza...
    > ciò che lo rende inferiore agli altri standard è
    > la tecnologia che ci sta
    > dietro!
    > impiega una quantità enorme di risorse (CPU)! ╚
    > seriale e non si può gestire più di N
    > periferiche...
    >
    > Grazie tante che va più veloce.. se però non mi
    > hai risolto il problema più grosso io che me ne
    > faccio per stampanti, mouse e tastiere di 600
    > MB/s di
    > trasferimento???
    ed in che misura collegare N, con N tendente ad infinito, periferiche è oggi un problema con usb2?
    Io ho scanner, webcam, mouse, stampante, bluetooth, fotocamera, joystick, adattatore wireless e penna usb contemporaneamente di cui bluetooth, pen-driver, joystick e fotocamera ad un adattatore non alimentato da 10 euro e non ho alcunissimo problema di nessun tipo.
    ah.. E' SERIALE! ma lol.
    1016
  • attacca una sola periferica ad alta velocità e consumo continuo e ne riparliamo...

    quelle son tutte periferiche che non hanno bisogno di una grossa banda per funzionare quindi
    1) non si infastidiscono a vicenda
    2) non creano un carico eccessivo al processore

    qui l'usb 3.0 aumenta la banda
    quindi la mia domanda era: a che mi serve poter attaccare periferiche più veloci se si intralciano a vicenda e mi consumano processore?

    l'usb è strutturato in modo tale che tutte le periferiche comunicano con tutte

    il che significa che solo una alla volta può comunicare sul bus
    per dar l'illusione che tutto avvenga parallelamente è necessario effettuare dei controlli, se ne prende carico il controller usb e il processore è chiamato a gestire diverse operazioni

    in particolare per evitare sovrapposizioni nessuna periferica può comunicare se non gli è richiesto dal controller..
    il che significa che se stai usando, ad esempio, un modem adsl usb continuerà ad inviare richieste alla periferica

    gli hub usb a loro volta si incanalano "ad imbuto" in una sola porta usb

    bah..
    si deve sempre fare polemica inutile su questo forum
  • - Scritto da: danieleMM
    > attacca una sola periferica ad alta velocità e
    > consumo continuo e ne
    > riparliamo...
    >
    > quelle son tutte periferiche che non hanno
    > bisogno di una grossa banda per funzionare
    > quindi
    > 1) non si infastidiscono a vicenda
    > 2) non creano un carico eccessivo al processore
    >
    > qui l'usb 3.0 aumenta la banda
    > quindi la mia domanda era: a che mi serve poter
    > attaccare periferiche più veloci se si
    > intralciano a vicenda e mi consumano
    > processore?
    >
    > l'usb è strutturato in modo tale che tutte le
    > periferiche comunicano con
    > tutte
    >
    > il che significa che solo una alla volta può
    > comunicare sul
    > bus
    > per dar l'illusione che tutto avvenga
    > parallelamente è necessario effettuare dei
    > controlli, se ne prende carico il controller usb
    > e il processore è chiamato a gestire diverse
    > operazioni
    >
    > in particolare per evitare sovrapposizioni
    > nessuna periferica può comunicare se non gli è
    > richiesto dal
    > controller..
    > il che significa che se stai usando, ad esempio,
    > un modem adsl usb continuerà ad inviare richieste
    > alla
    > periferica
    >
    > gli hub usb a loro volta si incanalano "ad
    > imbuto" in una sola porta
    > usb
    >
    > bah..
    > si deve sempre fare polemica inutile su questo
    > forum
    e tutti i processi si incanalano in un unico, o comunque pochi, processori.
    e qui fu inventata la schedulazione..
    calcolcando che nel 2010 quando uscirà usb3 il discorso delle risorse sarà piu' che superato, come oggi lo è quello SCSI.. la vedo drammatica.
    ammetti che l'ipotesi di avere piu' di 2 dischi molto capienti in usb2 è abbastanza remota.. per la maggiore si utilizzano le periferiche mongole che ho citato.
    ed è remota, anzi dippiu', col blasonato firewire.
    il vantaggio, al contrario, è poter avere a prezzi che si suppone accessibilissimi come per oggi lo sono quelli dell'usb2, periferiche veloci e quindi travisare tutto il porno di un HD da 10TB in pochi minuti anzicchè eoni.
    1016
  • resta il fatto che la tecnologia USB è stata progettata per essere a basso costo e ora si cerca di "correggere il tiro" con vari "trucchetti"

    altre architetture (firewire) sono state progettate per essere efficienti...

    penso che la diffusione dell'usb sia dovuta a motivi commerciali: un po' come la gente conosce gli MP3, anche se esistono standard migliori il mercato richiede quelli e i produttori hardware si basano su quelli!

    La cosa migliore sarebbe avere periferiche "del cavolo" come mouse e tastiere connesse a USB e utilizzare altri tipi di porte, quali le firewire, per periferiche che richiedono una gran quantità di dati in trasferimento: dischi, videocamere, modem adsl, ecc...

    la tua affermazione che il problema risorse sarà sparito nel 2010 è un po' azzardata... in genere più risorse si hanno e più i sistemi operativi e i programmi in genere diventano esosi...
    si le possibilità aumentano con più risorse, ma non ce ne saranno mai in abbondanza da sprecareSorride
  • Esatto! In milanese si dice "Ofelé fa il to' meste'" ("Pasticciere fai il pasticciere" per chi non parla la lingua di Carlo Porta).
    Ormai quasi tutti i desktop hanno due controller USB per 4 porte: su uno ci si attacca la stampante e lo scanner.
    Mouse e tastiera si attaccano alle porte PS/2.
    Il modem non ha più senso: si usa un modem router con porta ethernet e se si vuole l'IP assegnato alla macchina lo si assegna a livello di NAT. Se invece si ha bisogno di un modem telefonico, la sua porta è la COM seriale, che è li apposta come i modem seriali che non per caso si trovano in tutti gli store su internet. O uno interno se avete PCI che avanzano.
    Sulla USB avanzata ci si attaccano le periferiche "temporanee": PenDrive, Fotocamera, Lettore MP3, Telefonino, Palmare, Hard Disk PORTATILE (i 2,5), lettore di Smart Card, lettore di Memory Card, etc, etc.
    Un Hard Disk esterno FISSO (stile 3.5" con alimentatore) si attacca su una USB se lo si usa per i Backup. Se lo si usa per i lavori correnti si prende uno dei tanti modelli USB/Firewire che costano 10 Euro in più e li si attacca sulla porta Firewire, insieme alla Videocamera.

    Per ogni lavoro, i suoi strumenti. La carne si taglia con il coltello, la minestra si mangia con il cucchiaio. Ho visto gente tagliare la carne con il cucchiaio e succhiare la minestra direttamente dal piatto, ma non si lamentavano del design delle posate...
    non+autenticato
  • Se invece parliamo di Portatili usati come Desktop.... "Ofelé fa il to' meste'": non lo faccio con il portatile in offerta da 499 Euro, perché so già che parto male.
    Un buon portatile oggi ha due porte USB (1 controller), 1 firewire, 1 Ethernet, 1 modem, 1 Bluetooth.
    Non ha PS/2, ma ha tastiera e mouse integrati. Se vuoi un mouse esterno e ti danno proprio fastidio i conflitti USB, lo compri Bluetooth.
    Stampante, Scanner, HD portatili, Lettori vari e fotocamere varie si attaccano e si staccano alla bisogna. L'Hard Disk grosso di supporto lo si prende Firewire (10 Euro in più!).

    Sinceramente, di USB3 ne sento il bisogno come delle videochiamate sul cellulare.
    non+autenticato
  • > Sinceramente, di USB3 ne sento il bisogno come
    > delle videochiamate sul
    > cellulare.

    Sento un eco... 640k saranno sufficienti per tutti!
    frk
    344
  • - Scritto da: danieleMM
    > Il più grosso problema dello standard USB (sia 1
    > che 2) non è la
    > lentezza...
    > ciò che lo rende inferiore agli altri standard è
    > la tecnologia che ci sta
    > dietro!
    > impiega una quantità enorme di risorse (CPU)! ╚
    > seriale e non si può gestire più di N
    > periferiche...
    >
    > Grazie tante che va più veloce.. se però non mi
    > hai risolto il problema più grosso io che me ne
    > faccio per stampanti, mouse e tastiere di 600
    > MB/s di
    > trasferimento???

    USB 3 avrà di positivo che farà migliorare ulteriormente la "concorrente" Firewire Sorride
  • Ieri notte e questa notte non riesco a collegarmi a siti stranieri, per esempio P.I. va benissimo, Virgilio anche ma Google e Wikipedia non vanno. Sapete che succede? Io ho una connessione Telecom Italia.

    Notte
    non+autenticato
  • Anche a me con T.I. staranno facendo aggiornamente di banda
    non+autenticato
  • Ah beh allora siamo in due, pensavo fossero i dns ma ai dns usa che uso non ci arrivo neppure...

    Comunque oggi di giorno tutto ok, verso le 11:00 patatrac...
    Mah...
    beka
    149
  • E' un problema di DNS secondo voi?
    Io uso un dns locale e non ho problemi di risoluzione.
    A banda come andate?
    non+autenticato