Nintendo licenzia un blogger

La giovane dipendente non aveva trovato niente di meglio che insultare pesantemente online il suo diretto superiore

Roma - Qualcuno ne parla come di un caso in cui viene meno la libertà di espressione, altri sostengono invece che talvolta c'è chi se le va a cercare. Sia come sia, Nintendo farà a meno d'ora in poi della collaborazione di una propria dipendente, licenziata dopoché sul suo blog aveva pubblicato pesanti insulti nei confronti del proprio diretto superiore in Nintendo.

Ne parla The Stranger, spiegando che il tenore dei post della 23ennne Jessica Zenner era tale che nulla veniva risparmiato al funzionario Nintendo, preso in giro dall'ex dipendente sia sul piano fisico che professionale.

Va detto che Nintendo non ha in alcun modo confermato che il licenziamento sia da collegare al blog che, con lo pseudonimo di Jessica Carr, la ex dipendente continua a portare avanti. A sua "discolpa", la Zenner ha spiegato di non aver mai fatto esplicitamente il nome del suo capo.