Domini Internet, attacco a Soru

Arriva dall'UDC, che ritiene grave l'acquisto di un certo dominio con i soldi pubblici

Cagliari - Non usa mezzi termini Roberto Capelli, consigliere regionale dell'UDC, per attaccare il Governatore della Sardegna, Renato Soru che, a suo dire, avrebbe speso denari pubblici per acquistare un dominio Internet con finalità politiche che pubbliche non sono per niente.

"Il presidente - ha dichiarato - ha acquistato con i soldi pubblici della Regione Sardegna e avvalendosi dell'operato della sua società Tiscali, il dominio Comitato per il Sì, relativo al referendum regionale sulla statutaria".

Secondo Capelli "ci troviamo davanti all'ennesima intollerabile ed indecente commistione tra interessi privati ed interessi pubblici, ad un uso improprio della funzione pubblica, ad una gestione della Regione Sardegna come se fosse cosa di proprietà del Presidente". Il consigliere ritiene che la Regione non possa "che essere neutrale rispetto ad un referendum che ha per oggetto una sua legge".
L'acquisto del dominio sarebbe dunque un "interesse di parte" reso emblematico dal fatto che si sarebbe fatto ricorso proprio a Tiscali per perfezionare la registrazione.
5 Commenti alla Notizia Domini Internet, attacco a Soru
Ordina
  • Soru non ha fatto altro che difendere una legge che è stata approvata a larga maggioranza dal Consiglio Regionale. Se è di soldi che si parla, non bisogna dimenticare che anche le leggi costano, e anche molto.

    Lasciare la lagge statutaria in balìa delle campagne per il no equivarrebbe a sprecare i soldi che è costato fare quella legge. Che sono molti di più di quanto costi registrare un dominio o fare un sito intero.
    non+autenticato
  • Un dominio costa 10 euro !
    Non è il caso di polemizzare su 10 euroA bocca aperta

    Prima polemizziamo sui MILIARDI di euro che si buttano nel cesso .... poi una volta risolto quel problema, parliamo con soru che ha speso 10 euro di troppoA bocca aperta
    non+autenticato
  • ...e ritengo che la campagna diffamatoria che si continua a perpetrare nei confronti di Soru sia essenzialmente 3 cose insieme:
    1. FATTA DA POLITICI "SPOLTRONATI" E "DE-PRIVILEGIATI" da un politico che in pochi anni ha fatto capire di essere capace di tenere da solo (o cmq con pochi collaboratori) a bada un esercito di politicanti amanti della poltrona e del "poltronire" (termine casaulmente simile a "poltrire"), che nella precedente legislatura hanno passato 5 anni a litigare e a spartirsi i NOSTRI soldi.

    2. INUTILE. Certo Soru non è un supereroe ma (soprattutto) non è nemmeno un'ipocrita; io infatti credo che la vicenda sia andata così: io sono il creatore di un'azienda di successo e il presidente della Regione Sardegna. Vorrei evitare trafile burocratiche e sperperi di soldi per promuovere un comitato che costituisce la seconda voce di un dibattito (quello sulla legge statutaria) nel quale finora si era sentita solo la campana del comitato per il NO (finanziata anche dai politici dell'UDC (e quindi dalle nostre tasse...)). Cosa faccio? Salto l'ipocrisia del "conflitto d'interessi" a piè pari e chiedo agli amici di Tiscali di registrarmi al volo un dominio, magari anche a prezzo scontato. Risultato: soldi risparmiati, tempi minimi e nessuna ipocrisia.

    3. DOPPIAMENTE INUTILE. Sapete quanto gliene frega a Soru dell'attacco di quelli dell'UDC (mai stati campioni di coerenza) o di meschini e populisti tentativi di creare consenso tra chi le notizie non le vive sulla propria pelle: io sono sia un sardo che un giovane lavoratore che ha svolto dei progetti per la Tiscali e che nella regione Sardegna ha tanti amici e colleghi sviluppatori che mi dicono che grazie a Soru la regione ha avuto finalmente un sistema informatico non solo degno di questo nome, ma anche avanzato e ben realizzato.

    Tutto questo rinunciando alle ipocrisie (Soru si avvale spesso di aziende private e, contrariamente a quel che si pensa, poco spesso di Tiscali) e rendendo la pubblica amministrazione sarda un po più informatizzata (la strada da fare è ancora lunga...).

    Notare che prima del suo avvento alla guida della regione, quest'ultima poteva annoverare la bellezza di 1 (leggasi: "UNO!!!") laureato in informatica tra i suoi tecnici! Scandalose sono queste cose, cari signori dell'UDC...
    non+autenticato
  • > Vorrei evitare
    > trafile burocratiche e sperperi di soldi per
    > promuovere un comitato che costituisce la seconda
    > voce di un dibattito (quello sulla legge
    > statutaria) nel quale finora si era sentita solo
    > la campana del comitato per il NO (finanziata
    > anche dai politici dell'UDC (e quindi dalle
    > nostre tasse...)). Cosa faccio?

    purtroppo i finanziamenti pubblici arrivano a tutti i partiti e ognuno se li sputtana come bip gli piace.

    > Salto l'ipocrisia
    > del "conflitto d'interessi" a piè pari e chiedo
    > agli amici di Tiscali di registrarmi al volo un
    > dominio, magari anche a prezzo scontato.
    > Risultato: soldi risparmiati, tempi minimi e
    > nessuna
    > ipocrisia.
    >
    soru poteva far registrare dagli amici di tiscali quello che gli pareva, bastava che lo facesse il renato soru politico con i soldi del suo partito, non il presidente della giunta con i soldi della regione.
    Il presidente, correttezza formale vorrebbe, che non schierasse l'amministrazione a favore o contro, l'amministrazione dovrebbe rimanere neutrale.
    E se, tanto per dirne un'altra, mauretto pili avesse, per evitare pastoie burocratiche, dato mandato agli amici di mediaset di preparare uno speciale sulla sua "buona" amministrazione ?

    > 3. DOPPIAMENTE INUTILE. Sapete quanto gliene
    > frega a Soru dell'attacco di quelli dell'UDC (mai
    > stati campioni di coerenza) o di meschini e
    > populisti tentativi di creare consenso tra chi le
    > notizie non le vive sulla propria pelle: io sono
    > sia un sardo che un giovane lavoratore che ha
    > svolto dei progetti per la Tiscali e che nella
    > regione Sardegna ha tanti amici e colleghi
    > sviluppatori che mi dicono che grazie a Soru la
    > regione ha avuto finalmente un sistema
    > informatico non solo degno di questo nome, ma
    > anche avanzato e ben
    > realizzato.

    signor oste, ma il suo vino è buono ?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 settembre 2007 12.07
    -----------------------------------------------------------
  • COMPLIMENTI AL POLITICO CAPPELLI! HA SCOPERTO UN CASO DI SPERPERO DI DENARO PUBBLICO SENZA PRECEDENTI. PECCATO CHE NON SAPPIA CHE ACQUISTARE UN DOMINIO COSTI QUEI 20-30 EURO /ANNO. CHISSA' SE QUESTO BUON SAMMARITANO RINUNCIA AD UNO SOLO DEI PREVILEGI CHE NOI CITTADINI GLI PAGHIAMO.
    non+autenticato