L'AJAX di Microsoft Ŕ interoperabile

A dirlo sono i test di OpenAjax, l'alleanza in cui Microsoft Ŕ entrata la scorsa primavera e che l'ha portata ad abbracciare una serie di standard per l'interoperabilitÓ dei toolkit e delle applicazioni Ajax

Roma - Circa sei mesi dopo aver aderito a OpenAjax Alliance, una giovane iniziativa che ha lo scopo di standardizzare i tool di sviluppo per Ajax, Microsoft ha ora annunciato che il proprio toolkit ha passato i test di interoperabilità dell'alleanza.

La libreria Ajax di BigM, alla base dell'estensione ASP.NET AJAX, è stata in grado di superare l'insieme di test previsti dall'evento InteropFest 1.0 di OpenAJAX, a cui hanno partecipato quasi una quindicina di software house.

Per superare la prova, i toolkit Ajax devono implementare correttamente l'OpenAjax Hub, un insieme di funzionalità JavaScript standard pensate per rendere interoperabili le svariate implementazioni Ajax in circolazione. L'Hub rende ad esempio possibile sviluppare web application utilizzando diverse librerie o creare meshup a partire da applicazioni di provenienza eterogenea.
Tra i toolkit Ajax che hanno passato i test di conformità di OpenAjax si trovano anche quelli di Apache Foundation, Dojo Foundation, TIBCO, Software AG, OpenLink e Lightstreamer.

Fondata all'inizio del 2006 da IBM, Google, Yahoo!, BEA, Borland, Eclipse Foundation, Mozilla Corporation, Novell, Oracle, Red Hat ed altre aziende, OpenAjax conta oggi oltre 80 membri fra vendor, progetti open source e sviluppatori web. L'alleanza sta portando avanti numerose iniziative tese a migliorare l'interoperabilità, coordinare attività di marketing con tutti i suoi membri, definire approcci comuni per l'integrazione dei componenti Ajax all'interno degli IDE, incrementare la sicurezza del Web 2.0 e risolvere i problemi relativi all'implementazione di Ajax sui dispositivi mobili.
11 Commenti alla Notizia L'AJAX di Microsoft Ŕ interoperabile
Ordina