Disney lascia la telefonia mobile

L'azienda non regge il peso delle difficoltà incontrate come MVNO nel mercato USA

Roma - È dura, per Topolino e compagni, la vita nel mercato della telefonia mobile: lo testimonia l'annuncio di Disney Mobile, l'operatore mobile virtuale (MVNO) creato negli States dalla Walt Disney, che ha dichiarato l'intenzione di chiudere i battenti a fine 2007.

Sono troppe, spiega l'azienda, le difficoltà incontrate in un mercato "hyper-competitive" come quello americano. L'azienda intende comunque abbandonare il mondo della telefonia solo per il suo ruolo di MVNO, ma continuerà ad offrire il servizio che permette ai genitori di tenere sotto controllo il cellulare dei figli - che è anche localizzabile via GOS - e per questo motivo ha dichiarato di essere alla ricerca di un partner tecnico, ossia di un altro operatore di rete mobile in grado di erogare il servizio.

Disney assicura che, per qualunque inconveniente derivante dalla sua decisione, sarà pronta ad indennizzare i propri clienti rimborsando ogni eventuale danno, dal costo dell'apparecchio agli accessori, fino ai contenuti acquistati. Qualora un utente intenda migrare ad un altro operatore, l'azienda suggerisce di muoversi entro il 30 novembre 2007, per assicurare che la pratica possa essere seguita in tempo utile.