Quasi pronta l'alternativa free a DivX

Con il rilascio della prima beta 1.0, il progetto open source Theora si appresta a raggiungere un agognato traguardo: completare lo sviluppo di un codec video completamente open source e libero da royalty. Sfida a DivX e WMV?

Roma - Sono trascorsi quasi sei anni anni da quando Xiph.Org Foundation, nota per aver sviluppato il codec audio open source Vorbis, ha avviato il progetto Theora, volto a creare un codec open source per il video. Oggi lo sviluppo di quel codec, che sulla carta rivaleggia con formati di compressione video come MPEG-4 AVC (H.264), DivX e Xvid, è finalmente ad un solo passo dal completamento.

Dopo ben sette versioni alpha, Xiph.org ha rilasciato la prima beta di Theora 1.0 (scaricabile da questa pagina), che tra le altre cose include un decoder completamente riscritto.

A differenza di Vorbis, che è stato progettato da zero e non contiene tecnologie brevettate, Theora si basa su di un codec preesistente, il Truemotion VP3.2 di On2 Technologies. Il codice di VP3.2 è stato rilasciato sul canale open source nel 2001 insieme ad una licenza royalty free perpetua di tutti i relativi brevetti. Ciò fa sì che Theora possa essere utilizzato liberamente e gratuitamente da chiunque, senza restrizioni di sorta.
Va detto che VP3 è una vecchia implementazione della tecnologia di streaming video sviluppata da On2: le versioni successive, dalla VP4 fino all'attuale VP7, conservano una licenza di tipo commerciale.

Dal momento che non tutti gli sviluppatori di codec sono altrettanto "generosi" di On2, nello sviluppo di Theora, Xiph.org ha dovuto porre attenzione a non implementare tecnologie brevettate da altre società, quali ad esempio i B-Frame: ciò, secondo certi esperti, pone Theora su un piano mediamente più basso rispetto ai suoi più blasonati avversari, come H.264, DivX e VC-1, e più o meno sul livello di MPEG-4 ASP. Ciò non toglie che anche Theora abbia le sue chicche, e introduca qui e là caratteristiche (v. qui) persino superiori a quelle dei suoi più diretti avversari.

Il primo obiettivo del progetto Theora, del resto, non è quello di competere testa a testa con i codec proprietari di ultima generazione, ma di fornire agli utenti una tecnologia di compressione video libera e senza costi di licenza. Se è vero che anche Xvid viene distribuito sotto una licenza open source, ed offre peraltro caratteristiche paragonabili a quelle di DivX Pro (di cui è lontano parente), questo codec rappresenta un'implementazione dello standard MPEG4 e, come tale, è soggetto ai brevetti di MPEG-LA: ciò lo rende di fatto inutilizzabile al di fuori della sfera personale.

Xiph.org non ha fornito stime sui tempi di rilascio della versione finale di Theora, ma è lecito attendersi che questa arriverà nel corso del prossimo anno.
34 Commenti alla Notizia Quasi pronta l'alternativa free a DivX
Ordina
  • Chi scrive questo Theora rinuncia a tutti i suoi diritti (come per la GPL3) solo per far divertire 4 straccioni che non volgiono pagare il lavoro delgi altri 1 euro a lettore.

    Mah.
    CSOE
    728
  • L'articolo è interessante (non pensavo che a PI si seguissero le evoluzioni della Xiph) però non chiarissimo.

    Theora è un codec royality free ed open source.

    In altre parole non necessita di pagamento per lo sfruttamento in qualsiasi ambito.

    Per capirci meglio: sui lettori DVD/DivX che avete a casa, avete pagato una parte di royalties alla MPEG-LA per aver brevettato i formati MPEG2 e MPEG4. Poi poco importa se esiste l'XviD, avete comunque pagato all'aquisto (o meglio ha pagato direttamente il fabbricante, che poi ha riversato il costo su di voi).
    Altro esempio: per trasmettere sul digitale terrestre in MPEG2 la RAI paga le royalties e ce le riprende attraverso il canone. Insomma tutto quello che utilizza quei brevetti a scopo commerciale o comunque di massa, lo stiamo già pagando.

    Ecco perché la BBC ha lanciato il progetto Dirac...

    dirac.sf.net

    Meditate gente, meditate !
    non+autenticato
  • e su che cazzo dovemo medità? sul fatto che paghiamo una tecnologia o un servizio? aho non ce se dormirà più la notte a furia de spremese.
    non+autenticato
  • - Scritto da: panunzio
    > e su che cazzo dovemo medità?
    >
    Su niente, su niente: la prossima volta, però, non sprecare tempo per postare le tue opinioni inutili.
    non+autenticato
  • In realtà il mio lettore dvd riesce tranquillamente a riprodurre anche il formato XviD. XviD è aperto e libero. Sinceramente non capisco i toni dell'articolo.
  • - Scritto da: nifft
    > In realtà il mio lettore dvd riesce
    > tranquillamente a riprodurre anche il formato
    > XviD. XviD è aperto e libero. Sinceramente non
    > capisco i toni
    > dell'articolo.

    XviD e DivX sono due implementazioni dello standard MPEG4.

    Lo standard MPEG4 è brevettato (NB: il brevetto è diverso dal copyright).
    Per cui se riproduce video MPEG4 si suppone che paghi le royalties alla MPEG LA, detentrice dei brevetti.
    2678
  • lo scopo dell'articolo è far sapere che c'è un codec "gratis" anche per uso non personale
  • - Scritto da: Marco Radossevic h

    > Meditate gente, meditate !

    e su cosa dovremmo meditare? Se la RAI (o chi per esso) trasmette con quello standard non è che possiamo cambiare le cose... se tutti i lettori leggono divx e nessuno legge le "alternative free", cosa me ne faccio di queste alternative? Che si mettessero d'accordo, ma io non ho nulla da meditare (che poi voglio prorpio vedere di quant'è questo costo vivo, perché non credo proprio che impatti sui costi al consumatore)
    non+autenticato
  • <RANT>Non credo proprio, non credo proprio... Ci si documentasse prima di non credere, visto che è così semplice.</RANT>

    Una banalissima googlata per mpeg-la license cost for players restituisce come primo link http://www.ppionline.org/ppi_ci.cfm?knlgAreaID=108...
    da cui per comodità vi estraggo i costi di licenza sostenuti per un tipico player multifunzione

    6C: 4 percent of sale price per player; minimum $3, maximum $8.
    3C: 3.5 percent of sale price per player, minimum $3.50
    MPEG2: $2.50 per player
    MPEG4: $0.25 per player for decoders and another $0.25 for encoders.
    Thomson: $1 per player.
    Dolby: $0.71 for 2-channel decoders and encoders.

    Si tratta quindi di un minimo di 9,96 dollari per player e un massimo di 14,96 che tutto sommato sono una discreta fetta del prezzo finale.
    non+autenticato
  • Con player DVX venduti a 25 euro (quindi - 20% di iva a 20 euro)i circa 7 euro minimo di royalty sono una enormità, scommetto che i fabbricanti cinesi hanno trovato il modo di non pagare tali royalty.
  • I cinesi semplicemente se ne fregano perchè tanto MPEG-LA non ha il potere di scatenare una caccia al player non autorizzato.
    non+autenticato
  • Si beh... ma... ad ogni modo anche se si diffondera' Theora voglio vedere quale produttore hw o becero assemblatore, inserira un codec del genere in alternativa od in aggiunta, visto che fanno tutti parte della stessa mafia... Come dire che Intel manda a caghe' M$... Sarebbe il giorno dell'apoccalisse e del giudizio...
    non+autenticato
  • Ma x264 non è un progetto completamente opensource?
    Fra l'altro nei test di qualità x264 ha stracciato sia XviD che DivX!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Matteo B
    > Ma x264 non è un progetto completamente
    > opensource?
    > Fra l'altro nei test di qualità x264 ha
    > stracciato sia XviD che
    > DivX!

    Non è un'implementazione open source di H.264?
    2678
  • - Scritto da: gerry
    > - Scritto da: Matteo B
    > > Ma x264 non è un progetto completamente
    > > opensource?
    > > Fra l'altro nei test di qualità x264 ha
    > > stracciato sia XviD che
    > > DivX!
    >
    > Non è un'implementazione open source di H.264?
    sì, che è una revisione recente di mpeg4, e che quindi in america è illegale per i soliti brevetti
    non+autenticato
  • non mi pare che sia a pagamento
  • E' freeware e produce video di qualità superiore al DivX. Manca di un wizard o encoder come quello fornito da XviD ma non è un handycap, anzi wizard o no dal suo pannello di controllo si possono regolare finemente molti parametri. Se poi la si vuol menare che per produrre commercialmente video compressi in mpeg4 bisogna pagare delle royalty beh, chissene, si può comunque usare per scopi non commerciali e per far riconoscere i video come "genuini DivX" dai lettori più "zucconi" basta cambiare la firma four cc da XviD in DivX e vai!
    non+autenticato
  • - Scritto da: HorsePower
    > E' freeware e produce video di qualità superiore
    > al DivX. Manca di un wizard o encoder come quello
    > fornito da XviD ma non è un handycap, anzi wizard
    > o no dal suo pannello di controllo si possono
    > regolare finemente molti parametri. Se poi la si
    > vuol menare che per produrre commercialmente
    > video compressi in mpeg4 bisogna pagare delle
    > royalty beh, chissene, si può comunque usare per
    > scopi non commerciali e per far riconoscere i
    > video come "genuini DivX" dai lettori più
    > "zucconi" basta cambiare la firma four cc da XviD
    > in DivX e
    > vai!

    Xvid forever... H264 ha una qualità cristallina ma é avido di risorse!
  • - Scritto da: soulista
    > - Scritto da: HorsePower
    > > E' freeware e produce video di qualità superiore
    > > al DivX. Manca di un wizard o encoder come
    > quello
    > > fornito da XviD ma non è un handycap, anzi
    > wizard
    > > o no dal suo pannello di controllo si possono
    > > regolare finemente molti parametri. Se poi la si
    > > vuol menare che per produrre commercialmente
    > > video compressi in mpeg4 bisogna pagare delle
    > > royalty beh, chissene, si può comunque usare per
    > > scopi non commerciali e per far riconoscere i
    > > video come "genuini DivX" dai lettori più
    > > "zucconi" basta cambiare la firma four cc da
    > XviD
    > > in DivX e
    > > vai!
    >
    > Xvid forever... H264 ha una qualità cristallina
    > ma é avido di
    > risorse!

    beh ? ora non ci sono i chippettini per la codifica/decodifica in hw ?
    mi viene in mente l'Elgato H264 Turbo http://tinyurl.com/ysz7yf
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fai il login o Registrati
    > - Scritto da: soulista

    > > Xvid forever... H264 ha una qualità cristallina
    > > ma é avido di
    > > risorse!
    >
    > beh ? ora non ci sono i chippettini per la
    > codifica/decodifica in hw
    > ?
    > mi viene in mente l'Elgato H264 Turbo
    > http://tinyurl.com/ysz7yf

    intendevo addirittura nel riprodurre il filmato...
  • Tutto vero HorsePower però visto che c'eri dilla tutta sul four cc così chi pensava di aver trovato la soluzione non ci rimane male ;-P

    Qui una breve spiegazione su come fare:
    http://tinyurl.com/2s99yg

    Ciao
    Daniel
  • xvid è freesoftware, ma essendo una implementazione dell'mpeg-4, come il divx, necessariamente deve supportare certe caratteristiche che possono essere coperte da brevetti. Ad esempio, supporta i b-frame. http://en.wikipedia.org/wiki/Xvid

    Poi, sarà una mia impressione, ma un Theora a basso bitrate, mi sembra meglio di un DivX allo stesso basso bitrate (non ho provato le ultime versioni del DivX, pero'...)
    Di sicuro un Vorbis a basso bitrate è meglio di un mp3...Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: lellykelly
    > non mi pare che sia a pagamento
    non lo è e non lo sono neanche altre implementazioni di mpeg4 coma lavcodec, ma il problema pè che in america sono illegali perchè mpeg4 è coperto da una valanga di brevetti, per il momento in europa siamo salvi da questa follia, ma per il futuro chissà...
    non+autenticato
  • ...ben venga un nuovo codec ma se poi il mercato continuerà ad utilizzare il solito mpeg2 ed al limite il divx (quest'ultimo però con notevoli difficoltà perchè tutt'ora non ci sono produzioni serie che lo preferiscono al dvd tradizionale) sarà stato solo una perdita di tempo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > ...ben venga un nuovo codec ma se poi il mercato
    > continuerà ad utilizzare il solito mpeg2 ed al
    > limite il divx (quest'ultimo però con notevoli
    > difficoltà perchè tutt'ora non ci sono produzioni
    > serie che lo preferiscono al dvd tradizionale)
    > sarà stato solo una perdita di
    > tempo.

    assolutamente no!!! dato che del mercato non ce frega niente!!!

    l'importante e' avere un altro software libero a disposizione
    non+autenticato
  • Come dire quantità, non qualità...

    Così prima o poi ci affoghiamo ti tutto questo software libero 'effettivamente inutile'.
    non+autenticato
  • - Scritto da: BLah
    > Come dire quantità, non qualità...
    >
    > Così prima o poi ci affoghiamo ti tutto questo
    > software libero 'effettivamente
    > inutile'.
    Come il tuo post.
  • - Scritto da: BLah
    > Come dire quantità, non qualità...

    vero

    prima di tutto quantita', perche' se fossimo a zero sarebbe difficile avere la qualita'

    e secondo perche' quantita' vuol dire concorrenza, che a dispetto di quello che dice la gente esiste anche nel floss

    > Così prima o poi ci affoghiamo ti tutto questo
    > software libero 'effettivamente
    > inutile'.

    se lo dici te!!!
    non+autenticato
  • >
    > assolutamente no!!! dato che del mercato non ce
    > frega
    > niente!!!
    Parla per te: io ho intenzione di fare regolarmente colazione, pranzo e cena ogni giorno.

    >
    > l'importante e' avere un altro software libero a
    > disposizione
    Sai che importanza ... ah già: se è importante per te, deve essere importante per tutti.

    Ciao
    176
  • - Scritto da: Cell
    > >
    > > assolutamente no!!! dato che del mercato non ce
    > > frega
    > > niente!!!
    > Parla per te: io ho intenzione di fare
    > regolarmente colazione, pranzo e cena ogni
    > giorno.

    E cosa ti impedisce di farla??

    > >
    > > l'importante e' avere un altro software libero a
    > > disposizione
    > Sai che importanza ... ah già: se è importante
    > per te, deve essere importante per
    > tutti.

    Piu' o meno come la tua colazione...
    Il mondoi 'e preoccupato per la tua colazione... A bocca aperta
    non+autenticato
  • Il tuo mondo invece deve solo a fornirti il software che vuoi tu, vero?
    176
  • Ah bhè... veramente un grande traguardo...
    non+autenticato
  • Mi avete messo fame con tutte queste colazioniSorride
    non+autenticato