Luca Annunziata

Coder di tutto il mondo, sfidatevi!

Si moltiplicano le iniziative che spingono alla creatività i navigatori. Ora è la volta delle gare tra programmatori. Linux o Windows pari sono

Roma - Rails Rumble, ecco il nome altisonante per una divertente trovata in salsa Ruby: più di 100 squadre composte al massimo da 4 coder, una contro l'altra, in una gara dalla durata di 48 ore. Vince chi realizza la migliore applicazione nel tempo assegnato, senza ricorrere a trucchi di sorta: tanto il vincitore lo decide il pubblico, che vota le web-apps realizzate giudicandole in base all'aspetto, alla funzionalità e alla completezza.

Il primo premio di quest'anno è andato a Tasty Planner, sito dove condividere le proprie migliori ricette culinarie e magari scegliere un menù per la serata. Al secondo posto si è piazzato Checkbook, un gestore per le proprie finanze, mentre al terzo è finito Admiteer, sito creato con in mente concerti musicali e vendite di biglietti.

Premi speciali anche al sito con l'interfaccia migliore, a quello più utile e al più completo. Non tutti però sono riusciti nella difficile impresa di scrivere una intera web-app in soli 2 giorni. Ai concorrenti era permesso discutere le specifiche della loro opera esclusivamente su carta, ma senza poter mettere nero su bianco neppure una riga di codice prima dell'inizio della gara: per garantire la correttezza nello svolgimento della prova, a tutti è stato fornito un Subversion server con sistema operativo Linux a cui fare riferimento per lo sviluppo.
Non sono mancate neppure le idee originali, come quella vincitrice del premio come applicazione più innovativa: fornendo poche informazioni sulla propria personalità, sui gusti musicali e sulle proprie inclinazioni, SoundBadge è in grado di creare un piccola firma sonora personalizzata. Per usare le parole dell'autore: "Avete il vostro profilo MySpace, un OpenID, un Gravatar, tonnellate di strani loghetti. Manca qualcosa? Certo, il vostro logo sonoro!".

Non si prende evidentemente troppo sul serio la community statunitense degli sviluppatori Ruby, che scherza su questa iniziativa e la utilizza come un momento in cui rilassarsi senza eccedere nella competizione. Un modo, insomma, per fare gruppo, in attesa che Rails Rumble torni nel 2008 con un montepremi magari più ricco di quello già più che rispettabile di quest'anno.

Andrew GrantIn casa Microsoft, invece, si firmano veri e propri assegni giganti: al vincitore del concorso Code2Fame, riservato agli sviluppatori nordamericani per la nuova piattaforma Windows Home Server, è andato un premio da 7mila euro. Se l'è aggiudicato Andrew Grant per Jungle Disk, applicazione che consente di effettuare un backup dei propri dati sul servizio S3 di storage remoto di Amazon. Jungle Disk ha fruttato un assegno di poco più di 3500 euro al suo creatore David Wright, e non è escluso che in futuro possa venire modificato per integrare l'analogo servizio di archivio online di BigM, SkyDrive.

Infine, al terzo posto è giunto Prakash Gautam, autore di Community Feeds, che si è portato a casa 700 euro: grazie al suo add-in, è possibile creare dei flussi RSS visualizzabili sulla intera rete casalinga, compatibili con qualsiasi device con sistema operativo Microsoft. Sarebbe dunque possibile, ad esempio, realizzare un semplice archivio di video da visualizzare sulla Xbox360.

Attorno a WHS si è formata una buona cerchia di sviluppatori, spesso amatoriali, che completano le caratteristiche del sistema con le loro applicazioni: secondo Ars Technica le premesse sono buone, e il nuovo sistema potrebbe ricevere una accoglienza più calda che in passato.

Luca Annunziata
7 Commenti alla Notizia Coder di tutto il mondo, sfidatevi!
Ordina