Gli hard disk di Maxtor toccano vetta 320GB

Il produttore ha annunciato l'introduzione di una nuova generazione di dischi UltraATA e Serial ATA in grado di spingersi a capacitÓ di 320 GB

Milpitas (USA) - Dopo aver annunciato, la scorsa settimana, l'introduzione di piatti da 80 GB per la sua popolare linea di hard disk DiamondMax, Maxtor ha ora svelato una nuova linea di driver ATA per il settore enterprise, detti MaXLine, che oltre a vantare il pi¨ alto MTTF (mean time to failure), superiore al milione di ore, raggiungono la capacitÓ record di 320 GB.

Maxtor sostiene che il prezzo di questa sua nuova linea di hard disk, compreso fra i 300$ e i 400$, Ŕ altamente competitivo con quello di ogni altro prodotto per lo storage. Questo gigante, che lo scorso anno ha inghiottito Quantum HDD, spera di rendere i suoi nuovi hard disk un'alternativa economica e affidabile a quella dei nastri magnetici e dei media ottici, soprattutto lÓ dove le aziende hanno la necessitÓ di accedere ai propri archivi di dati in modo istantaneo.

La linea di hard disk MaXLine si compone di due famiglie: la "II", in grado di raggiungere capacitÓ fino a 320 GB e velocitÓ pari a 5.400 RPM (rotazioni per minuto), e la "Plus II", che offre invece modelli con capacitÓ massima di 250 GB e velocitÓ pari a 7.200 RPM.
I modelli di entrambe le famiglie di hard disk arrivano in due distinte versioni: una che adotta l'interfaccia Fast Drive (il nome commerciale dell'UltraATA/133), di cui Maxtor dichiara un transfer rate massimo di 133 MB al secondo; ed una che adotta invece la nuova interfaccia Serial ATA, capace, sempre secondo Maxtor, di raggiungere i 150 MB/s di transfer rate massimo. C'Ŕ da dire che mentre l'UltraATA 133 le prestazioni ottenibili sono assai pi¨ basse di quelle teoriche e inficiate da overhead di varia natura, il Serial ATA pu˛ effettivamente raggiungere velocitÓ molto vicine a quelle nominali.

Sebbene Maxtor abbia giÓ iniziato la commercializzazione di alcuni modelli di MaXLine, la produzione in volumi inizierÓ soltanto all'inizio del prossimo anno.
TAG: hw
18 Commenti alla Notizia Gli hard disk di Maxtor toccano vetta 320GB
Ordina
  • Ho appena acquistato Un har disk della Maxtor da 250 gb ma non riesco a configurarlo perchè windows mi riconosce soltanto 137 gb!!! Che devo fare? Ho assoluto bisogno di consiglio
    non+autenticato
  • E' u bel problema! Lo stesso è capitato a me! Aspetto anch'io una rispota!
    non+autenticato
  • Scusate ma ognuno alle sue fisse io ho questa!! Ma perchè non si decidono a trovare un accordo le case cinematografiche e inviare via satelli dei file compressi e criptati, che vengono scaricati su un disco fisso, immaginiamo un film compresso mi stà in 1 Gb, con un disco del genere ne posso scaricare fino a 320, poi quando voglio vederlo vado su un bel sito web che dando il numero di carta di credito mi dà la chiave per spacchettare il file ricevuto, potrebbero "legare" la chiave al sistema da cui ti stai collegando per impedire la pirateria e così avremo un "blockbuster" dentro il pc
    non+autenticato
  • ...mi servivano 321Gb, devo montare ugualmente due dischi!!!!
    non+autenticato


  • - Scritto da: con rispetto ragionevole
    > ...mi servivano 321Gb, devo montare
    > ugualmente due dischi!!!!

    Si ma per il secondo hd puoi riciclare quello del tuo vecchio 486... ma mettilo su un secondo canale ide senno ti degrada le prestazioni anche del primo.
    non+autenticato
  • Ci sara' un nuovo HD da 320 Gb, bene.

    Per fare un backup di quel disco occorrono due SDLT (super DLT) 110/220, il cui hardware costa 6.000 EUR circa piu' 180 EUR a cartuccia.

    Si possono usare anche 8 DLT 40/80, il cui hardware costa 4.000 EUR e ogni cartuccia 80 EUR.

    Ci sono altri sistemi (AIT, DAT) meno capaci e meno cari, ma ci vogliono piu' tempo e sempre piu' cassette.

    Tenete presente che il DLT e' una tecnolgia che ha vent'anni, in quanto e' figlia delle cassette TK dei VAX (i primi DLT di Compaq si identificavano come DEC, infatti).

    Un HD Ultra ATA 133 da 60 Gb costa come una cassetta DLT Type IV (35/70 oppure 40/80), ma un HD e' migliaia di volte piu' complesso di un blocco di plastica con dentro una bobina di nastro.


    E nonparlatemi di mirroring o RAID perche' sono sistemi di fault tolerance, non di backup.



    Ciao,
    luigi
    non+autenticato
  • Ciao, cito dall'articolo:
    "Questo gigante, <CUT>, spera di rendere i suoi nuovi hard disk un'alternativa economica e affidabile a quella dei nastri magnetici e dei media ottici"

    In pratica dovresti usare questi per fare il backup.. .Occhiolino
    non+autenticato
  • per fare il backup usi un altro di questi HD, mi pare ovvio!!!!
    non+autenticato
  • ti tocca prenderne 2
    non+autenticato


  • - Scritto da: Luigi
    > Ci sara' un nuovo HD da 320 Gb, bene.

    Posso consigliare una Sony Lib81 ?


    http://www.soft-land.org/storie/story7.html
    non+autenticato
  • Puoi prendere 3 dischi. Sui 2 master fai il mirroring e su uno slave fai il backup. Ottieni un sistema che non sbalordirà nessuno nei benchmark, ma cmq hai 320GB economici e sicuri.
    Altrimenti ci sono i DVD Ram.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Luigi
    > E nonparlatemi di mirroring o RAID perche'
    > sono sistemi di fault tolerance, non di
    > backup.

    non te ne dobbiamo parlare perchè sai che è la risposta alla tua domanda ?

    un HD si può rompere ma se lo tieni da una parte ben custodito e lo attacchi solo per fare il backup non vedo cosa possa romperlo se non tua madre che mentre spolvera te lo picchia in terraA bocca aperta

    meglio un sistema fault tolerance di sistemi obsoleti e costosi che quelli che hai detto tu.

    e cmq se tu masterizzassi tutti i video e la musica che scarichi ti basterebbe un 60 gigaSorride
    non+autenticato
  • "...oltre a vantare il più alto MTTF (mean time to failure), superiore al milione di ore..."
    ma non era MTBF (mean time between failure)?
    non+autenticato
  • - Scritto da: DD
    > "...oltre a vantare il più alto MTTF (mean
    > time to failure), superiore al milione di
    > ore..."
    > ma non era MTBF (mean time between failure)?

    Ho trovato la differenza fra i due termini su


    ---------------------------

    http://www.manutenzioneoggi.it/aff.html


    MTTF (Mean Time To Failure)
    Quando ci si riferisce ad oggetti non riparabili si definisce il tempo medio di ?buon? funzionamento, calcolato statisticamente su una popolazione, come già detto, in un predeterminato periodo .

    MTBF (Mean Time Between Failure)
    Qualora l'oggetto sia riparabile si rappresenta il tempo medio del buon funzionamento tra guasti , praticamente è il parametro precedente qualora si identificasse come nuovo l'oggetto riparato.

    non+autenticato
  • - Scritto da:   
    > - Scritto da: DD
    > > "...oltre a vantare il più alto MTTF (mean
    > > time to failure), superiore al milione di
    > > ore..."

    > MTTF (Mean Time To Failure)
    > Quando ci si riferisce ad oggetti non
    > riparabili si definisce il tempo medio di
    > ?buon? funzionamento, calcolato
    > statisticamente su una popolazione, come già
    > detto, in un predeterminato periodo .

    Ma signigìfica che mediamente si rompe dopo un milione di ore di utilizzo?

    Cioe 1000000/24 = 41666,6 giorni /365 = 114 e passa anni???
    non+autenticato
  • > Ma signigìfica che mediamente si rompe dopo
    > un milione di ore di utilizzo?
    >
    > Cioe 1000000/24 = 41666,6 giorni /365 = 114
    > e passa anni???

    No, purtroppo significa che c'è la probabilità statistica che ogni milione di dischi prodotti ce ne sia uno che si rompe dopo una sola ora di funzionamento...
    non+autenticato


  • - Scritto da: DD
    > "...oltre a vantare il più alto MTTF (mean
    > time to failure), superiore al milione di
    > ore..."
    > ma non era MTBF (mean time between failure)?

    ma di abbassare un po i prezzi degli SCSI non eh?Sorride
    non+autenticato
  • Gli SCSI con le attuali velocita degli Ultra ATA sono pressochè morti e destinati ad un elite di persone ad uso quasi esclusivistico di raid e serverside questo porta per la legge di mercato a far si che i prezzi rimangano tali se non a saliere.
    CMQ il MTTF sinifica che statisticamente il prodotto dura quel dato numero di ore..se però mantenuto in condizioni X e uso Y e poi la parola staisticamente dice tutto se si spacca appena messo sarà cmq facente aprte della possibilità statistiche.
    non+autenticato