Vira, ultime notizie

L'ultimo aggiornamento sulle vicende dell'azienda Ŕ un'amara certezza: Telecom Italia procederÓ al distacco delle connessioni

Roma - Telecom Italia procederà, a questo punto senza indugi, a "tagliare i fili" alle connessioni degli utenti di Intratec, azienda che commercializza i propri servizi di connettività conil marchio Vira.

La tormentata vicenda dell'operatore è infatti giunta all'epilogo che ha descritto in una mail inviata lunedì scorso alla propria clientela:
Gentile Cliente,
facendo seguito alle precedenti comunicazioni all'utenza, la invitiamo ad accedere quanto prima
alla vostra area privata del sito www.vira.it o www.intratec.it ove potrete trovare degli importanti
aggiornamenti in merito alla continuità dei servizi erogati.
In particolare segnaliamo che alle ore 17.15 di oggi 1 Ottobre 2007 abbiamo ricevuto che una comunicazione da Telecom Italia che informava sul perfezionamento delle attività operative che porteranno nei prossimi giorni alla cessazione delle linee ADSL dell'utenza Intratec/Vira.
Distinti saluti,
Intratec Spa in liquidazione
Questo provvedimento fa seguito al mancato accordo tra l'incumbent e Intratec, che in occasione di un'udienza tenutasi presso l'Authority TLC non sono riuscite a raggiungere un punto di incontro per dirimere la questione della morosità che Telecom Italia lamenta nei confronti dell'operatore.

E ancora una volta riaffiora lo stupore per ciò che accade in Italia ad un mercato importante come quello delle comunicazioni e della banda larga in particolare, auspicata quale parte integrante del servizio universale anche dal Ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni.
1 Commenti alla Notizia Vira, ultime notizie
Ordina
  • Caro De Andreis,

    approfitto per chiarire una questione di fondo basilare, dovuta unicamente all'inqualificabile comportamento del Signor Giovanni Prignano - fondatore e maggior azionista di Intratec Spa - VIRA, ora in liquidazione -.
    La questione a cui mi riferisco sono i danni che subiscono ne subiranno esclusivamente i "suoi" clienti.
    Clienti che, in minima parte, ho contribuito anch'io a far divenire tali in quanto agente VIRA per la Calabria prima e poi soltanto per Cosenza e Provincia.
    Quando, all'inzio dell'avventura VIRA - Prignano acquistata wholesale da Eutelia, pur essendoci dei disservizi, l'azienda marciava discretamente, anche se la banda acquistata, poi, si rivelò insufficiente.
    A causa di ciò, iniziarono i primi malcontenti e il Prignano pensò bene di passare dalla padella alla brace:da Eutelia a Telecom Italia.
    Tentai di convincerlo, suggerendogli di "fidanzarsi" con un Carrier meno "blasonato" quale Colt Telecom.
    Oggi i risultati di quella sua "oculata" scelta sono sotto gli occhi di tutti.
    D'altra parte, quando la barca iniziava a fare acqua non si è affatto preoccupato di quello che poteva essere il danno ai suoi clienti, ma ha rivolto le sue energie - ed investimenti - in altre imprese commerciali dall'esito dubbio, quale il portale Piperito.
    Adesso il problema grave che si pone per alcuni dei (miei) clienti VIRA - utenze affari in primis - è quello della portabilità del numero che avevano da anni e che adesso...
    La legge prevede (sulla carta) che possano portarlo con se presso altro operatore...ma tecnicamente ciò non è possibile se non si passa attraverso un rientro in Telecom Italia prima, con un conseguente aggravio di costi.
    Costi che se non si vogliono sostenere comporta la perdita del numero, con la conseguente assegnazione di un nuovo numero in decade 1, oltre al costo del cavo (quello vecchio). Ma questa è un'altra storia tutta italica.
    Dulcis in fundo: tranne la prima fattura provvigionale, risalente a dicembre 2005, il Signor Prignano non mi ha mai più pagato le provvigioni che mi spettavano - con varie scuse e prese di tempo per controlli mai fatti -, fino a costringermi - agosto 2007 - a far emettere dal Giudice un decreto ingiuntivo di pagamento.
    Sono consapevole che non riuscirò a farmi liquidare, stante la situazione, ma è emblematico pensare che quando ad un cliente "moroso" (mio cliente) doveva essere riallacciato il servizio, il Signor Prignano "pretendeva" 30,00 euro!!!
    Di questo ho prove tangibili avendo pagato personalmente per conto dei miei clienti tramite PayPal.
    Grazie dell'ospitalità.
    Dr.Francesco Medaglia
    già Agente VIRA