Pentium4, Via: vorrei ma non posso

Il chipmaker taiwanese si dice pronto a svelare il suo chipset per Pentium 4, ma ancora non ha la licenza per produrlo. Via fa spallucce: qualche foglio di carta dice di averlo. Si prospetta un'altra battaglia legale?

Taipei (Taiwan) - Via sembra prepararsi ad annunciare il tanto sbandierato chipset per Pentium 4: l'occasione più probabile per farlo sembra l'ormai imminente CeBIT di Hannover.

C'è però un piccolo problema: Via non ha ancora ottenuto da Intel una licenza per produrre chipset per il P4 e pare che non vi siano nemmeno accordi imminenti. Cosa starà escogitando l'"irriverente" chipmaker taiwanese?

Secondo il marketing manager di Via, Frank Jeng, con l'acquisizione di S3 l'azienda avrebbe già tutti i permessi necessari per produrre chipset per la nuova piattaforma di Intel. Dello stesso avviso non sembrano però alcuni ex dirigenti di S3, i quali sostengono che la loro vecchia società avrebbe in realtà acquisito da Intel licenze che non riguardano affatto il P4.
Da non dimenticare che Via si era già trovata ai ferri corti con Intel proprio per una vecchia questione di licenze, risoltasi poi fuori dal tribunale con un accomodamento. Che ci voglia riprovare?

Per il momento non resta che attendere le reazioni di Intel, che proprio pochi giorni fa ha invece concesso la costosa licenza di produzione ad ALi, guarda caso uno dei diretti concorrenti di Via.
TAG: hw
3 Commenti alla Notizia Pentium4, Via: vorrei ma non posso
Ordina
  • Credo che la VIA stia giocando un pò troppo col fuoco. L'intel non risponde mai a critiche e sotterfugi mossegli dai concorrenti, ma questo mi sembra veramente troppo, CREARE CHIPSET NON LICENZIATI UFFICIALMENTE MI SEMBRA UNA DELLE FESSERIE PIU' GRANDI CHE POTESSE FARE! E comunque se l'intel dovesse decidere di affondare in tribunale la VIA mi farebbe felice, visto che era anche l'ora che qualcuno facesse calare la testa a questa ditta secondo me di qualità infima!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Lion
    > Credo che la VIA stia giocando un pò troppo
    > col fuoco. L'intel non risponde mai a
    > critiche e sotterfugi mossegli dai
    > concorrenti, ma questo mi sembra veramente
    > troppo, CREARE CHIPSET NON LICENZIATI
    > UFFICIALMENTE MI SEMBRA UNA DELLE FESSERIE
    > PIU' GRANDI CHE POTESSE FARE! E comunque se
    > l'intel dovesse decidere di affondare in
    > tribunale la VIA mi farebbe felice, visto
    > che era anche l'ora che qualcuno facesse
    > calare la testa a questa ditta secondo me di
    > qualità infima!


    Forse VIA vuole proprio far capire che Intel non e' cosi' benevola come tanti credono e che in realta' e' un pescecane che non esita ad usare l'arma dei brevetti e delle licenze per tenere a bada i concorrenti e lasciargli solo le briciole.
    (Non puo' distruggerli altrimenti richierebbe con l'antiTrust)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lion
    > Credo che la VIA stia giocando un pò troppo
    > col fuoco. L'intel non risponde mai a
    > critiche e sotterfugi mossegli dai
    > concorrenti, ma questo mi sembra veramente
    > troppo, CREARE CHIPSET NON LICENZIATI
    > UFFICIALMENTE MI SEMBRA UNA DELLE FESSERIE
    > PIU' GRANDI CHE POTESSE FARE!

    Senza chipset con supporto DDR il P4 sarà un flop mostruoso in ambito consumer.
    la Via ha pronto l'ApolloPro266 che potrebbe far risorgere almneo un pò le sorti di questo processore e l'Intel vuole bloccarla? Secondo me è l'Intel che sta per commettere l'ennesimo passo falso di questi ultimi anni.

    > E comunque se
    > l'intel dovesse decidere di affondare in
    > tribunale la VIA mi farebbe felice, visto
    > che era anche l'ora che qualcuno facesse
    > calare la testa a questa ditta secondo me di
    > qualità infima!

    Qualità infima???
    ma stai scherzando o cosa?
    I chipset Via sono molto buoni, basta guardare che gran lavoro ha fatto per i processori AMD, soprattutto su socketA.
    Se Via, l'anno scorso è diventata il più grande produttore a livello mondiale (scavalcando anche Intel) se lo è meritato eccome.
    non+autenticato