AltaVista, censurata, non ci sta

Anche due dei più importanti siti del portalone americano sono bloccati dal regime cinese, come già Google.com. L'azienda esprime preoccupazione

Roma - Non si parla d'altro. Le autorità cinesi hanno bloccato Google.com e poi hanno proceduto con AltaVista.com e AltaVista.co.uk: tutti siti che gli utenti internet in Cina non possono più raggiungere. "Una escalation", l'ha definita qualcuno, che preoccupa molti sul futuro della rete libera in un paese che si avvicina rapidamente alla soglia di 50 milioni di utenti.

In una nota, AltaVista ha spiegato che "l'elemento chiave della nostra missione aziendale consiste nel rendere disponibili le informazioni a l'intera comunità globale. Per questa ragione ci siamo preoccupati quando abbiamo saputo che i siti AltaVista.com e AltaVista.co.uk non risultavano accessibili dalla Cina. Abbiamo quindi contattato subito il governo cinese per cercare di capire per quale ragione gli utenti cinesi non potevano accedere ai nostri servizi".

A quanto pare anche Google sta dialogando con il regime pechinese per trovare una soluzione a quella che appare come una insopportabile censura agli occhi occidentali.
AltaVista, intanto, ha confermato l'elaborazione di "soluzioni alternative per offrire i nostri servizi agli utenti cinesi, rendendo disponibili nuove URL non legate al dominio AltaVista.com, tra cui ad esempio http://www.raging.com/". "In questo momento - continua l'azienda - risulta che altri siti locali come altavista.ca (Canada), altavista.ie (Irlanda) e altavista.de (Germania) sono rimasti sempre attivi in Cina, e che attraverso Babel Fish, il nostro strumento di traduzione online, gli internauti cinesi riescono non solo ad entrare nei siti in cinese, ma possono anche tradurre le informazioni dall'inglese al cinese virtualmente da qualsiasi sito visitato".
TAG: censura
12 Commenti alla Notizia AltaVista, censurata, non ci sta
Ordina
  • Come da oggetto, non poteva durare molto.
    altavista e' ancora oscurato ma credo ancora per poco.
    grazie per tutti i consigli
    non+autenticato


  • - Scritto da: WuMing
    > Come da oggetto, non poteva durare molto.
    > altavista e' ancora oscurato ma credo ancora
    > per poco.
    OTTIMOSorrideSorrideSorride

    > grazie per tutti i consigli
    ma figurati! Per pura curiosita' hai avuto modo di provare i proxy pubblici? Funziona(va)no?
    Ciao
    gv

    non+autenticato
  • ... anche se e' un po' macchinosa.
    Basta interrogare google o altavista via email, ricevendo i risultati della ricerca sempre via mail.
    Ovviamente l'operazione non e' immediata come via web, ma non e' neanche impossibile.
    Per cominciare potete andare su http://www.searchlores.org/nb_se001.html
    e seguire le istruzioni.
    Ma se volete a casa ho una documentazione piu' completa.
    Cosa ve ne sembra?
    non+autenticato
  • Basta con questa marea di cinesi, sono 2 miliardi e fanno solo casini, qualcuno spruzzare un pò di spray per insetti?
    non+autenticato
  • Ciao a tutti,
    Vivo e lavoro a Pechino e da 10 giorni a questa parte non riuscivo piu' ad accedere al sito di google.com e .it, gli ho mandato una mail e mi hanno confermato questa situazione.
    All'url di google ora compaiono in modo random vari motori di ricerca cinesi.
    Io vivo in questo paese e mi trovo benissimo come tantissimi altri italiani e stranieri che vivono e lavorano in tutta la Cina.
    Censurare un motore di ricerca come google e' come censurare tutta la rete, ed e' una cosa ben piu' grave del censurare un Sito (comunque un'atto che viola la liberta'). Spero la cosa venga risolta ancheperche' google e' veramente una porta sulla rete.
    Saluti
    WuMing
    non+autenticato
  • Hai provato a connetterti mediante il semplice indirizzo ip (216.239.39.101)?
    Cosa succede se usi proxy e DNS esterni ai confini cinesi?
    Non credo vadano a bloccare l'accesso ai root dns, forse basterebbe installare un server DNS... ma no vivo in Cina e non posso provare di persona `:)
    non+autenticato
  • Anche con l'ip e' irraggiungibile, se mi dai l'ip di un DNS fuori dai confini cinesi e che mi permetta di usarlo posso provarci.
    Grazie
    Ciao
    non+autenticato
  • Tracing route to www.google.com [216.239.39.101]

    over a maximum of 30 hops:



    1    <1 ms    <1 ms    <1 ms 202.108.126.241

    2    16 ms    16 ms    16 ms 192.168.10.1

    3    19 ms    19 ms    19 ms 192.168.2.45

    4    19 ms    20 ms    19 ms 10.0.0.1

    5    23 ms    22 ms    24 ms 192.168.250.1

    6    22 ms    20 ms    21 ms 192.168.200.1

    7   149 ms   130 ms   133 ms 202.96.13.33

    8    25 ms    25 ms    24 ms 202.106.192.229

    9    25 ms    21 ms    23 ms 202.96.12.37

    10     *        *        *     Request timed out.

    11     *        *        *     Request timed out.

    12     *        *        *     Request timed out.

    13     *        *        *     Request timed out.

    14     *        *        *     Request timed out.

    15     *        *        *     Request timed out.

    16     *        *        *     Request timed out.

    17     *        *        *     Request timed out.

    18     *        *        *     Request timed out.

    19     *        *        *     Request timed out.

    20     *        *        *     Request timed out.

    21     *        *        *     Request timed out.

    22     *        *        *     Request timed out.

    23     *        *        *     Request timed out.

    24     *        *        *     Request timed out.

    25     *        *        *     Request timed out.

    26     *        *        *     Request timed out.

    27     *        *        *     Request timed out.

    28     *        *        *     Request timed out.

    29     *        *        *     Request timed out.

    30     *        *        *     Request timed out.



    Trace complete.
    non+autenticato


  • - Scritto da: WuMing
    > Anche con l'ip e' irraggiungibile, se mi dai
    > l'ip di un DNS fuori dai confini cinesi e
    > che mi permetta di usarlo posso provarci.

    mmmmh, ho guardato l'out del traceroute. Il problema non sembra essere il DNS (che risolve il nome in un indirizzo corretto) ma una regola di firewalling. Cercare un altro DNS non serve a niente, ti occorre un altro gateway. Il problema e' che se hanno bloccato tutti i gw che ti portano fuori dalla Cina non puoi farci molto. L'unica via di uscita che mi viene in mente e' usare un proxy. Ti mando una parte dell'elenco preso da

    http://tools.rosinstrument.com/cgi-bin/sps.pl?patt...

    L'elenco e' un po' incasinato perche' ho fatto solo un taglia e incolla brutale dalla pagina html. Se hai problemi fai un fischio....

    prova a vedere impostando nel tuo browser uno di quei proxy se riesci a combinare qualcosa


    Ciao
    gv

    1 stat
    0xc3d78fc2.honxl.paisdn.tele.dk
    80
    7481
    102-05-04

    2 stat
    10.244.37.212.access.eltele.no
    80
    4238
    102-05-03

    3 stat
    102.227.gdsl.nwc.net
    80
    4866
    102-05-28

    4 stat
    102.227.nwc.net
    80
    4917
    102-05-31

    5 stat
    10gym-laris.lar.sch.gr
    80
    2482
    102-05-16

    6 stat
    11.c88.ethome.net.tw
    80
    9202
    102-06-03

    7 stat
    12-24-251-131.roc.mn.charter.com
    80
    8663
    102-06-29

    8 stat
    12-250-212-121.client.attbi.com
    80
    8639
    102-06-29

    9 stat
    12-252-52-57.client.attbi.com
    80
    6139
    102-06-30

    10 stat
    12-253-28-20.client.attbi.com
    80
    6139
    102-06-30

    11 stat
    12-253-38-224.client.attbi.com
    80
    8589
    102-06-30

    12 stat
    12.13.115.2
    80
    1495
    102-04-07

    13 stat
    12.14.200.250
    80
    11451
    102-04-09

    14 stat
    12.14.232.224
    80
    11559
    102-06-04

    15 stat
    12.146.140.67
    80
    3253
    102-06-08

    16 stat
    12.146.236.34
    80
    3224
    102-04-26

    17 stat
    12.147.199.5
    80
    11524
    102-04-07

    18 stat
    12.15.220.254
    80
    11532
    102-06-01

    19 stat
    12.154.7.125
    80
    7351
    102-06-29

    20 stat
    12.159.173.129
    80
    8570
    102-06-17

    21 stat
    12.17.12.117
    80
    9248
    102-06-04

    22 stat
    12.18.158.25
    80
    7558
    102-05-06

    23 stat
    12.19.119.163
    80
    9150
    102-06-06

    24 stat
    12.20.112.18
    80
    7525
    102-05-05


    non+autenticato

  • La diffusione massiccia di internet ha portato due invasioni. La prima è stata quella dell'economia, per lo più fallita, i cui risultati sono stati il ritiro parziale con perdite di investimenti (fatti male, vedi i portaloni .it) o la tentata distruzione da parte di chi, come RIAA, non ha saputo comprendere, commercialmente, la natura della rete.. ben diversa dai mercati "tradizionali". Non hanno saputo "rinnovarsi" e capirne le prospettive da un punto di vista diverso rispetto a quello a cui erano abituati.
    Ora è il momento dell'invasione politica.. e questa sembra più difficile da superare. Non bisogna arrivare in Cina, Arabia, Turchia per vedere questo attacco all'opera.. basta soffermarsi sulla stupenda "Legge sull'editoria", tutta nostrana, la quale IMHO è stata lasciata ad un livello approssimativo non tanto per ignoranza in materia, quanto perchè si trasformasse in un sottile strumento di controllo (e i fatti che ne sono seguiti l'hanno ampiamente dimostrato).

    Internet si è evoluta col principio di creare una comunità globale, libera e cooperante, ma forse un mondo libero ed unito fa scomodo a troppi..


    Notte.

    non+autenticato
  • Vangelo.

    CLAP CLAP CLAP
    non+autenticato