Paolo De Andreis

Noi, clienti Intratec/Vira

E' il momento più difficile per gli abbonati al celebre ISP, coinvolti nelle questioni tra il provider e Telecom Italia. Uno di loro si chiede cosa siano, oggi, gli utenti Vira. Ecco: cosa sono?

Roma - Gentile redazione, so di non essere né il primo e spero neanche l'ultimo a scrivervi. La vicenda ormai è conosciuta molto bene, quella fra Telecom Italia e Intratec spa in liquidazione, sembra ormai giunta ad un epilogo.

È interessante notare che il ruolo del Cliente sia come al solito lasciato sempre in ultimo piano, anche nel momento del "trapasso telematico". È chiaro anche dalla carenza e/o assenza di linea ADSL in questi giorni, che Telecom Italia ha già iniziato a tagliare cavi e cavetti, sembra pero' poco chiaro il ruolo nostro, quello dei clienti Vira, che ancora non hanno disdetto gli abbonamenti, ma continuano a pagare regolarmente le fatture.

Ora io mi rivolgo a voi perchè siete gli unici a seguire in maniera approfondita il caso e che almeno mi rispondono cordialmente: il cliente "tipo" di Intratec spa in liquidazione appunto quelli come me che fino a 3 gg fa hanno pagato la bolletta ora chi sono e che devono fare?
Ironia della sorte la linea è mancata per due giorni dall'ultima comunicazione di Intratec spa in liquidazione, oggi è tornata, che facciamo dobbiamo aspettare un cenno divino?

Raffaele F.

Gentile Raffaele,
i clienti che si trovano in questa situazione sono numerosi, la vicenda Intratec-Telecom è una di quelle che ha messo a nudo il vero profilo del mercato della banda larga italiano.
Le norme di settore, le autorità di garanzia.. a nulla è servita la vigilanza vera o dichiarata: nei fatti il settore in Italia ha dimostrato una fragilità che, se non stupisce, di certo allbisce tutti. E gli utenti che ne fanno le spese sono tanti.

Non c'è da aspettarsi nulla di nuovo e di buono, per il momento. L'azienda ha già correttamente informato che i distacchi sono in arrivo dopoché Telecom Italia lo ha confermato. Inutile attendersi che qualcosa possa cambiare sul breve termine.
Il consiglio non può che essere quello di rivolgersi ad altri operatori, sperando che i problemi amministrativi che da sempre torturano l'ADSL nostrana non creino troppi ritardi nella "transizione". Sono problemi che lasciano moltissimi senza ADSL per lunghi mesi e che ora, per gli utenti costretti ad abbandonare certi servizi, rischiano di rivelarsi ancora più pesanti.

Si poteva ottenere di più? Sì. Era possibile pensare ad una transizione morbida ad altri operatori? Naturalmente. Perché non si è fatto? Ecco, questa è la domanda. E sarebbe auspicabile che per una volta qualcuno nella stanza dei bottoni (Autorità TLC? Antitrust? Governo?) si prendesse la briga di rispondere.
Paolo De Andreis
30 Commenti alla Notizia Noi, clienti Intratec/Vira
Ordina
  • Domanda:
    bisogna disdire il contratto ora che non funziona più un cappero?

    _magari qualcuno ha una lettera pronta?Occhiolino _


    Altra domanda: ma il canone di Ottobre bisogna pagarlo?

    Se non si paga che succede, ci staccano la linea?
    Ah ah... ehm, che tristezza...
    non+autenticato
  • Per ovviare a qualsiasi problematica bisogna disdire il contratto.
    Sulla rete si può seguire il consiglio della ADUC http://www.aduc.it/dyn/sosonline/caraduc/carasingo...
    facendo una lettera di messa in mora, oppure copincollare una lettera tipo da it.tlc.telefonia.adsl "Diffida ad adempiere al contratto per la fornitura di connessione ADSL... ".
    La ADUC offre una guida per fare la A/R, la lettera tipo sul newsgroup è purtroppo lacunosa: non vi è spazio per il codice utente, manca l'importantissimo "numero ordine" e sopratutto fa riferimento ad una numerazione telecom che molti di VIRA non possiedono.

    Prima però di fare una lettera di mancata erogazione servizi faccio notare che è arrivata una informativa così:
    "la informiamo che nel giorno 10 Ottobre 2007 è previsto un intervento di manutenzione straordinaria sui servizi
    VoIP che comporterà l'interruzione del servizio per circa 60-90 minuti nella fascia oraria 22:00/0:00.".

    Non si capisce naturalmente come si possa accedere ai servizi VOIP se non si è collegati ad Internet, non vorrei fosse un cavillo per fare in modo che "la mancata fornitura di servizi" risulti un'espressione scorretta.

    Concludo con un auspicio: che il liquidatore utilizzi il numero di ex-utenti per farsi fare delle offerte dai vari fornitori di servizi Internet, da rivolgere a noi sf..ortunati.
  • Salve a tutti,
    colevo mettervi al corrente che, come cliente Vira, dopo il distacco dell'ADSL subito nei giorni scorsi, questa mattina è "miracolosamente" tornata la connessione!

    Non ho potuto provare ma sembrava tutto a posto: non mi meraviglierei fosse un espediente da parte di Vira (o di Telecom per agevolare quest'ultima), per farsi pagare il canone di ottobre e poi staccare nuovamente tra qualche giorno.

    Concordo con tutti i giudizi dati dagli altri utenti e penso sempre più di vivere in un paese da terzo mondo del quale non andare particolarmente fieri!

    Saluti.
    non+autenticato
  • A me l'ADSL è stata staccata giovedì sera (ma guardando il router risultava ancora la portante), e lunedì mattina ero di nuovo con l'ADSL funzionante.

    Però l'indirizzo IP (che io, fra l'altro, avevo statico) era cambiato, ed apparteneva al pool di indirizzi di Telecom.

    Prova a verificare qual è il tuo indirizzo IP da questo sito:
    http://www.whatismyip.com/

    Dopodiché inserisci il tuo indirizzo in quest'altro sito per vedere con che provider sei collegato:
    http://www.ripe.net/whois

    Secondo me Telecom ti ha staccato da Vira e ti ha collegato provvisoriamente a uno dei suoi router.
    Dico "provvisoriamente" perché io ho navigato lunedì e martedì: poi, ieri sera, non avevo neanche più la portante ADSL (evidentemente ora mi hanno staccato definitivamente).

    Ciao,
       Daniele
    non+autenticato
  • Io sono stato cliente Intratec, soddisfatto del servizio fornitomi.
    Tuttavia la scorsa settimana Telecom ha deciso di staccare la “Linea Dati” che avevo sottoscritto con Intratec/Vira un anno fa esatto.
    Come ormai tutti sanno, le colpe sono nel mezzo; certamente Intratec non è stata avveduta nella gestione degli imprevisti, anche se d’altro canto l’imprevisto di dovere a Telecom Italia un pizzo supplementare di 9,90 € + Iva al mese per ogni cliente e per giunta in modo “RETROATTIVO DI UN ANNO(se non erro)”, è un imprevisto che in questo caso si potrebbe benissimo chiamare Pizzo. Diciamo quindi che Intratec non è stata avveduta nel prevedere per tempo di dover pagare questo Pizzo Legalizzato dall’AGCOM.
    Ma lasciamo stare questo aspetto che merita la dovuta riflessione da parte di tutti gli operatori del settore. Riflessione che spero porti in evidenza la mentalità feudale che ancora in Italia impera in ogni meandro della vita, sia essa individuale quanto industriale o politica.
    Il fatto che voglio portare alla luce è il seguente:
    Ieri dopo aver avviato Firefox ho scoperto che l’unico sito al quale posso accedere è quello di Alice!
    No, dico! lo ripeto … vedo solo il sito di Alice! e sono perfettamente raggiungibili tutte le pagine per poter effettuare la sottoscrizione al loro abbonamento.
    Allora mi dico: “Bene, vedo Alice? Si! … io non sottoscriverò mai un contratto con Telecom Italia, vediamo se posso vedere i siti di NGI o di Cheapnet o di Aruba o di … altri!”.
    Ebbene nulla, nulla di tutto ciò. Io posso solo sottoscrivere il contratto con Telecom.
    Questa per me è un’intromissione, una violazione della mia privacy. Una forzatura, uno stupro mentale.
    Inorridisco al solo pensiero che qualche utente, che come me ha avuto il servizio fornito da Intratec fino a ieri, debba chinarsi a 90 gradi dando libero accesso al proprio martire. E’ come dire al boia prima che ti decapiti la testa che se vuole può anche farsi tua la moglie.
    Mi sento insultato da Telecom!
    Questo è un insulto volgare, una mossa vile, contro ogni principio di libera concorrenza.
    Adesso mi chiedo: “Ma l’antitrust (AGCOM), cosa fa? Cosa pensa? Chi tutela?”
    Mi vergogno di questo mio paese, mi vergogno che tutto questo avvenga senza che nessuno si indigni.
    Per favore, mi piacerebbe parlare con un avvocato, è possibile fare qualche cosa contro questa situazione?

    Grazie

    Fabio Bianchi
  • Io ho pagato anticipatamente da maggio 2007 a Maggio 2008, ed ho perso 400 euro che devo dire, loro non solo non rispondono al telefono, nemmeno alle e-mail,ed io che devo fare.... al danno, la beffa di rivolgermi ad un avvocato... meglio subire, tanto in Italia si subisce soltanto.
    non+autenticato
  • Sono stato per anni un utente Telvia e come molti utenti Vira/Intratec sono stato colpito anch'io dai distacchi di Telecom Italia, come ho raccontato mesi fa qui su PI.
    Quando a fine agosto per la seconda volta sono rimasto senza connettivita' ho deciso a malincuore di cambiare provider. Naturalmente non avrei scelto Alice nemmeno sotto minaccia, cosi' ai primi di settembre ho stipulato un contratto flat con Wind in modo da togliermi dalle scatole Telecom anche sulla linea voice (e' il "tutto incluso 4 Mbit", il 20 mbit nella mia zona non c'e', sebbene l'applet che hanno online lo segni come attivabile sul mio numero).

    Memore del calvario patito alcuni anni fa in una simile migrazione da un operatore all'altro (3 mesi di attesa, anche questo raccontato qui su PI), ho preso la cosa con filosofia e mi sono preparato ad attese bibliche, pero' con mio stupore il giorno 19 settembre avevo tutti i servizi attivati, in pieno rispetto dei tempi comunicati dall'operatore.

    E' stata dura rinunciare alla pletora di email che metteva a disposizione Telvia, molto comode visto il proliferare di gente con PC infetti da Windows e relativi trojans o mail harvesters, all'IP fisso, che serve raramente ma quando serve e' molto comodo averlo, e ad una hot line dove rispondeva *sempre* una forma di vita al carbonio invece di una scatoletta piena di silicio programmata con tutte le domande tranne quelle che ti servono.
    Sicuramente poi non depone a favore di Wind il form dei dati personali con il checkbox per accettare comunicazioni commerciali (cioe' spam) che non si riesce a disabilitare con il mouse, pero' funziona se ci vai con la tastiera: molto furbo, e molti sicuramente ci cascano. Occhio quindi!
    A parte questi dettagli, il resto e' soddisfazione pura.

    Piccola nota: una mia parente che ha disdetto Telvia come me a fine agosto ma che per minizzare le attese per motivi di lavoro e' voluta passare ad Alice nonostante i miei tentativi di indirizzarla su qualunque altro operatore, dieci giorni fa stava ancora aspettando. E non ho altre notizie, nel senso che potrebbe non aver ancora risolto.

    E ora che la suspence e' giunta ai massimi livelli posso finalmente rispondere alla domanda definitiva:
    no, almeno per ora non ho notato filtri o tappi di sorta. Non so se valga per tutte le configurazioni o in tutte le zone, ma almeno nel mio caso una volta tanto sono stato fortunato: fra telefono e ADSL spendo meno della meta' di prima, corro piu' di prima e ho dato il mio piccolo contributo per mandare Telecom Italia a farsi un giro dove merita.
    non+autenticato
  • Vorrei ricordare a voi tutti che qualsiasi siano state le condizioni contrattuali da noi sottoscritte, il discorso è a mio avviso molto più controverso.

    La totale mancanza della tutela del consumatore/cliente è appunto nel nostro paese un regola. Ovviamente ognuno di noi parlerà bene di coloro che gli hanno fornito un ottimo servizio e parleranno altrettanto male di chi invece a toppato, ma vorrei ricordare che nel momento in cui le parti sottoscrivono un contratto non ce Telecom che tenga.

    Ovviamente chi ci avrebbe dovuto difendere? Farlocche associazioni di consumatori? Naaa, blsh, solo buone per andare in Tv. Gli avvocati vira? Quelli pensavano ovviamente ai loro sporchi tornaconto aziendali.

    Vorrei gentilmente ricordare che il mondo in cui viviamo è in malora, la situazione di abuso e soppruso che ora stiamo vivendo con un azienda che ci ha dato un servizio è pari a migliaia di abusi e sopprusi che ogni giorno si perpetrano a discapito della gente.

    Una frase che tanto mi va a genio "SVEGLIATEVI".
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)