ODF e OOXML insieme in WordPerfect

Corel strizza l'occhio ad OpenDocument ma nella nuova versione di WordPerfect Office, in beta, introduce anche il supporto allo standard di Microsoft. Parola d'ordine: multiformato

Ottawa - Sebbene Corel sia stata (almeno a parole) tra i primi sostenitori del formato dei documenti OpenDocument (ODF), a differenza di IBM ha scelto la via della par condicio: il prossimo aggiornamento della suite per l'ufficio WordPerfect Office X3, infatti, introdurrà il supporto sia allo standard ODF che a quello Office Open XML (OOXML) di Microsoft.

La nuova versione della suite per l'ufficio di Corel, di cui è appena stata rilasciata una beta (per scaricare la quale bisogna registrarsi al programma di testing), include filtri che le permettono di leggere, scrivere e modificare sia i documenti creati con OpenOffice 2 e altre suite compatibili con ODF, sia i documenti generati con Office 2007.

"Gli standard aperti stanno diventando sempre più importanti per i nostri clienti, soprattutto nel settore governativo", ha affermato Nick Davies, vice president e general manager della divisione Graphics and Productivity di Corel. "Un approccio multiformato consente a Corel di fornire ai nostri clienti il massimo della compatibilità e delle opzioni per l'archivistica".
Con ODF e OOXML, la beta di WordPerfect Office XML Format porta il numero di formati supportati ad oltre 60: tra questi, anche i formati binari di Office e lo standard PDF di Adobe. La suite include anche un editor XML che permette agli utenti più esigenti e smaliziati di crearsi il proprio formato di pubblicazione.

Della conversione tra formati differenti Corel ha fatto un vero e proprio business: l'azienda fornisce tutta una serie di servizi di assistenza, consulenza e formazione che aiutano le aziende a convertire documenti, macro, database e altre "entità informatiche" create con i software più disparati.
8 Commenti alla Notizia ODF e OOXML insieme in WordPerfect
Ordina