Vodafone, sciopero nazionale

L'esternalizzazione di alcuni servizi dell'operatore, e dei relativi lavoratori, proprio non va giù ai sindacati

Roma - La controversa operazione con cui Vodafone intende esternalizzare alcuni dei propri servizi di back office, di fatto predisponendo il passaggio alla partner Comdata di 914 lavoratori, continua a non piacere ai sindacati.

In una nota diramata dalla FISTEL CISL, si parla infatti di una scelta "incomprensibile" e "sbagliata". Il sindacato si dice preoccupato per quanto accadrà ai lavoratori con il passaggio ormai imminente, si parla dei primi di novembre, alla nuova società.

Secondo FISTEL CISL la decisione è incomprensibile "anche a seguito della riuscita delle iniziative di lotta che si sono svolte con la manifestazione di Milano e con i presidi a Roma e nelle altre città d'Italia il 5 ottobre, a cui hanno partecipato migliaia di dipendenti". Secondo il sindacato è dunque "necessario mantenere alto il livello di mobilitazione di tutti i lavoratori di Vodafone e ritiene anche di dover mettere in campo tutti gli strumenti sindacali a partire dalla contrattazione, per garantire ai lavoratori interessati tutti i diritti acquisiti".
Le perplessità espresse dal sindacato hanno spinto la stessa FISTEL CISL, assieme a SLC CGIL e UILCOM UIL a proclamare uno sciopero nazionale per il 19 ottobre dei dipendenti Vodafone.

Lo stesso giorno i lavoratori si mobiliteranno dinanzi alle sedi dell'azienda.
8 Commenti alla Notizia Vodafone, sciopero nazionale
Ordina
  • Negli USA la mobilita` e` una cosa normale. Qui in italia non si perde occasione per fare manifestazione e scioperi. Che pensino invece a lavorare i dipendenti della vodafone.
    non+autenticato
  • Troll detected
    non+autenticato
  • Sarebbe come dire che se si e` contro i lavoratori si e` sempre e comunque in torto giusto?
    non+autenticato
  • se si scrive un post senza sapere niente, tanto per scrivere ed essere contro i lavoratori per partito preso come te, allora si... sei un troll!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Hamvil
    > Negli USA la mobilita` e` una cosa normale. Qui
    > in italia non si perde occasione per fare
    > manifestazione e scioperi. Che pensino invece a
    > lavorare i dipendenti della
    > vodafone.

    negli USA è anche normale pagare le tasse, ma allo stesso tempo dovere avere un'assicurazione sanitaria privata, che può anche non essere rinnovata da parte dell'istituto assicurativo in caso non gli convenga.

    gli USA, a me, fanno proprio ca*are sciolto.
    non+autenticato
  • >
    > negli USA è anche normale pagare le tasse, ma
    > allo stesso tempo dovere avere un'assicurazione
    > sanitaria privata, che può anche non essere
    > rinnovata da parte dell'istituto assicurativo in
    > caso non gli
    > convenga.
    >
    > gli USA, a me, fanno proprio ca*are sciolto.

    Non e' possibile paragonare il nostro modello lavorativo con quello degli USA in quanto sono totalmente diversi. In USA si puo' perdere il lavoro ma allo stesso tempo trovarne uno nuovo il giorno stesso, senza tanti problemi.
    In italia questo non avviene.

    Trovo comunque che sia troppo facile per aziende cosi' grosse spostare, delocalizzare, o quant'altro migliaia di lavoratori senza che nessuno intervenga... (e non venitemi a dire che i sindacati intervengono perche' sanno solo proclamare scioperi e chiedere aumenti di salario).
    non+autenticato
  • - Scritto da: makanaki
    > (e non venitemi a dire che
    > i sindacati intervengono perche' sanno solo
    > proclamare scioperi e chiedere aumenti di
    > salario).

    Manco quelli (parlo per quel che concerne la mia realtà)... dove lavoro io il sindacato è venduto...
    chissà perché dove lavoro io tutti o la maggior parte dei "capi" una volta era sindacalista sfegatato...

    infatti molti si vogliono togliere dalla lista degli iscritti perché è un pagamento per una istituzione che non ci fa altro che peggiorare le condizioni di lavoro, indice qualche sciopero ogni tanto giusto per tenerci buoni e farci contenti, ma durante tutte le trattative si sono dimostrati piacenti nel piegarsi a 90 _sempre_ su ogni cosa...