Dario D'Elia

Il sito diventa mobile con qualche clic

Il nuovo servizio MoFuse consente di trasformare il proprio sito web in una versione per cellulari; la community web lo considera giÓ una versione semplificata di Winksite

Roma - Il segmento mobile è in fermento. La novità è diventata prassi. Dopo l'outing di Apple e l'ultimo flirt di Google con Jaiku, ecco l'avvento di MoFuse, un piccolo ed ancora anonimo servizio online che consente la "mobile fusion", ovvero la trasformazione del proprio sito web in una versione per cellulari.

La redazione di Read/WriteWeb ne ha testate le potenzialità, scoprendo che di fatto si tratta di una soluzione semplificata dell'apprezzato Winksite.

MoFuse, snellito delle funzionalità di community, si rivela estremamente usabile: è sufficiente fornire al software il proprio feed RSS per assistere alla sua "trasformazione" per dispositivi mobili. Un'operazione dal sapore semplice, che può però aiutare a diffondere molti contenuti in modo molto semplice.
L'interfaccia appare piuttosto user-friendly, anche se non mancano numerose opzioni di personalizzazione del layout in AJAX. Inoltre, è già disponibile il supporto AdSense mobile. Certamente si tratta ancora di una Beta, ma secondo l'autore della recensione MoFuse si dimostra già a tutti gli effetti un valido tool per blogger.

Attualmente MoFuse è disponibile solo su invito, ma Read/WriteWeb ha avuto modo di disporre di 200 iscrizioni per la Beta.

La comunità online ha accolto positivamente la novità. Su Digg.com l'hanno già definito il "Feedburner per mobile". La mancanza di alcune opzioni Web 2.0, il supporto ai commenti, ad esempio, non conta granché, almeno per ora.



Dario d'Elia