Hard disk, col tera WD va sul classico

Rispondendo a Hitachi, che pochi giorni fa ha svelato una nuova generazione di testine magnetiche, Western Digital ha annunciato che produrrà hard disk da 3 terabyte conservando l'attuale tecnologia di testine

Tokyo - Mentre Hitachi si prepara a migrare verso una nuova generazione di testine magnetiche, profetizzando la morte dell'attuale tecnologia tunneling magneto-resistive (TuMR), Western Digital (WD) ha presentato un prototipo di hard disk che, seppure sia ancora basato su testine tradizionali, fornisce una densità di memorizzazione superiore ai 500 gigabit per pollice quadrato (Gb/in2).

Per la precisione, il produttore americano ha ottenuto una densità pari a 520 Gb/in2, stabilendo a suo dire un nuovo record globale. Questo livello di densità permette di memorizzare su di un singolo piatto magnetico 640 GB di dati, e costruire hard disk con capacità fino a 3 terabyte.

"Questo risultato eccezionale conferma la possibilità di estendere l'utilizzo delle tecnologie a testine TuMR anche nel futuro", ha dichiarato Hossein Moghadam, CEO di WD. Parole evidentemente tese a smentire Hitachi, che solo pochi giorni fa aveva dichiarato che la tecnologia TuMR è incapace di fornire letture attendibili al superamento di densità di 500 Gb/in2.
Basandosi sull'attuale tasso di crescita della densità di memorizzazione, superiore al 40% annuo, WD pronostica che gli hard disk da 3 TB arriveranno sul mercato nel 2010. Una previsione che sembra in linea con i piani di Hitachi di commercializzare hard disk da 4 terabyte per il 2011. In questo stesso arco di tempo il colosso giapponese conta di portare la capacità dei dischi da 2,5 pollici, destinati soprattutto a notebook, server blade e box di archiviazione esterni, a 1 TB.

Le densità degli hard disk attualmente in commercio, come il drive WD Scorpio da 250 GB per notebook, si aggirano intorno ai 200 Gb/in2.
11 Commenti alla Notizia Hard disk, col tera WD va sul classico
Ordina