Alfonso Maruccia

Nintendo, linea dura contro i pirati

Prese di mira le fabbriche dei modchip. Migliaia i dispositivi sequestrati, individuato uno dei principali attori del mercato dell'underground per Wii e DS

Roma - L'incredibile successo delle console Nintendo di settima generazione ha da tempo attirato l'attenzione di pirati, smanettoni e utenti adusi a trafficare con videogame distribuiti illecitamente. Il colpo messo a segno due settimane or sono dalla casa nipponica è la conferma che il successo va di pari passo con l'incremento del mercato parallelo illegale: con l'aiuto delle forze dell'ordine locali i funzionari Nintendo hanno fatto incursione in una fabbrica specializzata in modchip per Wii e DS che operava ad Hong Kong, e che apparentemente riforniva anche distributori occidentali.

L'azione ha portato al sequestro di oltre 10mila chip di modifica e gadget pensati per il modding delle due console, permettendo loro di eseguire videogame non originali e software "fatto in casa" non certificato dalla casa di Super Mario.

"Copiare il lavoro degli sviluppatori e diffondere i file di gioco in tutto il mondo è pirateria pura e semplice. La pirateria può distruggere anni di duro lavoro fatto da un team di sviluppatori software talentuosi" ha tuonato Jodi Daugherty, responsabile delle politiche anti-pirateria per Nintendo of America. Poco importa al dirigente che i chip incriminati possano anche essere adoperati per altri scopi come lo sviluppo di software amatoriale o la realizzazione di copie di backup dei dischi originali.
Ma oltre alla gran quantità di modchip sequestrati e alle dimensioni del centro di produzione finito sotto chiave, l'indagine sulla Supreme Factory Ltd. - questo il nome della fabbrica - avrebbe fatto emergere importanti connessioni tra quest'ultima e svariati distributori internazionali specializzati nel modding, incluso TeamCyclops.

Tra i pizzicati che apparentemente si rifornivano da Supreme Factory si trova anche la società francese Divineo SARL, indicata da Nintendo assieme al proprietario Max Louarn come ulteriore obiettivo dell'azione legale avviata dalla società. Divineo, a cui è attribuita anche la paternità del popolare portale MAXCONSOLE, è già stata condannata lo scorso anno al pagamento di una multa salata per un dispositivo in grado di trasferire il contenuto di un disco originale PS2 su un hard disk esterno, possibilità che secondo Sony favorisce la copia e la distribuzione illegale dei videogame per la console.

Alfonso Maruccia
26 Commenti alla Notizia Nintendo, linea dura contro i pirati
Ordina
  • Se non fosse moddabile non penso che il Wii avrebbe venduto così tanto.
    Anzi il Wii è stato un successo proprio perchè a differenza delle precendenti console Nintendo la pirateria con il WII è molto più facile.
    non+autenticato
  • Hai sicuramente ragione sul fatto che il Wii sia facilmente moddabile (anche perché è una evoluzione diretta del GameCube, non certo un "nuovo mondo" come Xbox 360 o la PS"crap"3). Però c'è anche da dire che Nintendo ha venduto i suoi primi 10 milioni di console (facendosi beffe di Microsoft e del suo vantaggio temporale in pochi mesi) dovendosi preoccupare veramente poco della pirateria. Anche perché diciamocelo, Wii costa poco, quindi qualche soldo per comprare un gioco originale magari ti rimane dopo che sei stato all'iperstore (e se lo dice uno che traffica col formato ISO in maniera quotidiana e regolare)....
  • c'era anche un forte effetto novità, tutti volevano provare il nuovo controller, la scelta più azzeccata infatti IMHO è stata piazzare wii sports in bundle, tutt'ora lo considero il miglior gioco per wii.
    non+autenticato
  • Certo certo, non per niente se non sbaglio Wii Sports ha vinto il BAFTA di quest'anno....
  • ho moddato la wi ma sono pentito se tornassi indietro non la modificherei
    che senso ha avere 84 giochi e non giocarci meglio pochi ma buoni
    i giochi che bisogna assolutamente avere quelli sono ORIGINALI gli altri sono tutti in cantina allora cerchiamo di non fare buttare soldi ai ragazzi( con delle demo) se poi il gioco e bello bisogna comprarlo questo e il motivo perche ho modificato la wii
    non+autenticato
  • E pensare che io ho comprato il DS proprio perchè ho scoperto l'esistenza delle flash card... e ora mi trovo a comprare più originali che mai!!!
  • Ormai la proprietà privata non esiste più...

    Ordine tassativo, pagare!

    Chi non obbedisce o pensa di poter disporre di ciò che ha acquistato deve essere immediatamente bacchettato!

    Se i giochi non costassero quanto un rene, non ci sarebbe la pirateria... Ma visto che così non è e la precedenza va data ai pirati che vendono legalmente pane e mortadella, che servono tutti i giorni per mangiare, i loro colleghi che vendono software/audio/video a prezzi da furto devono adattarsi alla concorrenza degli "artigiani".

    Del resto, tutti i software venduti a basso costo difficilmente si trovano piratati, un perchè ci sarà o no ?

    In ultimo... Io ho il DVD? solo originali a XX€ al mese, ho la macchina per andare a lavorare ? xx€ al mese. Ho un qualsiasi computer non-Linux e solo originali? xx€ al mese, quando la TV sarà solo digitale credete che potremo vedere le trasmissioni tutte e gratis come ora? scordatevelo, al massimo i TG... CD, Giochi, Se ci va bene conserveremo gratuita la sanità, ma bisogna ancora vedere...

    Voi mi direte, ma si può stare senza, OK, ma se devo vivere senza ogni frutto del progresso, che ci sto a fare in Europa dove l'ambiente è inquinato e mi sento un limone da strizzare e me ne vado in Cambogia (per esempio...), almeno i panorami sono belli e se devo vivere in una capanna ci sarà tanta gente che fa altrettanto...
    non+autenticato
  • > Voi mi direte, ma si può stare senza, OK, ma se
    > devo vivere senza ogni frutto del progresso, che
    > ci sto a fare in Europa dove l'ambiente è
    > inquinato e mi sento un limone da strizzare e me
    > ne vado in Cambogia (per esempio...), almeno i
    > panorami sono belli e se devo vivere in una
    > capanna ci sarà tanta gente che fa
    > altrettanto...

    Consiglio la polinesia (ovviamente al di fuori della zona dei test nucleari americani/francesi e possibilmente non dalle parti delle faglie)
    non+autenticato
  • - Scritto da: firewind
    > Ormai la proprietà privata non esiste più...
    Il comunismo ancora tanto amato in Italia è concepito proprio come assenza della proprietà privata. Quello che hai non è mai tuo. Vai a farlo capire ai vari rifondazione COMUNISTA, COMUNISTI italiani, verdi COMUNISTI...che il comunismo a noi NON piace.
    Proprio vero, prima cadono Prodi e Veltroni, prima l'Italia tornerà credibile.
    non+autenticato
  • > farlo capire ai vari rifondazione COMUNISTA,
    > COMUNISTI italiani, verdi COMUNISTI...che il

    vogliamo FINIRLA con questa cristo di politica di merda e smetterla di scannarci tra di noi? eh? trooppo difficile da capire?
    ma te lo ha ordinato il pediatra di metterla sempre su questo piano e fare il gioco di chi preferisce farla finire in rissa per perdere di vista il problema?
    le destra e la sinistra sai gia dove devi ficcartele.
    non+autenticato
  • c.d.o.

    Sono la stessa cosa. Uno fa vendita all'ingrosso (supremefactory) e l'altro al dettaglio (divineo).
    Entrambi sono di Max Louarn.
    non+autenticato
  • Ho il Wii e non ho intenzione di moddarlo!
    Col tempo che ho è gia molto se compro 2 giochi all' anno, e quelli per fortuna me li posso permettere; quanto ai programmi homebrew potrebbero essere interessanti ma francamente scateno i miei istinti open sul mio PC pinguino A bocca aperta
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)