Sharp assottiglia i display LCD

2,2 pollici di schermo e una qualità visiva comparabile a quella degli OLED, ma ad una frazione del costo

Tokyo - Con il progressivo "dimagrimento" dei dispositivi mobili, i produttori chiedono componenti sempre più sottili e compatti. Tra questi, uno dei più importanti è lo schermo LCD, il cui spessore è ora stato spinto da Sharp ben al di sotto del millimetro.

Il produttore giapponese ha infatti mostrato un display LCD da 2,2 pollici e con risoluzione QVGA (240 x 320 punti) che vanta uno spessore di soli 0,68 millimetri. Per produrlo Sharp si è avvalsa della propria tecnologia Mobile Advanced Super View LCD e delle proprie tecniche di fabbricazione del substrato polimerico e del sistema di retroilluminazione.

Sharp afferma che il suo nuovo schermo, destinato a telefoni cellulari, player portatili e fotocamere digitali, fornisce una qualità d'immagine spesso superiore a quella di un tipico LCD TV: il piccolo display ha infatti un rapporto di contrasto di 2000:1, un angolo di visione di 176 gradi e un tempo di risposta di 8 millisecondi. Caratteristiche, queste, che secondo il colosso giapponese possono competere anche con la tecnologia OLED, con il vantaggio che i costi di produzione degli LCD sono assai inferiori.
Già annunciato lo scorso aprile, quando Sharp ne mostrò un prototipo, il super display è ora stato prodotto in una versione finale che verrà presto fabbricata in volumi.
5 Commenti alla Notizia Sharp assottiglia i display LCD
Ordina