Gaia Bottà

Lavoro IT: gli europei i più pagati

La Svizzera il paese in cui i lavoratori IT sognano di emigrare; la maglia nera al Vietnam, che retribuisce un manager del settore con 12mila euro l'anno

Roma - Sono europei i primi cinque paesi che retribuiscono più
profumatamente i professionisti IT. Ad annunciarlo, un'indagine Mercer che ha analizzato gli stipendi lordi annuali dei dipendenti di oltre 6500 aziende in 35 paesi del mondo.

Prima fra tutti la Svizzera, le cui aziende retribuiscono con gli stipendi più cospicui tutti i dipendenti della sfera IT. Un manager IT percepisce in media 111mila euro l'anno: dieci volte le retribuzioni dell'ultimo paese in classifica, il Vietnam, che per gli stessi lavori di responsabilità assegna uno stipendio di 12mila euro l'anno. Certo, Vietnam e Svizzera sono due nazioni con storie e caratteristiche completamente differenti, basti confrontare il PIL pro capite dei due stati: stando ai dati offerti dal fondo Monetario Internazionale, la Svizzera figura al settimo posto, mentre il Vietnam si colloca al 122esimo.

La Svizzera è seguita da Danimarca, Belgio, Regno Unito e Irlanda, con stipendi annuali che oscillano fra i 97mila e gli 85mila euro. Si collocano al sesto posto gli Stati Uniti, con retribuzioni medie annuali di 84.650 euro, seguiti dalla Germania, sesta della rosa dei paesi dell'Europa occidentale a comparire nella classifica delle retribuzioni più appetibili per i manager IT.
A seguire sfilano Canada, con retribuzioni che si aggirano intorno ai 74mila euro; Hong Kong, il primo paese asiatico della classifica; Australia, che assegna ai dirigenti IT una media di 70mila euro all'anno.

Sono invece principalmente orientali i dieci paesi in cui i professionisti dell'Information Technology percepiscono le retribuzioni meno generose, spiega Neo Siew Khim, rappresentante di Mercer per i mercati asiatici: oltre al Vietnam, nella poco meritoria classifica figurano Filippine, India, Indonesia, Cina e Malaysia, con stipendi che non sfiorano i 30mila euro l'anno. Appartiene però all'Unione Europea il paese che, dopo il Vietnam, retribuisce meno i suoi manager IT: è la Bulgaria, con stipendi annuali che si aggirano intorno ai 17mila euro.

La storia si ripete se dalle retribuzioni dei manager si passano ad osservare quelle degli impiegati di livello inferiore: fanno di nuovo gola gli stipendi offerti dalle aziende svizzere, 71mila euro l'anno, mentre sono ancora gli impiegati vietnamiti a percepire i salari meno cospicui, che non sfiorano i 4mila euro. Una tendenza che Mercer imputa al progressivo outsourcing degli impieghi di basso livello presso regioni in cui il costo del lavoro è più contenuto: nei paesi con la forza lavoro più esigente si concentrano professionisti pure di basso livello, ma con competenze specialistiche, che come tali necessitano di essere retribuite.

È nei paesi in cui gli stipendi medi sono più bassi che si osserva, in proporzione, una differenza più marcata tra le retribuzioni accordate ai manager e ai dipendenti su cui gravano meno responsabilità. Un trend che un analista di Mercer spiega con le differenti strategie che le aziende sviluppano per ricompensare i dipendenti: se sul mercato del lavoro occidentale si punta su avanzamenti di carriera e benefit che non hanno un corrispettivo in denaro, in oriente si pone l'accento soprattutto sulla retribuzione.

L'Italia? Persa nel calderone degli stati le cui aziende retribuiscono senza infamia e senza lode. Compensi che i dipendenti del settore non ritengono adeguate: la classifica di Mercer non fa alcun accenno al costo della vita nei paesi presi in considerazione.

Gaia Bottà
75 Commenti alla Notizia Lavoro IT: gli europei i più pagati
Ordina
  • Sono un laureato in ing informatica che 4 anni fa e' emigrato a Londra. In due settimane ho trovato il mio primo lavoro come java developer, pagato 32K £ lorde annue, 2000 £ nette su 12 mensilita'..non il massimo ma bell'ambiente.

    Ho avuto aumenti di stipendio ogni anno, (37K, 40K, 50K) da un quasi due anni ho cambiato societa' (qui e' meglio non rimanere troppo a lungo allo stesso posto) e ora guadagno 58K £ + 20% bonus all'anno + benefis, etc.

    Ma non sono solo i soldi, e' a qualita' del lavoro che fa la dfferenza. Alle 18 in ufficio non c'e' piu' nessuno, games room con svariate PS3 e PES 2008, bigliardini, etc.
    Purtroppo Londra mi fa schifo e spero di poter tornare in Italia ma forse non ce la faro'
    non+autenticato
  • sono un ragazzo dinamico volenteroso e sicuro di se cerco lavoro all'estero x riuscire a guadagnare qualche soldino in più, dato che qui in Italia lo stipendio base è basso, spero di riuscire nel mio intento,spero di ricevere risposte o consigli.la mia e-mail è: massym_83@yahoo.it ringrazio per l'attenzione e saluto
    Massimiliano Manno
    non+autenticato
  • Ciao, hai ragione...non nego che il legacy software sia molto diffuso in banca, ma accanto ad esso si lavora al top, almeno dove sono io, giusto per spiegarmi... J2EE/STRUTS/SPRING, JDK 6, ,NET etc... Il fatto ü che qui c'ü molta competizione tra employers, come e' giusto che sia...in Italia, si fa la fame perche' c'e il monopolio e le aziende prima di assumere personale direttamente si rivolgono ad head hunters secondo catene gerarchiche che fan si che lo stipendio dell'assunto sia il 20% di quello effettivamente pagato dall'employer. Da cio' ne consegue che il livello medio degli informatici italiani (non conosco il ticino) sia basso...chi puo' e sa di potercela fare emigra cosi' come ho fatto io...troppa miseria in Italia.
    Ciao Nicola
    non+autenticato
  • IL DANNO
    credo si sia tutti d'accordo nel constatare le difficolta dell'IT in Italia. qualcosa succede, qualche progetto degno di nota, ma sono i soliti noti che arraffano tutto (ibm, accenture, atos...) per poi subcontrattare lasciando poche speranze di uno stipendio - ed un contratto - decente a chi deve fare effettivamente il lavoro. aggiungi una legge del lavoro troppo ripensata e contorta, indecisa tra mercato ed assistenzialismo, sempre in attesa di tempi migliori, ed il pasticcio e servito. chi sa di avere le competenze e puo scegliere lo fa e cambia aria, di solito emigra, qualche volta diventa freelance perche conosce chi gli potra garantire un contratto almeno per un po, e pensa di non dovere andare in banca prossimamente a chiedere un mutuo per la casa.

    LA BEFFA
    "ricerche" come quella publicata in questo articolo non si accontentano del posto di cenerentola dell'IT italiano, ma fanno sentire chi lavora nell'IT in Italia un vero brutto anatroccolo. vabbene che il 2.0 mette il bottone di "publish" in mano alla community, ma cosi e' prendere in giro la propria audience.

    io sono un datore di lavoro IT in Cantone Ticino, Svizzera. faccio colloqui per assunzione a ragazzi che vengono anche da Zurigo, ma sviluppatori a 71000 euro non ne ho ancora visti! e' vero che nell'IT si prende bene, ma non credo proprio che la media possa davvero essere 71000 euro...
    chiaramente chi lavora in banca ha buoni salari (e pessima tecnologia) ed alza la media, ma resta vero che 71000 euro (circa CHF 115,000) e' uno stipendio da manager IT, con qualche decina di persone da gestire e riporto alla Direzione, probabilmente in tedesco Sorride
    non+autenticato
  • Ciao, io lavoro a zurigo in una banca d'investimento. Ingegnere informatico, assunto a tempo indeterminato 6+ esp. Sono in media con lo stipendio di 71000 lordi annui extra esclusi.
    Posso solo dirti che in banca lavoriamo al top della tecnologia, le seleyioni sono durissime e le banche pagano tanto perchü vogliono avere solo il meglio. Ecco spiegato l'alto salario. In generale a zurigo i salari per le figure senior sono questi, per le figure junior di poco piu bassi.
    non+autenticato
  • ciao Nicola, come ho scritto, le banche sono un discorso a parte. le banche di investimento poi sono un discorso a parte all'interno dell'industry bancaria. se infine stiamo parlando di banche di investimento zurighesi, capisci bene che si tratta di un caso che non puo essere preso a MEDIA delle retribuzioni.
    non entro nel merito della tecnologia usata "in banca", e bisognerebbe definire cosa si intende per tecnologia al top.
    parlo per esperienza diretta e posso dirti che il legacy la fa da stra-padrone. mi fa piacere pero che ci siano eccezioni come la tua.
    non+autenticato
  • Ciao, hai ragione...non nego che il legacy
    software sia molto diffuso in banca, ma accanto
    ad esso si lavora al top, almeno dove sono io,
    giusto per spiegarmi... J2EE/STRUTS/SPRING, JDK
    6, ,NET etc... Il fatto ü che qui c'ü molta
    competizione tra employers, come e' giusto che
    sia...in Italia, si fa la fame perche' c'e il
    monopolio e le aziende prima di assumere
    personale direttamente si rivolgono ad head
    hunters secondo catene gerarchiche che fan si che
    lo stipendio dell'assunto sia il 20% di quello
    effettivamente pagato dall'employer. Da cio' ne
    consegue che il livello medio degli informatici
    italiani (non conosco il ticino) sia basso...chi
    puo' e sa di potercela fare emigra cosi' come ho
    fatto io...troppa miseria in Italia.

    Ciao Nicola
    non+autenticato
  • ATTENZIONE CHE CI VOGLIONO GABBARE!

    Queste ricerche come l'invettiva del FMI contro i "tecnologhi" sono un attacco contro l'importanza e il potere raggiunto da personaggi e professionisti dell'IT.

    Nella classifica dei più ricchi al mondo ci sono una maggioranza di dirigenti di aziende IT (Bill Gates, Steve Jobs, Larry Ellison, e i ragazzi di Google).

    È iniziata un'offensiva contro coloro le cui competenze tengono in piedi le infrastrutture del terzo millennio quello della conoscenza e delle comunicazioni.

    Non dico che ci vogliano demonizzare come coi talebani o gli integralisti musulmani, ma di certo vogliono ridimensionarci per toglierci potere.

    Credo che certe ricerche siano mirate a renderci antipatici agli occhi della gente e a colpirci a livello economico e/o politico con tassazioni, vessazioni, onerose iscrizioni ad albi e censimenti con regolamentazioni varie.

    Sono dell'idea che questi attacchi provengano dal mondo della finanza che vuole ridurre i nostri costi, e da quell'industria dell'energia e ancora dal mondo della giurisprudenza che ha visto scalzate le proprie posizioni di potere nel millennio della comunicazione globale.
    non+autenticato
  • Potere? Voi siete nerd. Non avete potere.

    Noi vi picchiamo, vi maltrattiamo, vi paghiamo due soldi e vi costringiamo anche a pulire i cessi.A bocca aperta

    Vola basso prima che venga lì a portarti via i soldi per il pranzo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: MegaJock
    > Potere? Voi siete nerd. Non avete potere.
    >
    > Noi vi picchiamo, vi maltrattiamo, vi paghiamo
    > due soldi e vi costringiamo anche a pulire i
    > cessi.
    >A bocca aperta
    >
    > Vola basso prima che venga lì a portarti via i
    > soldi per il
    > pranzo.

    vieni a togliermelo in california i soldi per il pranzo che qui ci sono le leggi sulla liberta' di poter comprare le armi per difendere la propria proprieta' appena vedo il tuo muso di venditore di fumo e cacca spuntare dal mio steccato un paio di colpi col winchester non te li toglie nessuno.

    http://www.winchesterguns.com/prodinfo/catalog/det...

    bello eh? e fa pure maleA bocca aperta

    S
    non+autenticato
  • Bello, ma la mia preferenza personale va al Remington 870.

    Se poi ti piacciono le carabine, hai visto la Beretta Cx4 Storm 9mm? Si chiama STILE, signori.
    non+autenticato
  • 6 un figo grande xla presa di posizzione...ma come 6 finito in california e li cercano xlavorare e se é si cone si fa? max
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)