Microsoft apre un pezzo di Viridian

Ora un importante componente di Viridian Ŕ sotto licenza royalty-free. E' la tecnologia di virtualizzazione alla base di Windows Server 2008. L'obiettivo Ŕ semplificare l'interoperabilitÓ con le soluzioni rivali

Redmond (USA) - Una delle più importanti interfacce di programmazione (API) al cuore di Viridian, la tecnologia di virtualizzazione che il prossimo anno farà coppia con Windows Server 2008, è stata rilasciata da Microsoft sotto la Open Specification Promise (OSP): questa permette a chiunque di implementare la tecnologia di BigM liberamente e senza pagare alcuna royalty.

Microsoft afferma che le terze parti, inclusi gli sviluppatori open source, possono ora "implementare, commercializzare e modificare" l'API hypercall senza la necessità di stipulare alcun contratto di licenza e, soprattutto, con la garanzia perpetua di non essere perseguiti legalmente. Il colosso di Redmond spera che questo incentiverà le rivali ad integrare le proprie soluzioni di virtualizzazione con Windows Server 2008 e Viridian.

L'API "aperta" da Microsoft permette agli sviluppatori di avvalersi della funzionalità hypercall, necessaria per far comunicare direttamente un sistema operativo host (non necessariamente Windows) con una macchina virtuale Windows. Questa API non solo consente di implementare la paravirtualizzazione, un approccio alla virtualizzazione che fornisce performance quasi identiche a quelle native, ma apre altresì la strada all'interoperabilità fra Viridian e le soluzioni di virtualizzazione di terze parti.
"Questo garantirà che le macchine virtuali create con XenServer saranno compatibili con Viridian", ha confermato Simon Crosby, CEO di XenSource (ora parte di Citrix).

Tra le tecnologie coperte da OPS ci sono le implementazioni Microsoft delle specifiche standard SOAP, Remote Shell e WS-*, nonché il formato d'immagine Virtual Hard Disk (VHD), aperto lo scorso anno.

C'è chi afferma che Microsoft abbia compiuto questa mossa per stroncare sul nascere certe voci relative ai suoi rapporti con Novell: secondo alcuni, infatti, quest'ultima sarebbe stata l'unico vendor di Linux a poter beneficiare dell'accesso esclusivo alle API hypercall. OPS fornisce ora tale "privilegio" a tutti, inclusa Red Hat.

Microsoft ha ricordato che la versione release to manufacturing (RTM) di Viridian sarà rilasciata entro sei mesi dalla disponibilità della RTM di Windows Server 2008, attesa per il primo trimestre del 2008.
1 Commenti alla Notizia Microsoft apre un pezzo di Viridian
Ordina