Gaia Bottà

Wikipedia può diffamare impunemente

Non c'è un direttore responsabile e Wikimedia Foundation è intoccabile. Lo ha deciso un giudice francese

Parigi - La Francia ha decretato che Wikimedia Foundation, che ospita sui suoi server Wikipedia, non è in alcun modo responsabile dei contenuti postati dai contributori che lavorano all'enciclopedia libera.

fr.wikipediaUna decisione del Tribunal de grande instance di Parigi ha deposto il caso sollevato da tre membri di una società di consulenza farmaceutica: alcuni anonimi wikipediani li avevano descritti sulle pagine dell'enciclopedia collaborativa come attivisti dei diritti degli omosessuali. A detta dei tre, quella pubblicazione era diffamatoria e lesiva del diritto alla privacy in quanto metteva in piazza informazioni sensibili. Motivo sufficiente per denunciare Wikimedia Foundation con richiesta di danni per 69mila euro a testa.

La richiesta dei tre francesi è stata giudicata "inconsistente" dal magistrato Emmanuel Binoche proprio come aveva fatto un altro giudice, questa volta californiano, in merito al celebre caso del golfista americano che si era sentito calunniato per quanto pubblicato sull'enciclopedia libera.
Prima di discutere delle violazioni subite dai tre querelanti, prima di stabilire se la natura dell'informazione pubblicata fosse diffamatoria, la giudice Binoche ha osservato la questione concentrandosi sul ruolo ricoperto da Wikimedia Foundation. L'accusa decade, in quanto l'organizzazione non profit non può essere in alcun modo considerata alla stregua di direttore responsabile per quanto scrivono i suoi utenti.

Una affermazione che, riporta Le Monde, ben si accorda ad una legge del giugno 2004 relativa alla privacy online. "Gli host di siti web - ha spiegato infatti Binoche - non possono essere considerati responsabili delle informazioni che risiedono sui loro server, se non sono informati della loro natura illecita". Né, ha precisato la giudice, sono tenuti a monitorare o risalire all'origine delle informazioni che ospitano.

La decisione di Binoche, osservano inoltre numerosi utenti di Digg, ben si concilia anche con la natura dell'enciclopedia libera, che fa del controllo sociale fra pari il suo punto di forza, capace di renderla, a parere di Nature, affidabile quanto la Britannica.

Wikimedia Foundation, ha aggiunto inoltre la presidentessa Florence Devouard, sopperisce alla revisione non infallibile dei wikipediani e si incarica di rimuovere dalle voci dell'enciclopedia i contenuti ritenuti illegali, dietro segnalazione degli utenti. Segnalazione che uno dei tre querelanti pare abbia inoltrato, non prima però di ricorrere agli avvocati.

Gaia Bottà
57 Commenti alla Notizia Wikipedia può diffamare impunemente
Ordina
  • Perfino la stampa nazionale è stata meno ignorante.
    Complimenti per il pessimo articolo (e titolo)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tac
    > Perfino la stampa nazionale è stata meno
    > ignorante.
    > Complimenti per il pessimo articolo (e titolo)

    un altro che non sa leggere Troll di tutti i colori
    non+autenticato
  • a tutti gli intelligentoni di sopra che sparlano senza sapere e senza un minimo di logica, che forse il giudice ha avuto, avete mai letto http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Pagina_princip...

    e poi leggetevi una pagina di wikipedia, forse parte dalla vostra abissale ignoranza si chiudera
    non+autenticato
  • "condizione di squilibrio, stato di caos"

    il titolo serve a farsi notare.

    obiettivo raggiunto.
    non+autenticato
  • ECCO L'ECCEZIONE CHE CONFERMA LA REGOLA.

    Come hanno gia' ribadito in molti, un blogger pubblica una notizia, sito chiuso.
    Qualche volta e' successo che il sito chiudesse anche per un commento lasciato sul sito di cui l'autore non ne ha nessuna colpa.
    Invece wikipedia, la passa liscia.
    Ho deciso faccio anche io una bella diffamikipedia.
    Comincio a offendere tutti, senza distinzione, poi metto una clausola che io non sono responsabili dei contenuti perche' io veicolo solamente.
    non+autenticato
  • ...questa notizia mi lascia basito!
    Nel 1999 Valentine Lacambre, un pioniere di Internet in Francia, chiuse il suo sito Altern.org, dove chiunque poteva creare un sito e avere una email gratuitamente, semplicemente creandosi un'utenza, perché un imbecille su circa 20.000 mise una foto di Estelle Hallyday nuda (foto ricava scandendo una vecchia pagina di un vecchio giornale che aveva pubblicato questa suo "peccato" di gioventù).
    Mme Hollyday ottenne il sequestro dell'intero sito e la condanna di Mr. Lacambre perché, malgrado questi avesse messo a disposizione i log con gli IP e l'attività dell'utenza incriminata, non chiedeva a chi si iscriveva di identificarsi (come se avesse senso, visto che qualunque iscrizione si fa con un indirizzo email a perdere, per esigenze di spam, e non certo mostrando la carta d'identità). Ergo nessuno, gendarmerie inclusa, si preoccupò di trovare il vero "pubblicatore", Valentine Lacambre fu condannato a pagare una pesante multa (pagata con una sottoscrizione dagli altri 19.999 utenti del suo servizio gratuito) e il Parlamento Francese approvò una legge che stabiliva la responsabilità oggettiva degli host qualora questi non identificassero preventivamente gli utenti. Mr. Lacambre, visto che non ci guadagnava nulla e che non poteva certo identificare utenti che arrivavano dai 5 continenti, chiuse baracca e burattini, chiudendo un servizio che era gratuito e privo di qualunque pubblicità, tornando a concentrarsi solo sul lato business della sua azienda.

    Visto che all'epoca ero uno degli altri 19.999 che rimase a piedi, mi sembra ben strano che ora si affermi esattamente il contrario. Oddio, mi piacerebbe, ma non vorrei illudermi troppo....

    Qui un po' di storia
    http://www.altern.com/alternb/defense/
    http://fr.wikipedia.org/wiki/Altern
    non+autenticato
  • Domandati questo: chi codesto Valentine Lacambre ?

    Un signor nessuno (tanto è vero che scopro adesso che sia esistito un tizio così che ha aperto un sito cosà...)

    Chi ci sarà dietro a wikipedia che diventa automaticamente intoccabile ?

    Mistero... almeno per noi, non certo per il giudice che appena avrà letto qualche nome importante ha subito cambiato opinione se mai ne aveva una.

    2 pesi 2 misure o nella più classica e meno complottistica delle ipotesi semplicemente a venire diffamato non era nessuno di importante per il giudice.

    Funziona sempre così: se a rimetterci è il povero cristo, due parole di cordoglio e tanti saluti ma se rischiare è qualcuno di importante allora di colpo si riscoprono tante cose che prima passavano in cavalleria tra le quali il diritto a non venire diffamati.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Domandati questo: chi codesto Valentine Lacambre ?
    >
    > Un signor nessuno (tanto è vero che scopro adesso
    > che sia esistito un tizio così che ha aperto un
    > sito
    > cosà...)
    >
    > Chi ci sarà dietro a wikipedia che diventa
    > automaticamente intoccabile
    > ?
    >
    > Mistero... almeno per noi, non certo per il
    > giudice che appena avrà letto qualche nome
    > importante ha subito cambiato opinione se mai ne
    > aveva
    > una.
    >
    > 2 pesi 2 misure o nella più classica e meno
    > complottistica delle ipotesi semplicemente a
    > venire diffamato non era nessuno di importante
    > per il
    > giudice.
    >
    > Funziona sempre così: se a rimetterci è il povero
    > cristo, due parole di cordoglio e tanti saluti ma
    > se rischiare è qualcuno di importante allora di
    > colpo si riscoprono tante cose che prima
    > passavano in cavalleria tra le quali il diritto a
    > non venire
    > diffamati.


    Hai ragione straquoto alla grande, se ad essere diffamato era un personaggio importante il povero cristo era su blogspot, gia' avevano buttato via le chiavi.
    Che schifo!
    non+autenticato
  • A dire il vero, la risposta c'è nell'articolo: nel giugno del 2004 la Francia si è data una nuova legge. L'episodio sopra ricordato e l'ampia eco che ha avuto nel mondo degli internauti deve aver convito il legislatore francese della necessità di invertir rotta.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)