Samsung mette il turbo ai dischi flash

Il produttore coreano ha annunciato i primi campioni di un disco a stato solido da 64 GB per notebook che, oltre ad utilizzare per primo un'interfaccia SATA da 3 Gbps, fornisce performance da record

Seoul - Samsung è pronta a fornire ai produttori di notebook un nuovo disco a stato solido (SSD) da 64 GB capace di raddoppiare le performance dell'attuale generazione di dischi flash. Il nuovo modello è anche il primo sul mercato ad integrare nativamente l'interfaccia SATA da 3 Gbps.

Il nuovo drive flash, di cui Samsung ha già distribuito i primi campioni, vanta velocità di 100 MB/s in scrittura e di 120 MB/s in lettura: stando al colosso coreano, si tratta delle performance più elevate oggi fornite da un disco a stato solido. Per confronto, il modello da 64 GB lanciato lo scorso marzo fornisce una velocità di 64 MB al secondo in lettura e 45 MB/s in scrittura.

Gli SSD, che grazie all'impiego di memorie flash hanno sempre fornito tempi di accesso nettamente migliori a quelli degli hard disk, oggi sono in grado di competere con questi ultimi anche nella velocità di trasferimento dei file, inclusi quelli di grandi dimensioni (dove un tempo le memorie flash fornivano performance mediocri).
Samsung Solid State Disk da 64 GBIn scenari d'utilizzo reali, le performance in scrittura sono invece ancora modeste, seppure assai migliori rispetto alle prime generazioni di SSD: la velocità dichiarata dal produttore è infatti quella sequenziale, ottenibile solo nel caso in cui i blocchi di memoria da scrivere siano tutti contigui fra loro. L'efficienza dei dischi flash nella scrittura di blocchi non contigui (random writes) cala invece drasticamente, e con certe applicazioni può seriamente inficiare le performance globali del disco. Si veda a tal proposito questo documento tecnico (in PDF) pubblicato su storagesearch.com.

Uno dei massimi punti di forza degli SSD è dato dai ridotti consumi energetici: Samsung sostiene che il suo nuovo disco flash assorbe circa metà dell'energia elettrica richiesta da un tipico hard disk per notebook (0,7 watt contro 1,4) e un decimo di quella assorbita da un hard disk per server da 15mila RPM.

Disponibile in formato da 1,8 pollici e da 2,5 pollici, l'SSD da 64 GB di Samsung è composto da chip NAND flash single-level-cell da 8 gigabit costruiti con un processo a 50 nanometri. Il colosso coreano prevede di avviarne la produzione in volumi all'inizio del prossimo anno.
15 Commenti alla Notizia Samsung mette il turbo ai dischi flash
Ordina
  • Data una quantità di prodotti funzionanti (tutti uguali)l'MTBF è il tempo medio stimato in cui tale popolazione si riduce fino al 32.6% (e^-1)di quella di partenza. In parole povere se hai 100 SSD dopo 228 anni ne funzionano solo 32.....allo sfigato di turno può anche rompersi dopo 5 minuti nessuno ti garantisce che non succeda..anzi a volte è previsto (mortalità infantile).
    non+autenticato
  • Io stò ancora aspettando l'ssd da 64GB "normale" di Samsung.. Forse mi sono perso qualcosa ma a meno di comprare un notebook nuovo non sò proprio dove andarlo a trovare. Finirà che quando saranno liberamente acquistabili l'interfaccia del mio notebook non sarà più supportata..
    Alex
    non+autenticato
  • rispetto ad un HD tradizionale, quante operazioni si possono fare prima che il disco cominci a degradarsi?
    non+autenticato
  • Non trovo il simbolo ascii per infinito
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enzo
    > Non trovo il simbolo ascii per infinito
    guarda che le memorie flash hanno cicli di lettura/scrittura notevolmente inferiori agli hard disk tradizionali.

    l'informazione chiesta dall'altro utente interesserebbe pure a me, visto che per gli utenti professionali e gamer questo parametro, più che il prezzo (ma subordinatamente alla velocità di scritura), segnerà il punto di impennata per la diffusione di tali hd.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enzo
    > Non trovo il simbolo ascii per infinito

    anche le memorie si rompono e con un uso così inteso di read/write lo si vedrà sul campo quanto dureranno

    i primi acquirenti di questi nuovi hd faranno da cavie o vittime x tutti gli altri, rifoncillando di $ e feedback il produttore

    quelli furbi aspettranno il calo dei costi e l'aumento delle prestazioni
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enzo
    > Non trovo il simbolo ascii per infinito
    Errato... le memorie SSD hanno cicli di scrittura finiti. Il controller interno si occupa di indirizzare i dati in modo da utilizzare allo stesso modo tutte le celle, comunque parliamo sempre di molti anni, avevo letto da qualche parte che la vita media calcolata era comunque superiore a quella degli HD.
    non+autenticato
  • Le celle flash usate negli SSD attuali durano al massimo
    qualche centinaio di migliaia di cicli (scrittura / cancellazione), gli algoritmi dei controller "spalmano" le operazioni e permettono di arrivano a qualche milione di cicli.

    La durata dipende quindi molto dall'uso che se ne fa.
    Gli hard disk si rompono principalmente per usura meccanica e stress start-stop all'elettronica di potenza, problemi assenti negli SSD. In un server usato ad esempio come archivio, la vita puo' essere anche lunghissima, ma se lo stesso server e' soggetto a continue operazioni di scrittura, e' facile ridurre la durata a pochi anni o addirittura mesi.

    L'ideale per gli SSD rimane ancora l'uso per i portatili e nelle applicazioni mediche e militari, dove l'affidabilita' meccanica e' indispensabile.

    Per l'uso di massa quelle di Kenjl sono parole sante Occhiolino.
    non+autenticato
  • > La durata dipende quindi molto dall'uso che se ne
    > fa.
    > Gli hard disk si rompono principalmente per usura
    > meccanica e stress start-stop all'elettronica di
    > potenza, problemi assenti negli SSD. In un server
    > usato ad esempio come archivio, la vita puo'
    > essere anche lunghissima, ma se lo stesso server
    > e' soggetto a continue operazioni di scrittura,
    > e' facile ridurre la durata a pochi anni o
    > addirittura
    > mesi.


    Mi riferivo proprio a questoSorride
    non+autenticato
  • E' irrilevante, tieni conto che parliamo di prodotti consumer ergo minimo devono avere 2 anni di garanzia con quello che ne consegue per il produttore se non vuole avere enormi costi per il richiamo e la sostituzione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pinco
    > E' irrilevante, tieni conto che parliamo di
    > prodotti consumer ergo minimo devono avere 2 anni
    > di garanzia con quello che ne consegue per il
    > produttore se non vuole avere enormi costi per il
    > richiamo e la
    > sostituzione.

    In Italia. All'estero si parla di un anno, e neanche dappertutto.
  • - Scritto da: Nome e Cognome
    > rispetto ad un HD tradizionale, quante operazioni
    > si possono fare prima che il disco cominci a
    > degradarsi?

    Samsung dichiara 2.000.000 di ore di MTBF. Amggiori dettagli su:
    http://www.samsungssd.com/pdf/25_standard_data_she...
  • > Samsung dichiara 2.000.000 di ore di MTBF.
    > Amggiori dettagli
    > su:
    > http://www.samsungssd.com/pdf/25_standard_data_she

    Sarebbero giorno più giorno meno 228 anni se non sbaglio! Può bastare!
    non+autenticato