Dario Bonacina

Samsung, la guerra dei cloni

Dopo Sony-Ericsson, anche il produttore coreano deve fronteggiare un mercato di telefonini contraffatti. Che si chiamano Samsong e Samsumg

Roma - Anche nel mondo della telefonia mobile esiste il problema della merce contraffatta. Così come le major della moda si vedono costrette a contrastare la vendita di prodotti taroccati, anche i produttori di cellulari stanno facendo la conoscenza di questo "sottobosco" del mercato. Era già capitato a Sony Ericsson, ora è la volta di Samsung.

Ancora una volta, come spiega ChinaTechNews, si tratta di un problema di brand con un nome molto somigliante a quello del produttore più blasonato: Samsung sta conducendo una battaglia contro chi produce e rivende telefonini che, oltre ad imitare esteticamente gli apparecchi dell'azienda coreana, sfoggiano marchi come Samsong, Samsumg (graficamente più simile, ma impronunciabile) e Amycall (quasi identico al brand Anycall che Samsung utilizza sul mercato asiatico).

Sono 88 i modelli farlocchi, anzi fake, identificati da Samsung tra i cellulari venduti al Fangshitong Market di Pechino, che si è guadagnato gli onori della cronaca mondiale proprio per questa vicenda.
Chi comunque volesse acquistare un prodotto Samsong senza incorrere in problemi di contraffazione, può orientarsi su questi prodotti, dal target più... familiare.

Dario Bonacina
12 Commenti alla Notizia Samsung, la guerra dei cloni
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)