Luca Annunziata

Tutti nella NetNeutrality Squad

Tremate cattivi. I nostri paladini sono pronti a difendere la Rete dall'assalto dei malintenzionati. Nei cinema? No, su Internet

Roma - La Network Neutrality Squad (NNSquad) non è il titolo di un film d'azione di serie B: è una squadra pensata per difendere i netizen da qualunque restrizione o filtro durante la navigazione, per tenere alta l'attenzione sul problema della neutralità della Rete.

Chiunque può entrare nella squadra: non ci sono obblighi e non sono richieste tasse di iscrizione. Basta una visita al forum per segnalare problemi e fatti interessanti, oppure iscriversi alla mailing list per conoscere le novità e le discussioni in corso in seno all'organizzazione.

Tra i primi firmatari dell'iniziativa ci sono nomi eccellenti: Vinton G. Cerf, papà di Internet ed ex capo di ICANN, Bruce Schneier, Phil Karn (vicepresidente Qualcomm), Keith Dawson di Slashdot e il professor David Farber della Carnegie Mellon. Ideatori dell'iniziativa sono Lauren Weinstein e Peter Neumann. (L.A.)