Red Hat Linux ora è on demand

Red Hat accelera su tutto: virtualizzazione, computing on demand e appliance. Lo scopo? Rendere il proprio sistema operativo enterprise sempre più flessibile e versatile. Ecco come

Raleigh (USA) - Rendere il proprio sistema operativo Linux-based sempre più pervasivo all'interno del mondo aziendale. Un obiettivo che Red Hat intende perseguire muovendosi in tre settori di crescente importanza come quello del computing on demand, delle appliance e degli ambienti di virtualizzazione.

Al cuore della strategia di Red Hat c'è una piattaforma, battezzata Linux Automation, che promette di far girare qualsiasi applicazione ovunque e in qualsiasi momento. Tale piattaforma, che poggia su Red Hat Enterprise Linux (RHEL), fornisce una serie di strumenti per lo sviluppo, l'implementazione, la gestione e l'automazione che possono essere utilizzati in varie tipologie di sistemi: server standalone, server virtuali, ambienti di cloud computing e soluzioni basate su appliance.

"Con i nuovi modelli di deployment e le nuove tecnologie che hanno reso le implementazioni IT molto più dinamiche, le applicazioni non sono più legate a un singolo server. Linux Automation semplifica questa complessità, offrendo una piattaforma unica per l'esecuzione, la gestione e l'orchestrazione delle applicazioni", ha spiegato Scott Creenshaw, vice president Enterprise Linux Business di Red Hat.
Red Hat sostiene che Linux Automation consente ai produttori di software di certificare le proprie applicazioni per RHEL una volta sola, senza doversi preoccupare in che modo e su quali sistemi saranno impiegate: server standalone fino a 1024 processori, server virtuali, servizi di cloud computing e software-as-a-service ed appliance.

L'azienda dal cappello rosso ha appena stipulato un accordo con Amazon per rendere RHEL disponibile sull'Elastic Compute Cloud (EC2) della propria partner, un servizio di utility computing (attualmente ancora in beta) che consente alle aziende di "noleggiare" uno o più server virtuali a distanza e di gestirli attraverso un'interfaccia web. L'abbonamento al servizio ha un costo base di 19 dollari al mese per singolo utente più una tariffa variabile fra gli 0,10 e gli 0,80 dollari per ogni ora di calcolo utilizzata.

Red Hat ha anche annunciato il rilascio, nei primi mesi del 2008, di una speciale versione RHEL, chiamata Red Hat Appliance Operating System, specificamente pensata per girare sulle appliance. Questa piattaforma, che comprenderà anche l'Appliance Development Kit, permetterà ai vendor di software di distribuire le proprie applicazioni come soluzioni pre-pacchettizzate, eventualmente integrate in un dispositivo hardware amministrabile da remoto. Quando si parla di appliance non si deve pensare esclusivamente a server embedded o dispositivi di rete, ma anche a soluzioni basate su semplici chiavette USB o live CD.

"La scelta di una piattaforma di automazione influenza la flessibilità, compatibilità ed affidabilità dell'intera infrastruttura IT di un'azienda", recita un comunicato di Red Hat. "Infrastrutture così critiche dovrebbero essere basate su open source e open standard, piuttosto che su alternative proprietarie, che vincolano i clienti e restringono flessibilità e scelta".

Al centro delle strategie di Red Hat c'è anche Java. Negli scorsi giorni la società dal cappello rosso ha raggiunto un accordo con Sun che prevede l'ingresso di Red Hat nella OpenJDK Community, guadagnando così accesso al Java SE Technology Compatibility Kit di Sun. Questa collaborazione sembra mettere fine agli attriti che negli scorsi anni avevano caratterizzato il rapporto tra le due aziende: non a caso Red Hat è stata fra le prime, mesi addietro, a lodare l'iniziativa con cui Sun ha rilasciato sul canale open source il codice di Java.

La collaborazione tra le due aziende, che attualmente già riguarda l'application server JBoss e la piattaforma Java Enterprise Edition, si estenderà ora anche al Java Standard Edition, che contiene il componente runtime per l'esecuzione dei programmi Java.
23 Commenti alla Notizia Red Hat Linux ora è on demand
Ordina
  • Non so a voi ma a me interessa parecchio.

    Dalla M.L. di fedora ...

    > = WANT FEDORA? GET FEDORA! =
    >
    > To get Fedora, visit:
    >     http://fedoraproject.org/get-fedora
    >
    > = WHAT'S NEW? =
    >
    > To read about all the latest changes, visit:
    >     http://docs.fedoraproject.org/release-notes/
    >
    > For a summary, visit:
    >     http://fedoraproject.org/wiki/Releases/8/ReleaseSu...
    >
    > = JOIN US! =
    >
    > To find ways you can help and participate, visit:
    >     http://fedoraproject.org/join-fedora

    Saluti.
    non+autenticato
  • Già scaricata stanotte, appena torno a casa la installo!!!!

    Tra l'altro su un'altra macchina opensuse, ho visto la beta di kde4...... S P E T T A C O L A R E!!!!!
  • Non ti aspettare KDE4, perché rimarrai deluso.

    F8 include KDE 3.5.1 più dolphin e la possibilità di sviluppare (e quindi di compilare) software per KDE4.

    Quindi se vorrai KDE4 dovrai compilartelo da te o aspettare pacchetti di terze parti.

    Comunque installala lo stesso F8 perché è una bombaOcchiolino
    non+autenticato
  • E facessero il piacere al mondo di far sparire fet..fedora.

    Una volta quando c'era ancora la versione unica di redhat (fino alla 9) erano quasi riusciti a suon di certificazioni ad invadere il mercato dell'informatica di consumo (ancora oggi gli hardware compatibili con linux hanno driver per rh8 e 9) poi hanno voluto diversificare e siamo dove siamo... ognuno a difendere il proprio orticello, tutti a picchiarsi in casa mentre il colosso fa il bello ed il cattivo tempo...

    RIVOGLIO LA REDHAT UNICA !
    non+autenticato
  • ma che vai blaterando?
    non+autenticato
  • Di un passato dove le cose funzionavano... ahh sti giovinastri che hanno conosciuto linux al centro sociale... non sanno cosa si sono persi... adesso c'è solo la miseria...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Di un passato dove le cose funzionavano... ahh
    > sti giovinastri che hanno conosciuto linux al
    > centro sociale... non sanno cosa si sono persi...
    > adesso c'è solo la
    > miseria...

    è vero.
    però adesso c'è ubuntu, e non mi sembra poco, sia lato Scrivania, che è la migliore, sia lato Server, che è rispettabile come qualunque altro Linux.
    non+autenticato
  • Oggi c'è ubuntu, domani ciccio, poi c'è caio, tizio, sempronio... windows è uno ed è sempre presente ecco perchè non cade mai...
    non+autenticato
  • Ti dirò...
    Uso Linux da 12 anni e mi sembra che, sebbene inizialmente abbiamo perso qualcosa con la scissione Fedora-RHEL, in seguito stiamo riguadagnando ciò che si era perso con gli interessi attraverso lo sviluppo separato dei due OS.

    Io ho puntato tutto su Fedora e mi sento pienamente soddisfatto della mia scelta...

    Diamo tempo al tempoOcchiolino
    non+autenticato
  • Mi spiace ma questa nuova versione di Linux è adatta solo a qualche datacenter delocalizzato in India. Per gestire l'infrastuttura IT delle aziende serie Occidentali la scelta non può che essere il nuovissimo Windows Vista Ultimate Edition. Valutate i fatti:

    FACT ->
    Windows è in omaggio con l'acquisto di un PC. Linux presenta dei costi nascosti, come l'ADSL necessaria a scaricarlo


    FACT ->

    Linux non dispone di SW di sicurezza, quali l'antivirus o il firewall ZoneAlarm


    FACT ->
    Linux usa un obsoleto kernel di tipo 'paleolitico'.


    Amministratori IT, pensateci bene!!


    Fan WindowsFan WindowsFan WindowsFan WindowsFan Windows
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 09 novembre 2007 00.30
    -----------------------------------------------------------
  • 1. da quando winzozz è "in omaggio"?
    2. bisogna essere ciechi per non accorgersi di netfilter
    3. dimostrami che l'architettura a microkernel è superiore e mi faccio prete
    non+autenticato
  • Un microkernel potrebbe offendersi di essere paragonato a windows...
    non+autenticato
  • hahaha hai ragioneCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • Lavori in microsoft per caso???
    Windows gratis devi essertelo sognato durante un indigestione, prova a domandare a zio Bill se ha mai regalato qualche licenza... e leggi qualche articolo anche qui sui rimborsi per l´SO nei computer nuovi con windows preinstallato, cosa rimborserebbero se fosse gratis???
    Cmq, l´adsl non mi sembra un costo extra, se ce l´hai ce l´hai cmq e non solo per scaricare linux, e se non ce l´hai te la fai scaricare da un tuo amico, o ti fai mandare il cd a casa...
    Incredibile... mai lette così tante cavolate su un commento tutte insieme!
    non+autenticato
  • Grande !!!!!

    Vedo che alcuni sono cascati nel tranello e non hanno capito il tuo umorismo paradossale e grottesco.

    E' vero anch'io scelgo Windows Vista Ultimate !!!!
  • Era da un pezzo che non ti leggevoSorride
    Gazie per l'ironia (Non da tutti compresa, vedo Con la lingua fuori)
    11237
  • Effettivamente non può essere preso come serio un post come questo... Sorride))))
    Ci ha infilato palesi contraddizioni...
    Anche il nick è stato scelto a puntino...

    DEVLOPERS!!!!!!!!!!!!! DEVLOPERS!!!!!!!!! DEVLOPERS!!!!!!!

    http://www.epicycle.org.uk/images/ballmer.jpg
    http://www.models.hr/models/images/stories/slike/n...
    http://www.tuaw.com/media/2006/03/ballmer.jpg
    http://gordan.it/treddi/temp/ballmerfinalbig.jpg
    non+autenticato
  • - Scritto da: Steve Ballmer
    > Mi spiace ma questa nuova versione di Linux è
    > adatta solo a qualche datacenter delocalizzato in
    > India. Per gestire l'infrastuttura IT delle
    > aziende serie Occidentali la scelta non può che
    > essere il nuovissimo Windows Vista Ultimate
    > Edition. Valutate i
    > fatti:
    >
    > FACT ->
    >
    Windows è in omaggio con l'acquisto di un
    > PC. Linux presenta dei costi nascosti, come
    > l'ADSL necessaria a
    > scaricarlo

    >
    > FACT ->

    >
    Linux non dispone di SW di sicurezza, quali
    > l'antivirus o il firewall
    > ZoneAlarm

    >
    > FACT ->
    >
    Linux usa un obsoleto kernel di tipo
    > 'paleolitico'.

    >
    >
    > Amministratori IT, pensateci bene!!

    >
    > Fan WindowsFan WindowsFan WindowsFan WindowsFan Windows
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 09 novembre 2007 00.30
    > --------------------------------------------------

    Hahahahahahhaahhahaahha
    Sembri davvero quello vero!
    non+autenticato
  • Questa è veramente bella, una delle poche trollate intelligenti che leggo... bravo!!!!!
    non+autenticato
  • Non so se ridere di piu' da quanto scritto o da quelli che lo hanno preso sul serio XD

    Grande Steve, sei il migliore !