Alfonso Maruccia

Webmail, gli USA tagliano fuori l'Iran

I cittadini del paese degli Ayatollah non potranno pių accedere alle caselle di posta via web di Microsoft e Yahoo!. Il motivo? Le sanzioni contro l'Iran

Roma - Yahoo! e Microsoft, due dei maggiori protagonisti dell'economia di rete, hanno sbattuto fuori l'Iran dalle proprie webmail, impedendo agli iraniani di accedere o registrare caselle di posta con i due provider.

La notizia delle ripercussioni online delle tensioni internazionali tra Iran e Occidente arriva due settimane dopo l'inasprimento delle sanzioni economiche americane nei confronti dello stato teocratico, che prosegue nello sviluppo del suo programma nucleare nonostante si siano levate alte le condanne di molti paesi, USA in testa, anche in sede ONU.

A giustificazione della "messa al bando" dell'Iran, una portavoce di Yahoo! ha dichiarato che la società "rivede continuamente le proprie iniziative di business per assicurarsi che tali restrizioni vengano rispettate. In ossequio a questa politica, non possiamo più accettare registrazioni dai paesi soggetti a tali restrizioni".
Yahoo! si dice insomma costretta ad obbedire alle sanzioni messe in atto dal governo statunitense, anche se la portavoce non ha fornito particolari dettagli sulle modalità tecniche con cui la società mette in atto le restrizioni. Microsoft, dal canto suo, non ha voluto commentare in alcun modo la cosa.
A complicare la vicenda, gettando una luce obliqua sulla reale consistenza dell'obbligo del ban ci pensa però Google, sulla cui pagina di registrazione degli account è ancora presente la possibilità di selezionare l'Iran dal campo "Ubicazione". BigG, al contrario dei concorrenti, non reputa necessario mettere al bando il paese per rispettare le nuove sanzioni, e confida in tal senso di operare in regime di piena legalità.

L'impiego di filtri verso e all'interno dell'Iran non è ad ogni modo una notizia di oggi: già il 30 ottobre scorso un inviato a Teheran del quotidiano olandese NRC Handelsblad aveva denunciato la cancellazione del proprio account Skype a pagamento, vedendosi riferire per tutta risposta l'obbligo da parte dell'azienda di non accettare più pagamenti provenienti da quel territorio.

E se la decisione di Google di non filtrare l'Iran per servizi gratuiti come le webmail lascia aperto l'interrogativo sulle forse troppo zelanti Microsoft e Yahoo!, di certo c'è l'ampia adozione da parte di Teheran stessa di filtri e meccanismi di censura delle comunicazioni digitali, che hanno fatto recentemente conquistare al paese il primato di "uno dei più estesi sistemi di filtraggio tecnico del mondo" nelle parole dell'organizzazione OpenNet Initiative.

Alfonso Maruccia
45 Commenti alla Notizia Webmail, gli USA tagliano fuori l'Iran
Ordina
  • e usare/installarsi un proprio mail server no?
    1) si può fare anche senza IP statico.
    2) se si ha un ip statico è quanto di meglio e più efficiente per la rete stessa.
    3) se proprio non si vuole fare nessuna delle 2 cose ci sono servizi di hosting a prezzi stracciati per queste cose alla peggio e con qualche amico per dividere le spese risolvi il problema... (la libertà non ha prezzo).   
    4) si ha miglior controllo sullo spam
    5) SMTP è nato con questo tipo di uso in mente.
    6) si può sceglier l'iterfaccia post office che più aggrada (imap pop e quant'altro) e il software non costa nulla
    7) Sai (se non lo sai lo impari.. lo puoi fare e ti conviene) quello che fai e di chi ti puoi fidare!
    8) alla lunga risparmi e conservi i messaggi che vuoi (i miei li conservo dal 92)... potere cercare una mail (di 3 anni fa con il relativo log del server, connessione smtp compresa) non ha prezzo!

    Insomma la rete è fatta per voi ... usatela!
  • I servizi Web stanno un USA e possono semplicemente SMETTERE di funzionare.

    Questa è una notizia importantissima.. GOOGLE ha paura di una notizia simile, perchè renderebbe di fatto insicure TUTTE le sua applicazioni web, editor di documenti e mail in primis.

    Se li chiude una volta, per un paese, sarà chiaro a tutti gli altri che l'online americano non è affidabile al di fuori degli USA.

    Può la Cina rischiare di perdere un giorno i suoi documenti o le sue email ?
    CSOE
    728
  • non è una novità... funziona sempre così quando dipende da un altro paese per qualsiasi cosa... sai cosa succede questo inverno all'Italia se a Putin girano i 5 minuti?
    MeX
    16897
  • - Scritto da: MeX
    > non è una novità... funziona sempre così quando
    > dipende da un altro paese per qualsiasi cosa...
    > sai cosa succede questo inverno all'Italia se a
    > Putin girano i 5
    > minuti?

    No... io sono uno di quelli che "non lo sa che succede" secondo te che succede.... mettiamo Pecoraro ai pedali di un generatore?
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Andiamo a kiev a riaggiustare il reattore di chernobyl e trasportiamo l'energia fino a qui?
    Ci incazzioamo coi francesi e gli chiediamo i soldi per aver derivato la tecnologia dei reattori veloci dal "rospo" e li bruciamo per scaldarci?
    seminiamo per l'italia un miliardo di generatori eolici (con le pale sempre ferme) come quelli che stanno sulla statale da sassari a porto torres ?
    .....
    E... dulcis in fundo.... montiamo una bella gigliottina in piazza colonna e facciamo la domanda ai nostri politici per sapere che soluzione propongono....?
    .....
    Ovviamente se la soluzione non funziona .... li si prega di accomodarsi sul palco.... (non quello dei comizi... quello della ghigliottina)....??????
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Che succede?
  • succede che restiamo senza gas... davvero non lo sapevi?
    MeX
    16897
  • > succede che restiamo senza gas... davvero non lo
    > sapevi?
    Ma leggi prima di rispondere ?
    non+autenticato
  • dipende... a volte ho gli occhi affaticati
    MeX
    16897
  • - Scritto da: MeX
    > succede che restiamo senza gas... davvero non lo
    > sapevi?

    Che rimanevamo senza (o meglio con insufficente) gas è l'unica cosa che sapevo e che sanno tutti...
    Quello che non si capisce è che succede dopo la ovvia e incontestata "scoperta"... che rimaniamo senza gas!

    bhe.. che problema c'è! ... tanto siamo già alla canna... del gas e col petrolio a 100$ il barile!
    Che volemo fa' ?
    Ci suicidiamo?
    Mandiamo a putin un cestino di tartufi di alba per vedere se ci guarda di buon occhio?
    O lo mandiamo a Geddafi?? o a tutti e due?
    Insomma che succede?
  • no era un esempio... per dire che non è che è una prerogativa di internet... funziona con qualsiasi "servizio" se dipenti da un altro stato non hai garanzie sulla continuità di quel servizio
    MeX
    16897
  • - Scritto da: MeX
    > no era un esempio... per dire che non è che è una
    > prerogativa di internet... funziona con qualsiasi
    > "servizio" se dipenti da un altro stato non hai
    > garanzie sulla continuità di quel
    > servizio

    E chi te lo ha detto? chi è che lo dice che la mail è per forza "un servizio" fornito da terzi?
    Lo hai letto sul manuale delle giovani marmotte?
    A me il "servizio" di mail lo fornisce la "sottoscritto s.p.a." e va "da dio" molto ma molto meglio di quanto non potrebbe fare per me la "ISP del meng s.p.a." o hotmail o altro che dir si voglia!
    Se c'è una cosa che proprio "non fa il paio" con il gas (in cui le dipendenze sono REALI) sono proprio i cosidetti "servizi" Internet....
    Tutto quello di cui "hai bisogno" per la rete è un carrier che sappia fare bene (e in modo competitivo) il suo mestiere e preferibilmente che faccia solo quello!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 09 novembre 2007 16.29
    -----------------------------------------------------------
  • ma sei arrabiato?
    MeX
    16897
  • - Scritto da: MeX
    > ma sei arrabiato?
    In che senso?
    se per "arrabbiato" intendi preoccupato del fatto che molta gente "dipenda" senza un ragionevole motivo da gente che poi approfitta delle "dipendenze" indotte artificiosamente per violare privacy, libertà di parola, o di accesso a seconda del "vento" e del proprio arbitrio ... la risposta è :

    SI SONO MOLTO ARRABBIATO!

    In caso contrario non so (o non capisco) cosa tu mi stia domandando...
  • qui da noi tutta la cronaca nera che sul gazzettino di qualche giorno fa era scritta come ora e accadimento
    a ogni ora e minuto una rapina scippo aggressione pestaggio violenza
    non sarebbe il caso di tagliare le webmail skipe e altre cose ad esempio agli stati europei dove hanno cittadinanza il maggiore numero di delinquenti?
    se non sapete di dove si parla e non potete seguire telenordest (a roma non arriva) anche i servizi di studio aperto dicono queste informazioni
    penso hanno rubato la macchina al direttore che pure lui si incavola
    non+autenticato
  • ...qui in Italia sarebbe protetta la privacy dei delinquenti e quindi non si potrebbe sapere chi sono nonostante le condanne, un po' come sta succedendo per tutti i reati (quelli non ancora condonati, intendo!) e quindi vietare le mail in questo bel paradiso che è la nostra Italia andrebbe contro qualsiasi legge internazionale!!! E pensare che abbiamo un numero di clandestini qui in Italia che fa paura: volete dirmi che nessuno di loro fa qualcosa d'illegale per vivere??????
  • Tutto di guadagnato per l'Iran
    Il secondo passo e' quello di buttare winm***a e sostituirlo con linux, unix, etc...
    Tra i numerosi vantaggi:
    non sono più spiati dagli americani
    dipendono di meno da altri, in caso di conflitto gran vantaggio
    qualunque altro sistema di messagistica non microsoft è il doppio + veloce e + leggero
    etc...
    non+autenticato
  • giustissimissimo!!!
  • .. sempre più.. i piccoli pretesti stanno scoppiando ogni giorno.... l'iran la stanno facendo rifornire di armi nucleari, come fu col giappone poco prima di pearl harbor.... ora manca un grande pretesto di consenso pubblico... come fu, sempre in pearl harbor, quelle navi americane casualmente prive di difesa e messe in una posizione ideale per i kamikaze giapponesi.

    Manca poco... dai che ce la faciamo!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: VE LO DICO IO
    > .. sempre più.. i piccoli pretesti stanno
    > scoppiando ogni giorno.... l'iran la stanno
    > facendo rifornire di armi nucleari, come fu col
    > giappone poco prima di pearl harbor.... ora manca
    > un grande pretesto di consenso pubblico...

    Concordo che sul fatto che le tensioni internazionali sono cresciute molto negli ultimi anni e le potenze nucleari sono sempre più numerose (USA, GB, Francia, Israele, Ex-Urss, Cina, India,Korea del SUD ed in futuro Giappone e Iran).
    Tuttavia dubito fortemente che in futuro verrà combattuta una guerra con armi nucleari.

    > come
    > fu, sempre in pearl harbor, quelle navi americane
    > casualmente prive di difesa e messe in una
    > posizione ideale per i kamikaze
    > giapponesi.

    Questa teoria è assolutamente priva di fondamento e senza senso.
    I giapponesi inflissero agli americani a Pearl Harbour una sconfitta quasi definitiva.
    Se vuoi scatenare una guerra ti fai dare uno "schiaffo" dal nemico, non ti fai distruggere metà flotta ...

    P.S.
    I kamikaze sono comparsi anni dopo Pearl Harbour quando ormai era chiaro che il Giappone stava perdendo la guerra.

    Ciao
    Doc
  • Se vuoi creare un tuo nemico inesistente con il solo scopo di spiare i tuoi stessi cittadini ed occupare una nazione per coltivare l'oppio (droga) e poi spostarsi sull'iran, facendolo prima riempire di bombe nucleari (magari gliele danno gli stessi americani, un b52 con armi a bordo che sorvola la città, alla faccia della sicurezza)... tiri giù due grattacieli e 4 aerei, creando così un nemico detto terrorismo. Strano eh??
    non+autenticato
  • - Scritto da: VE LO DICO IO
    > Se vuoi creare un tuo nemico inesistente con il
    > solo scopo di spiare i tuoi stessi cittadini

    Sul fatto che il nemico sia stato "creato" ho qualche dubbio, mentre invece concordo pienamente sul fatto che l'11 Settembre è stato usato dal governo USA come spauracchio per far approvare leggi che hanno azzerato le libertà individuali.

    > ed
    > occupare una nazione per coltivare l'oppio
    > (droga)

    In Afghanistan la droga era coltivata ben prima dell'arrivo delle truppe USA, adesso la produzione è aumentata per via dell'indebolimento del governo centrale.
    L'errore di fondo commesso dagli USA è credere che agli afgani oppure agli irakeni interessasse la democrazia, visto che preferiscono impiegare il loro tempo per ammazzarsi fra di loro in stupide guerre tribali o di religione.

    > e poi spostarsi sull'iran, facendolo
    > prima riempire di bombe nucleari

    Questo è molto improbabile, attaccare una potenza nucleare è impossibile per il rischio che usi il suo arsenale nucleare per una rappresaglia.
    Per adesso l'unico paese amico degli USA a portata di tiro dell'Iran è Israele, che è a sua volta una potenza nucleare.
    Attaccare l'Iran significherebbe quindi provocare una guerra in mezzo medio oriente, sarebbe controproducente per gli USA.
  • ...vi dirò: gli americani, pur di scatenare guerre e combattere nemici inesistenti ha lanciato due aerei contro due dei propri gioielli... ancora oggi la usa come scusa per intercettare indiscriminatamente e decifrare qualsiasi cosa in nome della sicurezza... PENSA TE CHE GENTE CI DOVREBBE GUIDARE E PROTEGGERE!!!!
  • Per fortuna che ho letto questo post, questa forum sì che è una fonte affidabile! Ora so cosa sarà del mio futuro.

    p.s. non è che potresti dirmi anche i numeri della ruota di napoli per estrazione di domani?
    non+autenticato
  • Giocati quest'ambo su napoli e ovviamente su tutte per almeno 5 estrazioni:

    58 e 72

    ciao e fammi sapere!!
    non+autenticato
  • Sì hai ragione, io sono John Titor:
    http://it.wikipedia.org/wiki/John_Titor
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)